Erotici Racconti

pulp Erotismo e sangue, contenuti forti di efferatezze e situazioni eccitanti

Le ultime storie per adulti del genere pulp

Il genere Pulp raccoglie quei racconti erotici che propongono vicende dai contenuti forti, abbondanti di crimini violenti, efferatezze e situazioni macabre. Storie di erotismo e sangue. Storie per adulti che contemplano sofferenze fisiche, mutilazioni e/o addirittura morte. Il connubio sesso e morte sfocia spesso nel mistero, in questa categoria invece troverete racconti erotici espliciti, che lasciano decisamente meno spazio all’immaginazione.

1 6 7 racconti erotici del genere pulp e sono stati letti 1 2 5 1 5 5 2 volte.

Il dolce-amaro gusto della vendetta... conclusione.
...dove eravamo rimasti? Ah... si! Lei si volta, va verso di lui, apre e rinchiude più volte le cesoie, lui sul letto si muove spasmodicamente cercando di liberarsi, niente... non ci riesce, è legato come si deve. Lei si avvicina minacciosa... e... COSA...? Ma pensate veramente che glielo lascio fare?  Per cosa? Per qualche piccolo episodio...
scritto il 2017-10-15 | da Tibet
Puttana in Trasferta: Eva entra in Gioco
Antonio dà veramente di matto alla vista delle foto compromettenti di suo fratello maggiore diffuse sul web nelle ultime ore. Anche Anna sembra uscire dal suo torpore nel vederle, solo che lei sembra più divertita che indignata. - Te l’avevo detto che era frocio – ridacchia con una smorfia cattiva – E chiaramente non sa neanche tenere...
scritto il 2017-10-14 | da Patrizia V.
Il dolce-amaro gusto della vendetta...
Quanto lo odia il bastardo!  Lo odia e si disprezza per la sua debolezza di allora. Tre anni d'inferno, le sue bugie continue, i suoi tradimenti e lei che sopportava tutto nella speranza di trattenerlo a sé, poi... l'atto finale, lo sorprende nel loro letto con una ragazzina di sedici anni e ai suoi insulti, ai suoi pianti, si alza serafico,...
scritto il 2017-10-14 | da Tibet
Madrid
Madrid. Lui è un basco di Bilbao, è falso, infingardo ed è stupido. Sono nel suo ristorante, un locale di lusso proprio vicino alla Plaza Mayor. Non mi piace il locale, troppo pretenzioso per mangiare bene, c'è troppo personale, troppe luci, ha speso troppi soldi. I nostri soldi. Lui ci deve dei soldi. Molti. E' stupido. Non capisce come...
scritto il 2017-10-03 | da Tibet
Il giovane monaco.
Epilogo. Il sabba. Heradiana lo costringe disteso, lo scavalca e si impala nuovamente, ora i suoi movimenti sono lenti... più determinati, strofina lentamente ma con forza il suo ventre contro quello del giovane. Si muove... stringe e rilascia i muscoli vaginali, si piega in avanti, appoggia il suo petto a quello del giovane e con le mani...
scritto il 2017-09-27 | da Tibet
Rosa o Rosso?
Un esperimento (dal latino ex, "da", e perire, "tentare", "passare attraverso") è la realizzazione di un'operazione empirica atta a confermare ipotesi o trovare leggi riguardo a un fenomeno osservabile in qualunque area di conoscenza (fisica, chimica, biologia, geologia, psicologia, economia, ecc) Ho avuto sempre una buona vista, per questo...
scritto il 2017-09-26 | da Yaz
Il giovane monaco
La decifrazione del manoscritto. Il cedimento completo. Sente spingere la porta vede il pesante cassettone muoversi... l'invocazione... "Guardati da questi demoni, perché il loro intento supremo è di ingannare i cristiani..." Gerbert si precipita contro il cassettone e si oppone con tutto il suo corpo e la sua forza mentre prega per la sua...
scritto il 2017-09-26 | da Tibet
Il giovane monaco
