Erotici Racconti

pulp Erotismo e sangue, contenuti forti di efferatezze e situazioni eccitanti

Le ultime storie per adulti del genere pulp

Il genere Pulp raccoglie quei racconti erotici che propongono vicende dai contenuti forti, abbondanti di crimini violenti, efferatezze e situazioni macabre. Storie di erotismo e sangue. Storie per adulti che contemplano sofferenze fisiche, mutilazioni e/o addirittura morte. Il connubio sesso e morte sfocia spesso nel mistero, in questa categoria invece troverete racconti erotici espliciti, che lasciano decisamente meno spazio all’immaginazione.

2 3 9 racconti erotici del genere pulp e sono stati letti 1 4 6 6 4 0 3 volte.

L'amante lappone
Non volevo far altro che tornare a casa e che stendermi sul letto, senza moglie, senza figli, senza gatto che miagolasse, senza nessuno, volevo solo godermi la pace della mia camera, immaginarmi una vita migliore, immaginarmi qualcuno che mi volesse bene, che mi accarezzasse e che non mi ferisse, che non mi dicesse che ero sbagliato, che ero una...
scritto il 2018-06-15 | da M.m
Morire per rivivere. La fine. 2009. Panama City – Una villa sul mare a Isla Flamenco.
-Trecento dollari? Non credo che il mio uomo accetti...- -Cinquecento e cinquecento per te?- -Mille dollari? Che c’è sotto... uomo? Per quanto ne so... non c’è donna qui che valga tanto... neppure io...- -Facciamo che sono pazzo di te? Sono un ricco gringo loco. Nulla di più di quanto ti ho chiesto, mille dollari per una notte da ora a...
scritto il 2018-06-08 | da Tibet
Nero Presagio
Sigillo così le mie colpe, con le rune, i simboli e gli umori della masturbazione; incido, con le mie fantasie, la sua anima, compiendo quotidianamente riti magici. Oh… non servono candele, cappucci e parole arcane, basta questa ossessione densa che mi avvolge il cervello e me lo stringe come fosse un cappio; è sufficiente il sangue che ogni...
scritto il 2018-06-08 | da papessatan@gmail.com
Non toccate la leggenda
Il taxi l'aveva portata al posto da lei desiderato, in una collina circondata da mura antiche. Sotto scorreva un fiume e più in là si vedeva la superficie azzurra di un lago. Il lago di Scuteri, pensò. Scese e si guardò intorno. Salutò il tassista dicendogli che l'avrebbe chiamato quando avesse finito. Mentre il taxi spariva dalla sua...
scritto il 2018-06-08 | da Alba17
Morire per rivivere. Carthago 2009
Carthago 2009. La casa esisteva ancora, ma naturalmente ora era abitata da altre persone. Le finestre, abbellite da tende multicolori a lui sembrarono degli occhi senza vita. Fermo davanti all’ingresso, all’inizio del vialetto, entrò con l’immaginazione nella casa, dall’ingresso passò nel soggiorno, poi nella stanza dove allora lui...
scritto il 2018-06-07 | da Tibet
Morire per rivivere
Io sono solo un canta-storie, nulla di quanto vi racconto è successo. Tibet. Settembre 2009. A bordo di un volo intercontinentale. I lunghi viaggi in aereo gli erano diventati pesanti, la forzata immobilità faceva insorgere prima un fastidioso senso di prurito e poi un dolore che diventava sempre più forte fino ad essere insopportabile. Il...
scritto il 2018-06-07 | da Tibet
La forma dell'acqua - la parte censurata del film di Guillermo Del Toro
Questo racconto tratta quella parte di storia che il film di Guillermo del Toro non ha potuto illustrare per ovvie ragioni. Come sapete, Elisa, la ragazza muta si era innamorata di quella strana creatura coperta di squame, di cui andava ogni giorno a pulire la cella. All’inizio erano solo sguardi curiosi, ma poi col passare dei giorni la sua...
scritto il 2018-06-07 | da beast
Tre foto - Al centro della luce (3/4)
