sentimentali Coinvolgimento sentimentale in storie di sesso, l'erotismo per cuore e cervello

Le ultime storie per adulti del genere sentimentali

I racconti erotici Sentimentali sono il genere più classico e diffuso nella narrativa per adulti, molto apprezzato soprattutto dal genere femminile, non sono solamente storie di sesso, spesso infatti si tratta di romanzi per adulti con un certo coinvolgimento sentimentale, dove l'eccitazione sessuale coinvolge anche cuore e cervello.

1 1 6 8 racconti erotici del genere sentimentali e sono stati letti 2 5 7 5 9 5 1 volte.

1≠1 Vite parallele
Buio. Questo deve essere il nome di questo nero che mi circonda. Niente altro che un muro nero. Poi qualcosa muta, qualcosa di cui conosco il nome senza sapere esattamente cosa sia. Suoni, Ecco cosa sono! Almeno credo si chiamino così. Voci? Le sento, e con stupore mi rendo conto di comprendere il loro significato. -Ora cosa facciamo? Non...
scritto il 2021-08-04 | da PabloN
Il viaggio di Cecilia 3
Viterbo 1630 ben presto ci rendemmo conto che quei bagliori erano un incendio che stava crescendo, nonostante la pioggia violenta ed incessante. Eravamo al secondo piano in torretta e scendemmo rapidi le scale, al piano terra della foresteria trovammo il portone aperto e, sgomenti, i nostri compagni di viaggio, insieme ad un altro gruppo giunto...
scritto il 2021-08-04 | da beatrice
Serial Experiment - Djinn
Il bello delle giornate, sono le giornate che finiscono. Stare a scrivere con il mio bicchiere, l’aria condizionata, il computer sulle gambe e Marco che dorme qui di fianco… Cotto. E non sono nemmeno le nove e mezza di sera. Ma va bene anche così. Andiamo con ordine, ne sono successe di tutti i colori. La settimana scorsa l’ho passata...
scritto il 2021-08-04 | da Daemoncatcher
Ritorno a casa
Domenica mattina ci siamo preparate pigre al rientro; non c'era fretta, la stanza doveva essere libera per le dieci, ma noi essendo abituate ad alzarci presto, molto presto, di tempo ne avevamo. Fatta la valigia e scese per la colazione, paghiamo e carichiamo tutto in auto, poi visto il tempo incerto andiamo in spiaggia solo per un ultimo saluto...
scritto il 2021-08-02 | da Lucrezia
11
Ci sono. Ormai non posso più tirarmi indietro. L’ingresso della “Clone Engineering Enterprise” è qui di fronte a me. Un monumento di vetro e metallo, inno alla più avveniristica architettura. Fredda, quasi algida, come si addice alla sede di un tempio della scienza. In questa azienda all’avanguardia si progetta il futuro, almeno...
scritto il 2021-08-02 | da PabloN
Basta così
Fai piano, mentre con le dita allarghi le mie grandi labbra. Fai piano, quando con la lingua lecchi prima l’interno di una, e poi l’altra. Fai piano, quando introduci il tuo dito medio, e soffi sul mio clitoride. Fai piano, quando le dite diventano due. Bravo, ora aumenta un po’ il ritmo, dentro e fuori, fuori e dentro. “Prendimi....
scritto il 2021-08-02 | da Y
Il viaggio di Cecilia 2
RISTAMPA Roma - Viterbo, 1630 La vettura postale come la conosciamo in questi ultimi quindici anni, era, allora, ancora poco più di un grosso carro riadattato, con una spessa copertura a volta, arrotolabile, in cuoio per creare una stanza su ruote, due panche ai lati fungevano da sedili, i bagagli (pochi) sotto di esse; uniche aperture:...
scritto il 2021-07-31 | da beatrice
E nel vento ancora quella nenia ...
