Erotici Racconti

pulp Erotismo e sangue, contenuti forti di efferatezze e situazioni eccitanti

Le ultime storie per adulti del genere pulp

Il genere Pulp raccoglie quei racconti erotici che propongono vicende dai contenuti forti, abbondanti di crimini violenti, efferatezze e situazioni macabre. Storie di erotismo e sangue. Storie per adulti che contemplano sofferenze fisiche, mutilazioni e/o addirittura morte. Il connubio sesso e morte sfocia spesso nel mistero, in questa categoria invece troverete racconti erotici espliciti, che lasciano decisamente meno spazio all’immaginazione.

4 0 2 racconti erotici del genere pulp e sono stati letti 1 7 2 6 1 8 2 volte.

Konstantin Sergeevič
Fissava i suoi occhi cercandovi un'emozione che non esisteva, che non era mai esistita. Riusciva a scorgere solo un vuoto immenso e la mancanza di qualsivoglia segno di umanità. Se mai si era chiesta come sarebbe stato fissare un robot con sembianze umane ora ne aveva un’idea molto precisa. In lui non vedeva più nulla dell’uomo che poche...
scritto il 2019-02-20 | da Osiris
ICO “Tribute” - La battaglia finale
N.d.A : Come per il ciclo di “Storie di mostri”, se non ti ricordi che cosa è successo fino ad adesso, ti consiglio di rileggerti i capitoli precedenti a questo. Per chi si affacciasse per la prima volta a questa serie, avviso che si tratta di un ciclo che ho chiamato “Tribute” e che fungerà da tributo vero e proprio a videogiochi che...
scritto il 2019-02-20 | da Alba6990
Il sequestro (IV parte)
Ore 5:00 Mario incredulo osservava il corpo immobile di sua moglie adagiato davanti a lui, con la schiena nuda e con il capo immerso tra i cuscini. La donna ora non fiatava più, ma i gemiti, che aveva dovuto ascoltare durante quell'amplesso forzato, gli rimbombavano ancora in testa. La sua tenera, dolce e casta moglie era stata appena abusata...
scritto il 2019-02-18 | da Rot43
Storie di mostri - L’indifferenza
N.d.A : Sono stata assente per circa un paio di mesi. Questo è il penultimo episodio di questa serie, il prossimo sarà l’ultimo. Per chi non si ricordasse gli altri episodi o chi semplicemente si affaccia per la prima volta a questa serie di racconti intitolata “Storie di mostri”, consiglio di leggere prima gli altri episodi e poi...
scritto il 2019-02-18 | da Alba6990
Io e Alan - Rieditato.
A quel tempo vivevo con… (ora invento un nome per restare sul vago)… con Esmeralda, era bella eh? Bella ma fuori del tutto, scordata come un violino dimenticato in cantina per secoli. Raramente era naturale, il suo stato normale era… -Tesoro ciao… sono fatta di roba buona… scopiamo?- Il suo interlocutore potevo essere io o altri...
scritto il 2019-02-17 | da Tibet
Una vita al limite
T: - Amoooreeeee ….. A: - Tesoooorooo….. smack… smack T: - Amore … dopo tanto tempo e mi saluti coi bacini della nonna? Voglio un bacio vero, uno di quelli “nostri” …mi manca il sapore delle tue labbra e della tua lingua. A: - Hai ragione… scusa … MMMHHHHHMMMMMMHHHHHHLLLLLLHHHHHMMMHH… T: - Ohhh, adesso sì …. A: - Vieni,...
scritto il 2019-02-15 | da Lucido De Lirio
L'ultimo canto della sirena
Destino infame. Nella mia vita precedente devo aver commesso dei crimini orrendi, per ritrovarmi ridotto così. Povero, solo, e affetto da una grave forma di impotenza. Mia moglie mi ha lasciato proprio per questo motivo, e non oso frequentare altre donne sapendo di non riuscire a soddisfarle. È davvero frustrante. Ho consultato decine di...
scritto il 2019-02-13 | da Seinove
La ladra
