Erotici Racconti

etero Rapporti eterosessuali di uomini e donne con l'altro sesso

Le ultime storie per adulti del genere etero

Il genere Etero raccoglie i racconti erotici che trattano di rapporti eterosessuali. Tutte le storie trattano di persone che hanno un'attrazione, e quindi la preferenza sessuale, verso individui dell'altro sesso. È il genere più "classico" della narrativa per adulti. In questa categoria troverete i racconti erotici nell’accezione più convenzionale del termine.

2 9 7 7 racconti erotici del genere etero e sono stati letti 1 3 9 2 3 5 2 3 volte.

Il sesso della vergine
Essere studente fuori sede è un impegno con se stessi e con la propria famiglia, che spesso fa sacrifici per sostenere lo studio del figlio. Beatrice era una giovane ragazza, iscritta alla facoltà d’ingegneria in una città del sud Italia, intelligente e simpatica, con un passato complesso, del quale non amava parlare, perchè lei stessa ne...
scritto il 2017-10-16 | da passepartout
Una notte o forse mai più
Siamo alle porte dell’autunno, la natura inizia a mutare i suoi colori e anche le giornate iniziano a essere più fredde e più corte. Ultimi giorni di moto, quindi decido di fare un giro breve di qualche chilometro, il tempo di fare benzina e riportarla nel suo box. Sono le 10:00 di una domenica mattina, mi fermo in una pasticceria per fare...
scritto il 2017-10-15 | da mysteriousbull
La storica ex
Come al solito gradirei suggerimenti e correzioni …. Un bellissimo pomeriggio di Settembre ero al supermercato del mio piccolo paese per effettuare le consuete spese per la casa ; visto che vivo da solo le mie faccende in quel negozio solitamente si sbrigano in pochi minuti , ma quel giorno incontrai una persona per me molto speciale e le cose...
scritto il 2017-10-14 | da Niko78
La vagina della vicina
A pochi mesi dalla maggiore età (17anni e mezzo) Claudia ha deciso di "mollarla!" Lei abita porta a porta con me e fino ad un paio di anni fa,non mi si filava di pezzo ( ma più in generale non pensava proprio ai maschietti,ancora presa con le sue amichette in giochi infantili,anche troppo per la loro età)! Ed ancora girava in bici vestendo...
scritto il 2017-10-13 | da ArrapatoXN
Corpo di ballo,corpo da sballo
In quel periodo avevo 25 anni e mi ero fidanzato da poco con la mia ragazza,allora ventenne! Suo Padre era autista di bus e doveva portare un gruppetto di ragazzette facenti parte del corpo di ballo della ns.Citta' in un Paesino alle pendici del Monte Amiata, a circa 150 km.dalla nostra. Ci invitò a seguirlo con la ns.auto,noi due e la Madre di...
scritto il 2017-10-13 | da MORRISETTE
La mamma della recluta
Ottobre di un anno qualsiasi prima del 1980. Barletta provincia di Bari, caserma del reggimento addestramento di artiglieria. Il giorno dopo la cerimonia del giuramento delle reclute del III scaglione. Sono il caporal maggiore Cristiano Hondel, di Reggio Emilia, anni 23. Sto finendo il militare, la mia stecca conta ancora 38 giorni di...
scritto il 2017-10-12 | da golfer
L'altra biblioteca
Giulia e io frequentavamo la stessa facoltà. E' una ragazza dotata di grande intelligenza ed estremamente simpatica e cordiale. La sua caratteristica migliore è la grande capacità di farti mettere a tuo agio quando intavoli una conversazione con lei. Riusciva a parlare sia di politica che di sesso anale con la stessa tranquillità con cui si...
scritto il 2017-10-12 | da Cigno
Occhi (Parte XIII) - Ultima puntata