ISOLA DI OLAND - V SEC. DC Vento gelido soffiava da Nord mentre quell’alba sorgeva . Sdraiato , fissava il soffitto di legno e paglia che sembrava cantare una nenia in coro con quel vento. Vento , paglia e legno avevano la voce degli antenati e degli Dei. Credeva che non avrebbe provato nulla . Freddo. Dolore. Paura. Credeva si sarebbero...
scritto il 2021-07-31 | da Samael
Era solo una vacanza
Domani si torna, descrivere queste nostre vacanze è stato divertente quasi quanto viverle, bè forse un po' meno, ma sì ci siamo fatti tutti quattro risate e questo è ciò che conta. Oramai i miei racconti hanno preso la piega di un blog, ma presto tornerò a scrivere altro. In queste giornate devo dire che è stato bello anche guardare...
scritto il 2021-07-31 | da Lucrezia
Secrets
A volte i ricordi riaffiorano quando meno te lo aspetti. Certo i particolari li devo ricostruire. Forse quello che dirò non sarà punto per punto quanto è successo, anche se l’immagine mi appare vivida. Ma si sa, a volte alteriamo il ricordo per renderlo aderente a quanto vorremmo. Dopo tanti anni difficile ricordare con precisione ogni...
scritto il 2021-07-31 | da PabloN
Il viaggio di Cecilia 1
Roma, porto di Ripetta Giunse veloce la mattina, prima del solito. Forse la trepidazione per la partenza o l'ansia per l'ignoto che stavo per affrontare. Avevo passato la notte avvinghiata alla mia pseudomamma, ormai rassegnata ad assecondarmi, e mi svegliai che, però, era già in piedi e col bagno pronto: "xypna... mora mou... kalimera!" mi...
scritto il 2021-07-28 | da beatrice
Sand Creek
Non piangere amore mio, non piangere. Sono qui, ti guardo e sento la tua voce. Le gocce che ti cadono dagli occhi mi giungono al palato, ne sento il sale, ne percepisco il calore. Non posso parlarti, toccarti o stringerti. Ma sono qui, mio dolce Maphee. Un uomo ci ha divisi, un uomo vestito del tuo nome. Giovane, spavaldo, pieno di ardore e odio...
scritto il 2021-07-23 | da PabloN
Rallentiamo
“Io ti amo”. X me lo dice mentre sta sfilando il perizoma nero che indosso da sotto il vestitino a fiori che mi ha regalato per il nostro primo anniversario. “Lo so”, rispondo mentre gli facilito il compito. Siamo all’ingresso della mia stanza, i miei genitori sono fuori e non torneranno prima di un paio d’ore. Lo spingo verso il...
scritto il 2021-07-23 | da Y
Nascosti dentro a un temporale
E alla fine ti ho portato a mangiare le ostriche. Qui si mangia al bancone. Il ristorante è piccolo. La magia sta nel guardare lo chef che prepara i suoi piatti, è come essere a teatro. Ti godi lo spettacolo usando tutti i sensi…meraviglioso,no? Lo chef racconta l’esecuzione del piatto, lo guardi prendere forma e rimani sbalordito quando...
scritto il 2021-07-22 | da Ophelia
Cantare sulle ossa
Questo non è un racconto, e comunque non è mio. È un archetipo antico e potente. Non è erotico, almeno nel senso che comunemente si attribuisce a questa parola. È un dono, fatto a me molti anni fa. Un dono di cui non ero e non sono degno ma, per ripagare il quale, ho solo un modo: donarlo a mia volta. Oggi vorrei donarlo alle Donne Selvagge...
scritto il 2021-07-20 | da PabloN
E il vento mi rispose
I talk to the wind. Il flauto di Ian Mc Donald. Suoni perduti nel tempo, parole evocative dei re di cremisi. Sull'imbrunire della sera, nella baita di fronte alla distesa di larici, il rumore del torrente lontano si perde e viene assorbito dal dialogo degli alberi alle ultime luci del crepuscolo. Il vento dà voce ai tronchi e, stupefatta,...
