Erotici Racconti

comici Ironia e irriverenza nei confronti del sesso e della sessualità in generale

Le ultime storie per adulti del genere comici

Il genere Comici raccoglie tutti quei racconti erotici che contengono una vena ironica e/o irriverente nei confronti del sesso o della sessualità più in generale. I racconti raccolti in questa categoria dimostrano che la risata e l’eros possono incontrarsi.

1 8 7 racconti erotici del genere comici e sono stati letti 4 8 0 7 1 7 volte.

TV
La presentatrice con la sua bocca sensuale dipinta ad arte e le sue tette favolose che straripavano dalla scollatura. Una trasmissione insulsa piena di stupidaggini. Però dallo schermo arrivavano quelle curve. Si avvicinò al video. L'uccello gli si era rizzato, lo strofinò sulla bocca della donna che, stranamente, nemmeno se ne accorse,...
scritto il 2018-02-08 | da momo
Le guard il culo
Le guardò il culo Le guardò il culo. Niente male, pensò. Poi passò alle tette e al resto. Una figa come tante , solo che i peli del pube erano verdi. La cosa lo incuriosì, li toccò, li accarezzò, li pettinò con le dita. Verdi. Proprio verdi. Anche una bella sfumatura di verde. Non aveva dovuto sforzarsi molto per convincerla a scopare...
scritto il 2018-02-08 | da momo
O'Sciupafemmine - Una talpa nel servizio.
Ecco!  Guardate mi sto pavoneggiando, si carissimi, avete di fronte a voi un medagliato e novello cavaliere della nostra beneamata repubblica! Che volete! Solo un modesto e dovuto riconoscimento dei miei meriti, dopo lo sfolgorante successo della missione a Berlino! Ma che succede?  Perché ridete?  Guarda quella!  Addirittura si è...
scritto il 2018-02-07 | da O'Sciupafemmine
O'Sciupafemmine - Missione a Berlino.
Allora cari amici, c’eravamo lasciati che stavo faticosamente compilando il mio rapporto per la missione a Casablanca, Ah! che paese meraviglioso è quello dove abbiamo la fortuna di vivere! Sapete che non vorrei lavorare per nessun altro servizio di spionaggio? Non per la CIA o per l'MI6 inglese o il Deuxieme Bureau francese, neanche per il...
scritto il 2018-02-01 | da O'Sciupafemmine
O'Sciupafemmine - Missione a Casablanca.
Salve a tutti, come state? Vi trovo bene e voi signore sempre più belle! Sono io Domenico, ma si l'agente speciale. Senz'altro vi ricordate di me. Lo "O'Sciupafemmine", quello del tarallo di 22 cm, ah! Ecco che lo sguardo si fa interessato, care signore siete sempre le solite spudorate! Pensavate che fossi sparito? Magari dietro a una scrivania...
scritto il 2018-01-31 | da O'Sciupafemmine
Ci sei,ma non ci sei
Da un po' di tempo ti sento assente nei nostri rapporti,ci sei ,ma non ci sei! Inizio con l'accarezzarti i capelli,muovi la testa per assecondare il mio movimento,quasi meccanicamente,ma non ci sei,non coi pensieri,almeno! Scendo in cerca del tuo collo,con un lieve alitare te lo stuzzico un pochino, ma no,ancora non ci sei! Non mi perdo...
scritto il 2018-01-30 | da Vero Diana Ferrari
O' Sciupafemmine. Presentazione.
Premessa: Salve gente, salve belle donne, mi presento: Domenico, siciliano di Cefalù, piacere! Non sono reale, lo immaginate, credo. Sono una invenzione di un autore di Er, fino a poco fa ero un ologramma, un fuoco fatuo, ma ora mi sono svincolato e ho preso vita finalmente! Sono vivo! Lui, il mio autore mi ha sempre trattato da subordinato,...
scritto il 2018-01-29 | da O'Sciupafemmine
Gaia liberata