Lucrezia gli sfiorò le labbra e gli poggiò la testa sulla spalla, carezzandogliela. Poi l’odore acre di sudore nelle narici la risvegliò. ‘Guarda quanto sei bagnata…’- aprendola con le dita. 'Sei così erotico. Io ti…’ E sudore e occhi che si rimandavano desiderio gli uni gli altri, tra spasmi e urla. Poi un silenzio surreale....
scritto il 2017-10-10 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (Parte XII)
Irruppero a casa come un tornado, in un groviglio di mani, di lingue, in una pioggia di vestiti. Cesare la spinse giù, in ginocchio. 'Apri la bocca.'- impose, profanandola di saliva. Come due animali giocosi, si contesero quel dono liquido, rotolandosi fino al divano, dove Lucrezia si abbandonò. Sulla soglia del salotto, qualche minuto dopo,...
scritto il 2017-10-10 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (Parte XI)
METÀ MAGGIO Lucrezia arrivò in ufficio 5 minuti prima della riunione. 'Camilla.'- salutò la collega. 'Ciaaaooooo!!!! Tesoro!!!'- posandole due baci sulle guance e attentando seriamente alla funzionalità dei suoi timpani. 'Starnaz... ehm urli sempre così tu?' 'Uuuuu... ma tu guarda che rendez-vous! Cesare!!!'- le urlò nell'orecchio,...
scritto il 2017-10-10 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (Parte X)
IL MATTINO SEGUENTE "Uffa! Ma lui mi ha bombardata di messaggi e io gli ho risposto… solo per insultarlo!" Era in corso un violento alterco mentale tra Lucrezia e la sua Vocina. "Ma certo." "Se non mi credi, rileggiti i messaggi!" "Quindi suppongo sia stato il cellulare a scrivergli, in autonomia, che alla riunione lo desideravi." Lucrezia...
scritto il 2017-10-10 | da M-ede-aOttantaquattro
Sto bene così
Sto bene così,a gambe divaricate a farmi stantuffare il più a lungo,per più tempo e il più a fondo possibile la fica ninfomane!Non ho la minima intenzione di alzarmi d'altronde dove dovrei andare? Uscire per cercare un lavoro e farmi sbattere l'ennesima porta in faccia,o a fare la spesa per mangiare ed ingrassare a dismisura per farlo...
scritto il 2017-10-10 | da PIPPAROLA
Proposta semi indecente
Per conservare la mia linea, avevo deciso di frequentare una palestra, una delle più quotate e famose della mia città, dotata anche di bagno turco e piscina coperta, con tanto di trampolini olimpionici. Clementino, il direttore della struttura ginnica, mi era stato presentato da mio fratello, al quale, aveva promesso di farmi un generoso...
scritto il 2017-10-09 | da miriana
L'iniziazione - Prologo
Milano, giugno 2003 Sono a Milano da 9 mesi ormai. Anche se vengo da una regione dove il lavoro non manca, dopo la laurea ho deciso di tentare l'avventura e sono venuta qua, chiamata da una grande azienda. Mi sento un po' una provincialotta in questa grande metropoli e forse lo sono... Ho trovato una stanza in un appartamento di studentesse, mi...
scritto il 2017-10-08 | da ChiaraSexy
Innamoramento
Era estate... Allora la notte avevo un appuntamento fisso con un terribile incubo, appena mi addormentavo mi assaliva questa cosa orribile che mi lasciva sfinito, sudato, ansante, in preda al terrore. Nulla poteva contrastarlo, non avevo rimedio. Era un castigo. Il castigo per essere quello che sono. Allora passavo le notti a scrivere, parte dei...
scritto il 2017-10-08 | da Tibet
Il treno al binario 9 e 3/4 (Capitolo I)
"Signor Nick si sbrighi! Rischia di perdere il suo treno!" "Sono pronto! Adesso scendo, grazie!" Presi le valigie, la bacchetta e il mio gatto Doctor e scesi al pianterreno. Dopo aver pagato il conto attraversai la strada per prendere il treno. Controllai di avere il biglietto in tasca e mi avviai deciso ai binari 9 e 10. Lì trovai una...
scritto il 2017-10-08 | da Lucifero
Quando lei la mollò