scritto il 2021-07-19 | da Yuko
Sola, sempre sola
Sola. Sempre sola. La mia vita insieme a te: la mia più profonda, autentica e bruciante esperienza di solitudine. Più sola di quando in solitaria ho sfidato le creste del Cervino, gli sdruccioli ghiacciati del Gran Paradiso, i ghiacciai del Cevedale, le coltri profonde della Marmolada, le pareti friabili della Roda del Diavolo, i budelli...
scritto il 2021-07-19 | da Yuko
Un colpo di vento
Un colpo di vento... Avolte, la realtà supera la fantasia! Qualche giorno fa... Mi trovo nella mia terrazza a fumare un sigaro, è pomeriggio e fa piuttosto caldo, per fortuna c'è un discreto vento che mitiga l'afa. Improvvisamente arriva una folata di vento più intensa e con mio grande stupore, arriva sulla mia terrazza qualcosa, sono delle...
scritto il 2021-07-17 | da Starman
Al calar delle tenebre
É arrivata la sera e,in religioso silenzio ascolto le lacrime della luna che toccando gli alberi e il suolo,producono un sordo rumore che mi rilassa e mi estranea dal resto del mondo lasciando la mia mente vagare libera per le vie dell'ignoto. Il mio sguardo é perso nel vuoto ma all'improvviso nel buio vedo una luce.....tu. Ti avvicini...
scritto il 2021-07-17 | da Lion
Atlante
Stanco, chino sotto il peso, ansima ancora. La fatica non lo risparmia, respira affannoso, ma il fardello non lo abbandona. In ginocchio, con sofferenza si risolleva e prosegue. Non abbandona il gravoso carico. Il volto impolverato, i piedi infangati, alza uno sguardo in cerca di un conforto, un volto amico, uno sguardo gentile che da nessuna...
scritto il 2021-07-17 | da Yuko
Vecchio muschio
Antico muschio ti vesti di rugiada, nella bruma della sera, nei vapori del mattino. Aggrappato al tetto della baita la grandine ti sferza la pioggia ti fustiga, finchè il sole, pietoso, ti asciuga. Scuro velluto, nido di vita, brilli ai raggi del sole, silenzioso nel passar del tempo. Hai ascoltato del vento il triste lamento, tra i larici...
scritto il 2021-07-17 | da Yuko
Giudice di pace
Mi ritrovo davanti al Giudice di pace che si occupa dei contenziosi tra umani e Angeli Custodi, brutta storia, ma in fondo la merito, sono stato un bischero. Il giudice è come me fiorentino, questo mi preoccupa pochi fronzoli e subito al sodo.... G. Vieni Rosso che cazzo hai combinato? R. Vostro Onore, Sua Eccellenza.... G. Partiamo male, non...
scritto il 2021-07-16 | da Rosso68
Menage a trois -15- Nuove consapevolezze
Finita l'orgia post prandiale ci siamo congedati dal giovane Gianluca invitandolo, qualora non avesse impegni per la cena o per il dopo pasto. Per noi tre era giunto il momento di un necessario riposo pomeridiano ristoratore. Io e Lucrezia nel lettone e mio marito in salotto. Prima di andare in camera era d'obbligo, visto il nostro stato una...
scritto il 2021-07-15 | da Serena Rossi
Illude & cornute
Questo sito ho avuto il piacere di conoscerlo grazie al bastardo di cui parlerò e che anni fa mi fece raccontare come ero stata assunta senza il motivo cardine e fondamentale: la mia (amata) mamma. Praticamente il tipo (per questioni di privacy non cito alcun nome. Mi sembra una questione di correttezza) avevo avuto modo di conoscerlo tramite...
scritto il 2021-07-13 | da H&MT
Insomnia
Notte alta e sono sveglia... e no, non c'entrano nulla né Marzullo e ne De Crescenzo, ma il fatto di essermi addormentata dalle 17 alle 20 e di essere cotta dal sole. E così penso, che poi è ciò che fanno tutti gli insonni da che mondo è mondo. Penso a voi che scrivete qui, noi dovrei dire ma mi escludo per una forma di pudicizia, sono io...
scritto il 2021-07-12 | da Lucrezia
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.