Finalmente! Libera! Anzi... liberata! Svincolata completamente da quella immagine distorta costruita artificiosamente dal mio autore. E poi relegarmi per sempre in quel buco? Con quei ritardati sempre senza bustine di tè? Io sono uno spirito libero! E poi in quella casa assurda! Mancava solo che ci costringesse a usare le pattine della nonna...
scritto il 2018-01-25 | da Tibet
Meraviglia e la bad girl.
-Tu sei un figlio di puttana!- -Si, è vero ma io lo sono naturalmente mentre tu ti sei messo d’impegno per diventarlo!- T. Penso di essere colpevole in parte di quello che è successo a Meraviglia. Ma come potevo sapere cosa sarebbe accaduto? Meraviglia è un tipo che ha poche convinzioni però tutte sbagliate. Sulle donne, poi? Per lui...
scritto il 2018-01-17 | da Tibet
La storiella di Gino
Viveva una volta in un villaggio lontano un uomo basso e cicciottello, da tutti ben visto, il suo nome era Gino, che carino! Nel villaggio faceva un lavoro davvero particolare, volete sapere di cosa si tratta? Va bene... ve lo voglio svelare, su avvicinatevi che resti tra noi, il nostro caro Gino era un vero furbacchione, con le donne lavorava,...
scritto il 2018-01-14 | da Yuno
Lezioni di sesso #8
“Shhh! Fa piano!” “Ce l’ho duro.” “Luca!” “Dico solo la verità! Te che mi metti la figa in faccia me lo fa venire duro!” “Raga vedo l’arcobaleno...” “Ma quale arcobaleno?!” “Io lo dico sempre che si fa troppe canne...” “Dai, ragazzi! Fate piano, stanno entrando in casa!” Di nuovo vi vedo perplessi, vi spiego:...
scritto il 2018-01-09 | da Alba6990
Mamma ripreso la salma.
Era una notte buia e tempestosa, la patata prepotentemente aveva imbosa. Le luci si spensero e un cazzo colmò, a Trieste, antri ancor più oscuri. Le emorroidi, arrivate al loro tempo, invasavano la mamma di Benevento mentre cavalcava quel cazzo in Rigor Mortis di un vecchio presentatore televisivo."Groenlandia" , lì si erano incontrati,...
scritto il 2018-01-05 | da Mark Goodwind
Lezioni di sesso #7
“AHHHHHHHHH!!!!” “Ma perché urla?” “Pronto? Don Mario?” “Cadric! Che cazzo stai facendo?!” “PER LA MADONNA!!!” “Sto chiamando Don Mario, Francesca è chiaramente sotto possessione demoniaca.” “Ma metti giù il telefono, mentecatto!” “Io l’ho sempre detto che si fa troppe canne...” “OH MAMMA MIA!!!”...
scritto il 2018-01-03 | da Alba6990
Io e "lei"
Talvolta ( cioè spesso) non è la nostra mente a comandare i ns.istinti,le ns.reazioni o i ns. desideri,ma a seconda dei casi( F/M) è " lei o lui" a fare la differenza! Sì perché anche quando pensi che quel giorno sei troppo indaffarata per poter pensare al sesso," lei" ti manda dei segnali inequivocabili di desiderio ed alla fine " devi"...
scritto il 2017-12-31 | da Vero Diana Ferrari
Shiraz e Bukhara.
Vorrei dedicare questo raccontino di fine anno alle autrici di ER che apprezzo, oh... senza nessuna altra velleità se non quella di poter manifestare la mia ammirazione per loro e per le loro opere. Ci associo degli auguri sentiti che allargo con piacere anche agli autori tutti, in particolare a quelli che stimo e per finire ai lettori. Buona...
scritto il 2017-12-30 | da Tibet
La gallinella
Questa è una simpatica storiella di fine Anni '50'inizi anni '60,quando la Povertà aveva ancor più di oggi,la "P" maiuscola! Parla di un Paesino di Campagna,dove mettere insieme il pranzo con la cena era un'impresa,una scommessa da vincere! Di solito,se l'avevi si andava nell' orto a cercare di racimolare qualcosa di commestibile,oppure si...
scritto il 2017-12-30 | da Re-gaio
Dallo psicologo