Avevamo entrambi diciassette anni e mezzo,ma ancora non avevamo mai fatto sesso sul serio,ci eravamo limitati ai 69 reciproci ed a qualche sega lei e qualche ditalino di sondaggio nei suoi orefizi io!Poi quando andavamo a passeggio in strada lei notava che sempre più insistentemente mi voltavo a sbavare guardando il culo ondeggiante delle...
scritto il 2017-10-08 | da CARINELLO
Eureka
Eureka,si è risvegliato!Dopo un periodo abbastanza difficile ed umiliante "lui"si è risvegliato! Sono giunto all'età intermedia tra i 40/50 anni e purtroppo mi sono ritrovato ad affrontare i primi problemi di erezione tardiva o parziale e non duratura! Poi però grazie al mio fratellino quasi maggiorenne,sembra che il mio problema si è...
scritto il 2017-10-08 | da MORRISETTE
Fidarsi di Mati
Era notte fonda, le tre del mattino, non sapeva come mai, ma si svegliava spesso a quell’ora. Non alle quattro, non alle due, sempre intorno alle 3. Le capitava da quando era bambina, e ancora ora, a 28 anni, non si era riuscita ad abituare. La cosa che più la infastidiva era che a quel ora il suo cervello non si svegliava intorpidito o...
scritto il 2017-10-06 | da Els
Il verde non dona a tutte
“Voi deboli…? E’ da un pezzo che ho capito che il vero sesso forte siete voi donne…” (Tibet legge Corto Maltese.) L’incontro era programmato per le 21, il luogo… il bar di un albergo in centro. Lui… seduto al banco scrutava le donne che entravano, non conosceva la sua interlocutrice, l’aveva solo sentita al telefono, aveva...
scritto il 2017-10-06 | da Tibet
La bionda con i meloni
Ma cosa mi sta succedendo? Esclusa mia moglie, ho scopato poche volte nella mia vita perché conosco da 17 anni, praticamente metà della mia vita, la donna che da due è mia moglie e da uno mi ha reso papà di una splendida bimba che adoro. Tra di noi va tutto bene, è una bella famiglia felice la nostra. Però sta maturando un vizietto. Da due...
scritto il 2017-10-06 | da Joe Pesci
Permanenza lieta
Il mio nome non ha importanza, vi basti sapere che ho superato i trent’anni, conduco un’esistenza tranquilla e riservata, lavoro in una piccola libreria nel centro della mia città e sono scapolo. I fatti che sto raccontarvi, risalgono a circa dieci mesi fa, quando a seguito di un buon investimento, decisi di acquistare un piccolo...
scritto il 2017-10-06 | da passepartout
Una ragazza attraente ma ladra
Sono nel mio ufficio. Sto studiando alcuni documenti, quando sento suonare il mio campanello. "Prego, si accomodi" dico rivolgendomi alla porta. Subito dopo, entra un uomo, magrolino sulla quarantina, capelli e occhi neri, vestito elegantemente. "Mi chiamo Edoardo. Sono un docente di una scuola privata. Chiedo il suo aiuto perché è un bravo...
scritto il 2017-10-05 | da 1bellox40
Il professore e Valeria.
…Non so se definirla "sindrome di Lolita" sia corretto, ho chiesto al mio amico... il signor M. che se ne intende di roba psichiatrica, lui mi dice di usare i termini corretti, di dire... "ninfofilia" o "efebofilia"... ...dice anche che è una cosa naturale ed è indubbio che quando un uomo diventa maturo nasce in lui una particolare...
scritto il 2017-10-05 | da Tibet
Degenza indecente
Per un problemino di deambulazione ero finito in un centro di riabilitazione motoria, e per mia fortuna pullulava di giovani infermiere apprendiste e di dottoresse in erba! Un giorno uscendo in accappatoio dai bagni ,finsi di scivolare e mi feci sorreggere dalla dottoressa più giovane e carina del reparto,e "lui"venne fuori per vedere chi ci...
scritto il 2017-10-04 | da Gaio
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.