Erotici Racconti

etero Rapporti eterosessuali di uomini e donne con l'altro sesso

Le ultime storie per adulti del genere etero

Il genere Etero raccoglie i racconti erotici che trattano di rapporti eterosessuali. Tutte le storie trattano di persone che hanno un'attrazione, e quindi la preferenza sessuale, verso individui dell'altro sesso. È il genere più "classico" della narrativa per adulti. In questa categoria troverete i racconti erotici nell’accezione più convenzionale del termine.

4 2 1 9 racconti erotici del genere etero e sono stati letti 1 8 8 1 6 4 1 5 volte.

Idraulico per caso 2.
Al pomeriggio siamo sempre a lavorare al collegio e Vittorio rimane nel cortile ed io vado ai bagni per rubinetti difettosi. Mentre sto lavorando, arriva Suor Angela che mi sorride e mi presenta Suor Anna, una suora piccolina ma graziosa con le guance colorite, giovanissima, forse aveva appena diciott' anni. Suor Angela fa un segno ad Anna e lei...
scritto il 2019-01-21 | da Franco018.
Ho bisogno di te IIparte
PADRONE HO BISOGNO DI LEI II Sei ancora li, nel tuo mondo, perduta nel tuo orgasmo, quando senti la macchina rallentare. “Come sta signorina?” La domanda è posta in tono spiritoso, basta vedere il tuo viso per capire quale sia il tuo stato d’animo; ti senti leggera, e al settimo cielo. ”Meravigliosamente”, l’unica parola che riesci...
scritto il 2019-01-21 | da Fil73
Voglia di Pisello
Avete presente quelle macchie marroncine sulla pelle che come inestetismi purtroppo compaiono a rovinare la nostra bellezza,e talvolta anche a farci vergognare della loro forma e nel dover dare spiegazioni in merito ad altri/e? Beh,io sin da piccola avevo una "voglia" - o almeno così la definiamo dalle mie parti quella "macchia"- di forma...
scritto il 2019-01-21 | da Baby vogliosa
Idraulico per caso.
Questo fa parte dei ricordi dei tempi della gioventù. Avevo appena terminato il Liceo ed ero in cerca di lavoro. Una sera che stavo rientrando a casa, incontro all'ingresso del palazzo il mio vicino di casa che era idraulico. Mi ferma e, sapendo che cercavo lavoro, mi propone di andare con lui per aiutarlo ed imparare un mestiere senza dubbio...
scritto il 2019-01-20 | da Franco018.
Il ginecologo e la mia fighetta
Sono una ragazza di 19 anni alta circa un metro e sessantacinque, capelli biondi fisico da bambolina con un bel seno gonfio e turgido. Soffrivo da un po' di tempo di fastidi durante il ciclo quando decisi di andare dal ginecologo, scelsi accuratamente il medico che mi sembrava più adatto alle mie esigenze: il dottor Molina. Quando mi presentai...
scritto il 2019-01-20 | da Bimbasex19
Piccante come il gulasch (parte 3)
Magrit, la ventenne ragazza alla pari ungherese, si scioglie la coda rosso mogano e continua nel suo movimento ondulatorio. Di fronte e me, girata di spalle, si sfila lentamente i micro-shorts in tessuto jeans. Poco prima avevamo fatto un patto: io l'avrei aiutata a trovare un lavoro ben gratificato e lei in cambio mi avrebbe succhiato il cazzo...
scritto il 2019-01-20 | da PifferaioMagico
Al PS
. I capelli biondi, come l’oro degli orecchini che ornano i tuoi lobi. Il camice verde, come la prima erba primaverile. L’intimo appena percettibile sotto la tua divisa. I capezzoli, che risaltano sul tuo piccolo seno. Mi guardi, ti avvicini Mi baci, con passione Mi tiri giù i pantaloni, con calma Lo guardi, con bramosia Lo afferri, con...
scritto il 2019-01-20 | da Fil73
Un casuale incontro al bar 4.