Heradiana - Lo studio del manoscritto - L'inizio della tentazione. Il viaggio per raggiungere la chiesa del manoscritto dura alcuni giorni. Il viaggio gli è di gran beneficio, il ricordo del monaco suo amante si smarrisce. La fatica fisica fa si che la notte dorma profondamente. Da lontano la chiesa non lo colpisce particolarmente. Piccola e...
scritto il 2017-09-24 | da Tibet
Il giovane monaco
VITA QUOTIDIANA DI UN MONACO - I CONTATTI SESSUALI CON IL SUO CONFESSORE. Lo scongiuro di Reims... "Io vi chiamo, o diavoli che cadeste dal cielo... Chiamo voi, che nell'inferno adorate Belzebù', vostro degno principe..." La vita di un giovane monaco può essere dura. Ma non certo quanto quella dei suoi coetanei laici. E' piena di impegni, la...
scritto il 2017-09-23 | da Tibet
I macellai - CAP I
Premessa: Questo racconto è totalmente frutto della mia -a parer’ di molti perversa- mente; ogni riferimento a persone o fatti realmente accaduti è puramente casuale. Specifico fin da ora che in questo racconto saranno descritte in maniera esplicita e dettagliata molte scene di violenza sessuale, tortura e morte; inoltre saranno presenti...
scritto il 2017-09-18 | da Ely93
La pazza di Villa dei Cedri (fine)
Era Lisa, la pazza. Ebbi una visione spettrale e magnifica al tempo stesso. Una camicia candida lasciava quasi scoperto il seno, i riccioli biondi brillavano nel chiaroscuro come del resto gli occhi verdi così accesi che sembravano segnali di febbre alta. Mi fissò a lungo, in silenzio, e io, ve lo confesso, io che non ho tremato di fronte ai...
scritto il 2017-09-11 | da Edipo
La pazza di Villa dei Cedri (inizio)
Sto cercando di mettere i pensieri in ordine, di raccogliere i particolari più minuti di quanto è accaduto in questi giorni, scusate se faccio fatica ma non è facile, ho i nervi scossi, molto scossi, sento di essere fragile come un vaso di porcellana, le immagini si sovrappongono, si confondono, ho una grande confusione nella testa ma voi...
scritto il 2017-09-10 | da Edipo
Massacro
Restituimmo Tyler allo zio Sam dopo tre giorni, dopo averlo spompato a dovere. Alla fine se lo era fatto anche Jasmine, e il poveraccio aveva veramente i lombi fiaccati. Il resto della guerra lo trascorremmo prendendo il sole sul ponte in topless per la gioia degli analisti IMINT dei comandi NATO di Napoli e Poggio Renatico. Ricevemmo altri due...
scritto il 2017-09-10 | da Patrizia V.
Anna dei miracoli
Regola prima della sopravvivenza. Colpisci per primo… e colpisci forte. Non so per quale astruso motivo mi aveva preso in antipatia, forse perché ero forestiero? Forse semplicemente perché era un idiota. Non avevo fatto altro che passare due orette in quel bar, tirare a far sera… seduto al banco bevendo qualche birra, nulla di più…...
scritto il 2017-09-08 | da Tibet
La stanza rossa
Cosa mi fece lasciare la super strada Firenze Siena quel giorno? Non un motivo razionale. Ero diretto a Siena, avevo un impegno e invece inspiegabilmente mi trovo sullo svincolo per Poggibonsi. Perché? Ora so, so il motivo, so che tutto era previsto. Quello che è difficile è renderlo comprensibile. Spiegarlo. Poi... sempre senza ragione mi...
scritto il 2017-09-06 | da Tibet
Domini Canes.
Era gennaio dell’anno del signore 1323, appena passate le festività natalizie, quando la missiva del curato di Saint Cristol les Ales giunse al Convento dei Domenicani di Ales. Il paese distava poche ore di cammino dal Convento. La Casa dei Domenicani di Ales era poco importante rispetto ai grandi Conventi dell'ordine ed era diretta da un...
scritto il 2017-09-01 | da Tibet
Il diablito, l'uomo dai tre capezzoli