C’è uno spazio. Ci sono delle persone. C’è una ragazza. Un faro sul soffitto crea un cerchio di luce per terra. Fuori è buio. Non si vede niente. Si vedono solo... ...dita. Tanti indici puntati verso il cerchio di luce. O meglio, verso la ragazza al centro del cerchio di luce. Dita di uomini e donne senza volto. Dita illuminate a...
scritto il 2018-06-06 | da Alba6990
Il segreto della biblioteca. L'epilogo.
La mia mente è continuamente sollecitata a far sesso e sono esausto!  Davvero la mia resistenza sessuale ha dell’incredibile! Oltre a vere orge che avvengono di volta in volta o nello studio o in qualsiasi luogo della casa compreso l’ampio giardino e la piscina, non manco mai di prenderle più volte durante la lunga giornata, poi mi ritiro...
scritto il 2018-06-04 | da Tibet
Il Corpo, il Verbo e la Mente |8/8| Il caso Ehrenfeld
[N.d.A.: Per l'ultimo capitolo di questo ingarbugliato mistero cui vi ho sottoposto finora, faccio una eccezione alla regola e invito dunque tutti voi lettori ad una piccolissima seduta introspettiva: immaginate anche voi di guardare la pioggia. La pioggia, infatti è una componente molto presente in quasi tutti i capitoli di questo racconto....
scritto il 2018-06-04 | da Miss Ehrenfeld
Il segreto della biblioteca. La protezione del Dio Thoth.
Un sogno mi perseguita, ogni volta torna eguale. Una parete verticale, io ai piedi di essa e in cima una figura indistinta che mi getta qualcosa. Con raccapriccio mi accorgo che è un bambino, un neonato quello che sta precipitando verso di me. Sporgo le braccia e mi accingo a cercare di prenderlo mentre cade, ma proprio un attimo prima di...
scritto il 2018-06-03 | da Tibet
Il segreto della biblioteca. La rivelazione. Il bastone e la carota. Il sogno.
-Guarda Victor… qui sulla scrivania, questo volume è il mio diario. E’ aperto sulle ultime pagine che ho scritto. Sono state crudeli, sai? Potevano farmi morire in un modo decoroso, consono alla mia esistenza… preferivo morire scopando, ma non è nella loro natura la generosità. Leggilo…! E dietro di te ci sono i diari di tutti quelli...
scritto il 2018-06-02 | da Tibet
Tre iene e un lupo solitario
Non ricordo il nome del paese. Era uno dei tanti borghi italiani arrampicati su una collina, simili a presepi, con il campanile, le torri, le case affacciate sullo spazio infinito di una valle. Non ricordo il nome della famiglia del barone. Era una delle tante famiglie nobili il cui capostipite si era messo al servizio di un re o di un...
scritto il 2018-06-02 | da Edipo
Il segreto della biblioteca. l'incontro con Sole e la stanza segreta.
La bibbia in questione è una parodia erotica, ma l'opera in sé, la vera bibbia è un assieme di fatti terribili, oscenità, incesti e accoppiamenti bestiali, il meglio sta in genesi ed esodo, massacri ad ogni pagina, stupri, lapidazioni, angeli che fottono come ricci... Il nuovo testamento poi... orecchie mozzate, dei misericordiosi che urlano...
scritto il 2018-06-01 | da Tibet
Fiore di Bach -settima parte- il tarlo del dubbio
I miei sogni continuano ad essere offuscati, ho come l'impressione che nelle mie illusioni io non ricordassi nulla, è una supposizione oppure semplicemente, non ho nessun tipo di visione onirica. Sono in uno stato di continuo turbamento, l'inquietudine mi divora lentamente le carni, sono suggestionata dal sentirmi osservata anche se non c’è...
scritto il 2018-06-01 | da Flamerebel9
Il segreto della biblioteca. Il nuovo Maestro. Victor trova la chiave.
"Davvero"? Me le mette in bocca le dita che sanno forte del suo afrore, immagino che la sua figa sia un vulcano e il suo miele… lava infuocata! Le dico… basta. Basta Anita… non ce la faccio proprio più. Lei ride. Mi chiede se voglio sapere una cosa… certo che si. Suo marito, Giuseppe… assiste a tutto. Mi da fastidio questo? No…...
scritto il 2018-05-31 | da Tibet
Il segreto della biblioteca. Sesso con Rula e i gemelli e la stanza segreta