Con la chiamata di Milena, ci accordiamo per incontrarci in pomeriggio ed il luogo è il bivio con la via del mare dove c'è un chiosco di bibite. La mia mattinata, fortunatamente, va a gonfie vele e si conclude con quattro contratti con nuovi clienti. Quel giorno pranzo su una trattoria mai frequentata e, oltre ad averci mangiato benissimo, ci...
scritto il 2019-01-19 | da Franco018.
La supplica- 2 (Drabble)
“Per questo lo osservi? E lo guardano, sbavando, anche quei porci dei tuoi amici?” Ti chiedo, ma tu incurante continui a pregarmi. “Sono tua!” Urlo, liberandomi dell’accappatoio. Ti inginocchi ed entusiasta inizi a leccarmi la figa con dovizia. Poi passi al mio ano e quando è bagnato della tua saliva, entri in me. Mi infili le dita in...
scritto il 2019-01-19 | da Cassandra
La visita militare
Salve, sono Jiselle, sono francese, e oggi vi voglio raccontare quando decisi di fare domanda di arruolamento al distretto militare della mia città. Dopo avere ritirato i moduli, debitamente compilati e riconsegnati, passati circa 30 giorni fui chiamata per sostenere le varie prove, visite, e analisi. La sera, dopo cena, fummo accompagnate alle...
scritto il 2019-01-19 | da IL Dottore due
Come il fuoco - Prologo
La stanza è immersa nella penombra, appena rischiarata dai pochi flebili raggi di luce dei lampioni che dalla strada illuminano il buio di una notte troppo calda. I suoi gemiti di piacere mi riempiono le orecchie, gettando benzina sul fuoco di una bramosia che per quanto mi sforzi non riesco a tenere a freno, e anche se nella parziale oscurità...
scritto il 2019-01-19 | da Doyle
La più classica festa di Halloween 3
Vedendola sola un lupo mannaro le si avvicinò. Indossava un paio di pantaloni stracciati, il torso era nudo e il viso era coperta da una maschera da mannaro che, nella semi oscurità della discoteca, pareva davvero ben realizzata. Si dimostrò subito gretto, poco fine, decisamente poco elegante. Nulla che la invogliasse a stringere un rapporto....
scritto il 2019-01-19 | da Perseus
Ho bisogno di te I parte
CANCELLATO
scritto il 2019-01-18 | da Fil73
Ho bisogno di te I parte
“padrone ho bisogno di lei” Il messaggio è semplice; un po meno semplice inviarlo. Mille i dubbi, mille le paure, ma il desiderio era troppo per affogarlo. Desideravi quella sensazione di sottomissione, più di ogni altra cosa; ma soprattutto era a lui che volevi esser sottomessa. Sapevi il suo rispetto per la tua persona, per il tuo corpo;...
scritto il 2019-01-18 | da Fil73
La supplica - 1 (Drabble)
"Perché vuoi il mio culo? Cosa vorresti farci?" Chiedo, ingenuamente e tu mi supplichi: "Vorrei metterti a pecora e penetrarlo con tutta la mia foga. Allo stesso tempo tasterei le tue piccole tette. Lo sai che mi piacciono, te lo dico sempre. Mi eccita la forma a mela e il capezzolo rosa geranio, tutto da succhiare. A volte lo afferro tra due...
scritto il 2019-01-18 | da Cassandra
Piccante come il gulasch (parte 2)
Per un po', dopo la storia del pompino a mio cognato, Margit - la nostra ragazza alla pari ungherese - aveva ripreso a rigare dritto. Ma il pomeriggio del 30 dicembre, rientrando a casa prima del solito, l'ho colta in flagrante a masturbarsi insieme a un'amica spagnola dell'università. Lei seduta con le cosce aperte in punta al letto, la...
scritto il 2019-01-18 | da PifferaioMagico
Erotismo goliardico
Il sesso non è solamente piacere e godimento, è anche divertimento! In azienda è arrivata una nuova stagista, una ragazza di 26 anni, Barbara, dal fisico minuto e molto, molto timida, e ovviamente l’hanno assegnata a me per un percorso di formazione. E’ una ragazza molto bigotta e religiosa, di una famiglia borghese del sud, comunque...