Il primo racconto che pubblico sul sito, ovviamente prendetelo per quello che è, il racconto di un ragazzo che un giorno non aveva niente da fare, quindi perdonate i vari errori grammaticali e spero che vi piaccia Una cosa è certa, la mia casa è immensa. Ho 25 anni e vivo da solo in questa villa fuori Torino che mio nonno mi ha lasciato in...
scritto il 2019-02-06 | da Bod97
In un timido sabato mattina.
L'eco dei passi le sembravano come tamburi durante a un'esecuzione. E lei correva e correva, tra gli stretti vicoli di un venerdì sera ben inoltrata. Non sapeva bene che ore fossero, forse 2 o magari le 3, ma sapeva che ormai qualsiasi aiuto le sarebbe stato negato. Era inseguita da un gruppo di persone che aveva conosciuto poche ore prima in...
scritto il 2019-02-02 | da T3
Scontro di universi
Giuseppe guardava il mondo scorrere oltre la finestra, recluso nel grigiore dei muri di quella casa di riposo, un altro giorno si avviava alla fine e nessuno sarebbe venuto a trovarlo oggi… meglio così. Aveva avuto una buona vita e poche cose di cui lamentarsi, ma non era sempre stato così, pensò a quanto era stato fortunato in fondo, a...
scritto il 2019-01-30 | da scopertaeros69
I ricordi di una prostituta (storia vera)
Questa storia non è vissuto dell’autrice, ma la narrazione dei fatti è stata riportata con precisione maniacale. Nessun dettaglio è stato inventato. Buona lettura. ......................................................................................... Respiro. Finalmente sono a casa, ma non so cosa mi aspetta. Anzi, so cosa mi aspetta, ma...
scritto il 2019-01-25 | da Alba17
Deja-vu. -10
La tazza di tea si è ormai raffreddata quasi del tutto, ma la stringe ancora tra le mani per cercare conforto in quel poco di tepore che la ceramica le trasmette. Il tea non è mai stata la sua bevanda preferita, ma l'alternativa sarebbe stata una tazza d'acqua scaldata al microonde con del caffè solubile e non è ancora arrivata a volersi...
scritto il 2019-01-25 | da Ylgr
Tibe e Pao. La scelta.
Sul tavolino una bottiglia a lui riservata di Single Malt Isle of Jura, ghiaccio e il sifone del selz. Camicia e pantaloni di lino bianchi, un uomo non più giovane e non ancora nel ciclo della maturità. Un viso vissuto con delle rughe intorno agli occhi. Occhi vividi, attenti, quelli disincantati di un cinico. Capelli scuri, spruzzati di...
scritto il 2019-01-23 | da Tibet
Castello maledetto 2
Rientro in camera con Adelina ho la figa che brucia per la chiavata di quel cazzone così mi spoglio e la risciacquo “Padrona ma come ha fatto a prendere quel coso esagerato,io non sono riuscita a stringerlo in mano” “Bella la nostra figa è molto elastica pensa a come farebbero a uscire i bambini ci vuole allenamento ma per prima cosa...
scritto il 2019-01-23 | da visionario
Il volto del Diavolo
La colonia spaziale Bohemian Groove era abbandonata da più di ottant'anni. Perchè tutti i Lasciati Indietro potevano associarsi e costruire una nuova colonia in cui vivere la loro personale utopia, ma non stava scritto da nessuna parte che questa dovesse riuscire a reggersi. Alcune colonie prosperavano e venivano ingrandite, altre rimanevano...
scritto il 2019-01-21 | da Hermann Morr
La Maschera di Diego Maria Sànchez.
Il racconto è frutto della mia fantasia, comunque uno spunto iniziale l'ho ricavato ricordandomi di una antica farsa spagnola di Lope de Rueda, vissuto nella stessa epoca di Cervantés, intitolata "Farsa chiamata della MASCHERA" di tutt'altro tema e tenore, differente in tutto dal mio racconto, ma per giusto riconoscimento ne ho utilizzato...
scritto il 2019-01-20 | da Tibet
Deja-vu. 3di3. Finisce. Si inizia.