Ogni tanto ne nasce uno. Credenza popolare vuole che sia una disgrazia per lui, per i parenti e per coloro che incroceranno la sua esistenza, ma si sa… le credenze hanno una valenza relativa, valgono per chi ci crede… Quando nacque Dieguito, la levatrice propose alla madre di affogarlo nella stessa acqua del lavaggio post-parto. Ma la...
scritto il 2017-08-28 | da Tibet
Storie di vampiri. Sangue caldo a colazione.
Io vivo nell'oscurità ma ho il mio amor proprio. Con questa storia rivendico di essere il vero uomo vampiro. Niente di paragonabile al vampiro da copertina patinata che è quello immaginato da Bram Stoker. E il conte Dracula? Facciamo chiarezza... il principe Vlad Dracul Tepes, chiamato l'impalatore perché usava eliminare i propri nemici...
scritto il 2017-08-26 | da Tibet
Diario di un sicario
Non mi piace quello che vedo allo specchio sopra il lavabo. Quella faccia? Non sono io. Quegli occhi spenti, il colorito grigiastro della pelle, le rughe. E’ come se un alieno si fosse impossessato del mio corpo e modificasse i miei lineamenti a suo piacere. Apro l’acqua fredda, la lascio scorrere.. metto la testa sotto il rubinetto e dopo...
scritto il 2017-08-21 | da Tibet
Il covo
E poi al covo, rannicchiata su teli di juta e stracci vecchi. Si, io lo chiamo letto, o almeno è la cosa che più ci si avvicina. Spesso la solitudine è la mia migliore amica, anche se in effetti qui la compagnia non mancherebbe se solo non fossimo tutti degli zombi. Saranno appena le dieci del mattino e questa notte è stata quasi infinita;...
scritto il 2017-08-20 | da valchiria96
Aghi
I buchi sulla pelle, lo sguardo perso nel vuoto, gli occhi socchiusi e le pupille più sottili di uno spillo. Chiunque è capace di chiedere “ma perché hai iniziato?”, che domanda idiota; potrei rispondere con motivazioni altrettanto inutili e prive di significato, come curiosità, depressione, voglia di trasgredire o di evadere. Una vale...
scritto il 2017-08-20 | da valchiria96
Benny e il viaggio nella terra degli orchi
E' il periodo che precede la presentazione della tesi , Benedetta è particolarmente presa dallo studio e vive con ansia queste ultime settimane che la separano da quello che è l'ultimo passo verso l'agognata laurea . Passa le sue giornate sui libri , alla sera a smesso di uscire con le amiche preferendo restare nel suo monolocale a studiare...
scritto il 2017-08-13 | da Doc77
Davis è tornato
- Mamma! - Trasalì e si voltò lentamente. Ero arrivato in silenzio mentre lei stava lavorando in giardino. Mi guardò e sembrava che stesse vedendo un fantasma. Era comprensibile, dopo dodici anni. - Mamma, perdonami se non ho dato più mie notizie, ho saputo che papà è morto, mi dispiace tanto. - Lei posò le cesoie, si tolse i guanti, si...
scritto il 2017-08-08 | da Edipo
Sette variazioni sul tema
1. E' stata una giornata schifosa, ridicola, assurda. Ho avuto mille problemi al lavoro e aiuto da parte di nessuno. Quando alle quattro del pomeriggio me ne sono andato ero così nero che le seppie al confronto sono chiare. Il cielo era cupo come il mio umore, i pensieri si accavallavano nella mente e finii per allungare il percorso verso la...
scritto il 2017-08-04 | da Edipo
Un uomo adatto per ogni uso
-Allora…?- -No…- -Ma perché no…? Ti proponi tu per queste cose, non è così? Vuoi che ti dica cosa vendi? Tu vendi te stesso! Non sei che una puttana! Ti ricordo cosa dice il tuo annuncio? Guarda… leggi… "Uomo esperto offresi per cose particolari, compenso da stabilire". Sei tu che l'hai pubblicato o no…?- -Sei troppo giovane…...
scritto il 2017-07-31 | da Tibet
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.