Signora Rossi. Mi parli di lei. Dunque dottore… allora… mi chiamo Maria Rossi, ho quant’anni e vivo da sola con mio figlio. Dov’è il padre? È morto quando Francesco aveva due anni. Come è morto? Incidente stradale. Dunque. Poco fa, lei mi ha accennato di suo figlio Francesco. Mi parli di lui. Francesco è un ragazzo di quindici anni,...
scritto il 2017-12-27 | da EmmeEsse91
Cucina creativa. La ricetta di magro per la vigilia
Risotto al Grignolino. Dato che vi immagino in ambasce, in preda ad ogni dubbio possibile e preoccupate per il menù del periodo di Natale, ho deciso di darvi una mano riaprendo la mia vecchia rubrica di cucina creativa e proponendovi un piatto facile facile... dove sbagliare è impossibile... o quasi... Coraggio... vi assisterò nella...
scritto il 2017-12-23 | da Tibet
Lezioni di sesso #6
“Piano...piano! Pia...no! Pia...AHHHHH!!” “Minchia! Sono appena entrata e già vieni?” “Non lo so! Sono esplosa! È grave?!” “Ma no che non è grave! È fantastico!” “Ma se mi è esplosa della dinamite nell’utero?!” “Vuol dire che sei normale e non una frigida di merda! E che io sono una dea per essere riuscita a farti...
scritto il 2017-12-22 | da Alba6990
La meraviglioso dottoressa Lori
Notte tranquilla e silenziosa, in lontananza qualche rumore di traffico e la sirena di un’ambulanza che si allontana; le tende della stanza pigramente mosse da un filo d’aria tiepida che annuncia l’imminente estate. Sullo schermo, un grumo di caselle tonde e quadre, collegate da frecce e tratteggi variopinti, link sottolineati e tabelle...
scritto il 2017-12-21 | da fabrizio
Le palle di Natale
Compito in classe: la Maestra chiede agli alunni di descrivere un qualcosa che abbia attirato la loro attenzione,di forma tondeggiante e pelosa! Alla fine della lezione,ritirando i compiti lei legge a voce alta lo svolgimento degli alunni! "Allora,secondo Gigi lo svolgimento del compito è: la palletta da tennis! Bravo Gigi,è uno svolgimento...
scritto il 2017-12-19 | da Re-gaio
Il Professor Ognibene e Virginia.
(Esisterà un Professor Ognibene? Se si... ebbene non sto parlando di lui, stia tranquillo.) Il Professor Ognibene è un uomo infelice. Eppure la vita, a parte quell'unico particolare, è stata generosa con lui, a quarantotto anni ha ancora il fisico dei vent'anni, è benestante, ha un lavoro che gli piace. Ma c'è quella cosa! Il Professor...
scritto il 2017-12-18 | da Tibet
Incontri sottovoce
-Un ragazzo ed una ragazza insieme in un albergo- Non trovi sia bella per essere la stanza di un albergo a due stelle? Vai prima tu in bagno, aspetterò che abbia finito. Vuoi venire al letto con quella camicia da notte? Lo trovo molto crudele da parte tua, considerato che dobbiamo soltanto dormire abbracciati, spero che almeno abbia scelto una...
scritto il 2017-12-09 | da passepartout
Il caffè ed il sesso
Non riesco a distinguere tra quante volte al giorno prendo il caffè e quante invece faccio sesso! Le similitudini sono molteplici,almeno quanto gli orari! Caffè di primo mattino ed idem per il sesso;caffè dopo pranzo esattamente come il sesso. Caffè prima di andare a dormire e sesso prima della nanna! Ok,fa tre volte al giorno in entrambi i...
scritto il 2017-12-07 | da Vero Diana Ferrari
Senza titolo
Dove si racconta di due signorine con lo stesso nome, di due galantuomini con lo stesso nome e cognome, di un giovanotto dallo strano nome e di uno zotico dal brutto soprannome. Una volta esistevano i bordelli, le "case chiuse". Si trovavano nei centri più grandi, in palazzi spesso anonimi, e ogni quartiere aveva il suo casino di riferimento....
scritto il 2017-11-19 | da Edipo
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.