scritto il 2019-01-18 | da marynella
Fare l amore in due
Salve, qualche mese fa avevo già pubblicato dei racconti ma per vari motivi non ne ho più scritti. Sono le 00.40 e tra quattro ore ho la sveglia per andare al lavoro ma il pensiero del mio fidanzato non mi lascia dormire tranquilla. Mi presento di nuovo. Il nome lo tengo per me, ho 22 anni. Capelli lunghi rossi tinti una sesta di seno ,...
scritto il 2019-01-17 | da Lovehe
Il pugnale
siamo in una stanza vuota, tu sei legato mani e busto ad una sedia, bendato. sono di fronte a te ed in mano ho un pugnale, non puoi vedermi, ma avverti la mia presenza. ti passo leggermente il pugnale addosso, e quando arrivo nelle tue parti intime sento che ti irrigidisci. continuo a passare legermente il pugnale giù, lungo le tue gambe....
scritto il 2019-01-17 | da le nostre avventure
Un insolita vigilia
Tu sul divano, l’albero di Natale acceso, che illuminava quel giusto per perdermi nei tuoi occhi, ci guardavamo intensamente, ci stringevamo, ci abbracciavamo, è pian piano ci spogliavamo, sentire il tuo seno a contatto con il mio corpo era magico, gli occhi che non si staccavano mai, le nostre lingue sempre più vogliose l’uno...
scritto il 2019-01-17 | da Chico
Piccante come il gulasch (parte 1)
Avevo scoperto che la nostra nuova cameriera, una bellissima ventenne di origine ungherese, se la faceva di nascosto con mio cognato. Si erano conosciuti durante il pranzo del 25 dicembre. Ma invece di celebrare la natività del Signore, avevano strofinato i loro inguini nel bagno di servizio, quello più lontano dalla sala da pranzo. Con tanto...
scritto il 2019-01-17 | da PifferaioMagico
Nello spogliatoio della piscina
Con Erika condividevo la passione per il fitness e, puntualmente ogni domenica, ci dedicavamo al nuoto. Nel tardo pomeriggio andavamo in piscina e macinavamo vasche su vasche, abbandonando tutta la tensione accumulata durante la settimana e contemporaneamente ci ricaricavamo per la successiva. Sceglievamo quell’orario perché la piscina era...
scritto il 2019-01-17 | da Pillole di Passione
Una sera in ufficio
Era talmente concentrata su quel monitor che non lo sentì neanche entrare. Scorse una figura muoversi alle sue spalle e quasi trasalì; si girò di scatto e se lo ritrovò in piedi dietro di lei. Le sembrò enorme, forse perchè lo stava guardando da seduta; un enorme fantasma, con quei lineamenti sbiancati dalla luce fioca del monitor che...
scritto il 2019-01-17 | da Berny2
Colpevole
Solo adesso la tua mano si apre, le dita si distendono lasciando cadere a terra il mio perizoma nero, scelto con cura per te. Scelto come tutto il resto che ho indosso. Come il profumo, come le calze, ormai strappate dalle unghie che sembravano voler dilaniare la mia carne, tanto m'hai stretta. Le gambe scivolano lente, libere dalla tua morsa,...
scritto il 2019-01-16 | da Paoletta80
Un casuale incontro al bar 3.
Concludo la mattinata con due contratti che mi faranno vivere per buoni dieci anni, considerando quanto ci guadagno subito e che tali contratti sono automaticamente rinnovati ogni anno, perciò la mia percentuale c'è sempre e, chiaramente, ogni mese si rinnova l'ordinazione. Gioco un po insolito ma per me è così. Arriva l'ora di pranzo e...
scritto il 2019-01-16 | da Franco018.
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.