-Scendi Victor…-  Accetto l’invito.  Ho il bisogno fisico di vedere il corpo di Rula.  E poi da quando li ho conosciuti vivo in un perenne stato di eccitazione, loro e l’atmosfera della biblioteca mi condizionano, mi sembra di non poter più decidere per me.  Mi accorgo che lascio malvolentieri la biblioteca come se qualcosa mi...
scritto il 2018-05-30 | da Tibet
Il segreto della biblioteca. Anais e Miro.
E’ Anais che parla, mi chiede se possono fermarsi, dice che le piace guardarmi lavorare e io capisco da come lo dice che mi hanno visto toccarmi. Si siedono, chiedo loro se conoscono i libri che sto esaminando e lei risponde candidamente di si, che si sono masturbati e si masturbano ancora tantissimo a leggerli.  Sarà l’atmosfera della...
scritto il 2018-05-30 | da Tibet
Il Corpo, il Verbo e la Mente |3/8| Caso 3
Mi alzai, come ogni mattino. Ero intontita, Sapevo soltanto di essermi addormentata sul divano la sera prima. Avevo forse bevuto troppo? Quante ore avevo dormito? Ero riuscita a lavarmi quantomeno i denti? La cosa buffa è che non sapevo rispondere a nessuna di queste domande. Mi sentivo come in tilt. Sveglia alle 07.00. Un po' tardi rispetto al...
scritto il 2018-05-30 | da Miss Ehrenfeld
Il segreto della biblioteca. L'inizio della storia
Racconto erotico di Tibet. Mi chiamo Victor Vinci, vi voglio raccontare una vicenda incredibile, al limite dell'irreale, credetemi... è tutto veramente accaduto e tutto ha inizio con una telefonata, quando...  -Victor…? Ho fatto il tuo nome alla figlia del pittore Mistral, sai quello che si è ucciso un paio di mesi fa? Vuole far fare una...
scritto il 2018-05-29 | da Tibet
Il filo di L - Lacrime di sangue
Ha trionfato l’amore. Adesso deve trionfare l’odio. E non è qualcosa che si augura. — - ELISA - — I piedi le fanno male, molto male. Strisciano per terra dentro a quelle All Stars vecchie e consumate dal tempo. La fanno sembrare più piccola, quasi una ragazzina. Il volto è completamente struccato. I capelli scoloriti e spettinati. Non...
scritto il 2018-05-22 | da Alba6990
Il filo di L - Il filmato
Il filo di L - Il filmato Alle volte, le persone non riescono a scindere la realtà dalla fantasia. Non comprendono che i sentimenti o le emozioni che provano non sono ricambiate o reali. Essi costruiscono rapporti su fondamenta fantasma, creando i cosiddetti castelli per aria. E può valere per qualsiasi cosa. Come ho già detto: la convinzione...
scritto il 2018-05-17 | da Alba6990
Il Bacio della Morte
Anja… Bingo! Anja e Simon, la strana coppia piena di soldi che Eva e io abbiamo scopato un paio di anni fa al largo dell’arcipelago della Maddalena! Anja è una bellissima trans brasiliana, superdotata… E Simon il suo “daddy”, protettore e padrone. Mi solleva il mento con la mano tesa e mi fissa dall’alto dritto negli occhi: - Più...
scritto il 2018-05-14 | da Patrizia V.
Violentate nel nostro stesso Letto
Piloto con calma la Serenissima nella Marina di Sitia a metà mattina. I lingotti sono al sicuro nella cabina di Jasmine e lontano da sguardi curiosi; io ho ancora la schiena a pezzi e le braccia doloranti per la fatica, ma almeno la missione è compiuta e l’oro perduto della banca d’Italia è al sicuro. Eva è sul molo con la moto, fasciata...
scritto il 2018-05-13 | da Patrizia V.
Morte in Alto Mare
Il sole riscalda piacevolmente l’aria frizzante del primo mattino. Ho pilotato nuovamente la Serenissima al largo della isole e sono pronta per immergermi. Eva mi ha appena comunicato che la barca di Bertrand ha lasciato Sitia con Susan a bordo assieme al reporter, che apparentemente hanno dormito insieme a bordo. Al garage invece non si è...
scritto il 2018-05-09 | da Patrizia V.
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.