Trovare quella lettera tra la posta in ingresso l'aveva lasciato piacevolmente sorpreso. Nessuno inviava più lettere, se non le compagnie che gestivano le varie utenze. La sorpresa, una volta seduto alla sua scrivania, aveva lasciato posto all'incredulità prima, ad un senso di spaesamento poi. Soltanto quando la mano, tremando, gli aveva...
scritto il 2019-01-19 | da Ylgr
Fiore di Bach -Cap. X- La presa di coscienza.
Un tempo, quando i miei sogni erano ricorrenti, non ho mai avuto la beltà di vedere i miei genitori, di sognarli e vivere un momento con loro anche se partorito dalla mia mente. Sono morti in un incidente stradale quando ero piccola, io ero con loro, nella macchina, ma ne sono uscita illesa, i più hanno detto:”viva per miracolo” io credo...
scritto il 2019-01-14 | da Flame
Abbadon: gestione di uno stupro di gruppo.
Si lo confesso, detesto racconti in cui ci si compiace di stupri e che per giunta si protraggono per innumerevoli puntate, mai sazi di male. Allora provo, per una volta a immaginare io il finale, ma se non avete stomaci forti state alla larga. Los Angeles 2019. Claudia era disperata: in quel fetido capannone dalle pareti luride fatte di mattoni...
scritto il 2019-01-13 | da samas2
Deja-vu. 1di3. (3)
La sveglia sul telefono suonò alle cinque meno un quarto, come tutte le mattine e, come tutte le ultime mattine, la trovò già sveglia. Silenziò l'allarme, imprecando tra se e se, buttando sul sedile del passeggero il telefono. Il display rimase acceso ancora per qualche secondo, prima di spegnersi, facendo ripiombare nel buio l'abitacolo...
scritto il 2019-01-12 | da Ylgr
Castello maledetto 1
Giada inizia a raccontarmi cosa c’è nel sotterraneo e cosa lei e adesso anch’io possiamo fare. “Vedi cara i due che hai visto tengono sotto controllo i prigionieri che vengono processati e condannati per tutti i crimini contro la contea,tieni presente che ci sono uomini e donne e considerando che sono condannati a morte li faccio vivere...
scritto il 2019-01-10 | da visionario
Il gelo della Siberia
San Pietroburgo, 15 giugno 2005. Pyotr Ivanovich Zaytsev faticava a chiamare la città con il suo (relativamente) nuovo nome. Per lui era e sarebbe sempre rimasta Leningrado. Non che avesse mai conosciuto Vladimir Il'ič Ul'janov o che gli fosse mai piaciuto particolarmente, tuttavia quello era il nome quando lui vi era nato. Erano passati oltre...
scritto il 2019-01-09 | da Osiris
Il sequestro (Parte III)
Ore 01:00 : - E’ bello svegliarsi tra le tettone di tua moglie eh! Gli fece eco Valerj. Mario ci mise un po’ a riprendersi, tuttavia i suoi occhi nuovamente aperti rallegrarono lo spirito di sua moglie che lo abbracciò in lacrime. Intanto dal piano superiore si udirono dei passi, e dal ballatoio pistola alla mano, Aslan si affacciò...
scritto il 2019-01-09 | da Rot43
Deja-vu. 2di3
Ripose il quotidiano sul tavolino del bar dopo averlo ripiegato con cura. Lo osservò a lungo prima di toccarne un angolo con le dita, ad allineare i fogli con i tovaglioli di carta. Si alzò e fece per voltarsi in direzione della cassa, ma esitò. La tazzina non andava. La fece ruotare sul piattino, fino a far risultare il manico parallelo alla...
scritto il 2019-01-08 | da Ylgr
Richiamo al filo rosso. La leggenda del S. Nulla.
Vi svelo un segreto dietro a questo piccolo racconto ci sono io, ho pubblicato in precedenza sotto un altro nickname: S.Nulla. Con questa premessa vi auguro una buona lettura. L'uomo riaprì la teca, erano giorni che non lo faceva non riusciva a spiegarsi il motivo, preferiva guardarla chiusa in quella bolla di vetro; voleva proteggerla dal...
scritto il 2019-01-06 | da Flame
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.