Erotici Racconti

Erotici Racconti

Narrativa erotica e storie per adulti completamente gratis

Erotici Racconti mette a vostra disposizione una grande quantità di racconti erotici di qualità per adulti, storie vere e fantasie sessuali di ogni genere, potrete leggere le confessioni piccanti raccontate direttamente dai protagonisti, eccitanti avventure di sesso, trasgressione ed eros. Letteratura a luci rosse e storie porno nuove tutti i giorni, scritte da coloro che non hanno paura di vivere a pieno la loro sessualità. Tutto completamente gratis.
All'interno del sito EroticiRacconti non troverete immagini e/o video pornografici, tuttavia il contenuto dei racconti è comunque rivolto ad un pubblico adulto.

2 3 1 1 2 racconti erotici scritti da 7 9 2 7 autori

Ultimi racconti erotici

Piccola Sara 1
genere: sadomaso
Sono tutta nuda, in una gabbia e mi sento felice, per la prima volta in vita mia sono felice. Per capire con ci sono finita qui dentro devo raccontarvi prima qualcosa della mia vita. Cap. 1 VITA MIA. Sono nata in una famiglia molto povera, papà spendeva i pochi soldi in alcool e picchiava mamma, io sono stata portata in orfanotrofio all’età...
scritto il 2018-04-26 | da SlavePZ
Mia moglie la pudica
genere: prime esperienze
Salve sono Antonio di 50 anni sposato con Paola di 53 anni, siamo della provincia di Caserta e siamo sposati da 23 anni, abbiamo 2 figli oramai grandi che vivono la loro vita indipendente. Da sempre sin da quando eravamo fidanzati mi piaceva esibirla e metterla in mostra, infatti pur non essendo una fotomodella, è tutt'ora una donna attraente,...
scritto il 2018-04-26 | da Nicolino
Sei il mio universo
genere: sentimentali
Io sguscio fuori dalla vasca e acciuffo il canovaccio per asciugarmi. La mia capigliatura è alquanto scarsa, visto che è appena sufficiente sfregarla un istante giacché diventi asciutta. Io ti squadro, tu sei il mio compagno, il mio affettuoso e incantevole essere, tu sei parzialmente scoperto di fronte al lavello con unicamente un...
scritto il 2018-04-26 | da Idraulico1999
Lo sguardo di Papà 4
genere: incesti
Pensa veloce, pensa veloce, dico a me stesso, ho il cazzo duro e gocciolante di fronte a mio padre, alle sue spalle mia madre cerca di coprirsi come può e al mio fianco le mie sorelle immobili come statue di sale, prendo la parola dicendo la prima cosa che mi salta in mente:”voi che ci fate in cucina a scopare come ragazzini, io avevo sete e...
scritto il 2018-04-26 | da Vinni
Fire in the club
genere: gay
Lucca, 01:18 di notte, guardo la diretta del "GRANDE FRATELLO 15" su Mediaset Extra. Sento bussare alla porta, vado ad aprire, mi ritrovo un ragazzo con capelli scuro e un ragazzo con carnagione scura. Non li riconosco, loro mi dicono di essere venuti per un party ma in casa non c'è nessuna festa. Il ragazzo biondo mi sposta, il ragazzo con la...
scritto il 2018-04-25 | da Gianluca711
"Sei pronta?"
genere: prime esperienze
Quanto sono stati duri questi sei mesi senza te. Non ho fatto altro che pensarti, sai? Ogni notte, prima di dormire, pensavo a quella volta che eravamo al tuo locale e, dopo innumerevoli drink, mentre ballavo facendomi sfiorare dall'aria tu mi abbracciasti da dietro, facendomi sentire bene sul sedere la tua potentissima erezione. Sono stata con...
scritto il 2018-04-25 | da Una, Nessuna e Centomila
Come una Cagna in un Cortile
genere: trio
Invito Bertrand a cena sul ponte, in modo da poter vedere tramontare il sole… Niente di meglio di un convegno romantico, al termine del quale il portatore di cazzo sa che potrà montare la femmina, per convincerlo a parlare di sé. Ho addosso solo la solita canotta e le mutandine, e lui indossa il costume da bagno più che altro per non...
scritto il 2018-04-25 | da Patrizia V.
Semplicemente, lei.
genere: saffico
[premetto che è un breve racconto,abbastanza soft] Sai, mi manchi. Mi mancano le coccole, quegli sguardi in cui mi pareva di scrutare tutto il mondo dentro di te. Mi manca stare accucciata sotto le lenzuola e sentire la tua voce risuonare nella stanza: cantavi per me, per farmi addormentare. Mi mancano gli abbracci in cui mi afferravi...
scritto il 2018-04-25 | da Oscar 66
Scuola infermieri
genere: dominazione
Scuola infermieri ( per volesse contattarmi : clodclod54@yahoo.it Giovanna era riuscita ad entrare nella scuola infermieri quindi stava preparando la valigia per trasferirsi presso l’ospedale di Roma dove avrebbe frequentato e alloggiato nell’ala con i locali occupati dalle suore La vicenda è ambientata nei primi anni 70 quando le suore...
scritto il 2018-04-25 | da clod 54
Bastino9
genere: etero
Avevo deciso di far imbiancare la casa e la cosa francamente mi sconvolgeva sia per la questione economica avendo subito una riduzione di stipendio, sia per lo sconvolgimento che si sarebbe creato in casa. Comunque cominciai col parlarne in giro tra i conoscenti ma nonostante avessi ricevuto tanti suggerimenti non riuscivo a trovarne nessuno...
scritto il 2018-04-25 | da bastino9
Giulia
genere: orge
Prime avventure di questa giovane troia PREMESSA - tutti i personaggi sono di fantasia. Nomi e cognomi, che ho menzionato solo per aggiungere un tocco di realismo, sono inventati. Sono volutamente nomi e cognomi molto comuni. Chiunque dovesse riconoscersi nei personaggi, prima di sentirsi offeso, dovrebbe prima di tutto... farsi un esame di...
scritto il 2018-04-25 | da Mr. Kalin
Una signora straordinaria
genere: sentimentali
Io perdo inaspettatamente l’equilibrio sui gradini davanti alla porta a vetri dell’albergo, perché la pioggia che cade pesantemente per terra ha reso le mie scarpe nere da cerimonia insicure e per di più instabili. L’usciere in quell’istante mi guarda con un sorriso mentre io recupero la posizione eretta, individuo velocemente la sala...
scritto il 2018-04-25 | da Idraulico1999
Angela
genere: dominazione
Mentre stò raggiungendo la stazione centrale di Milano, mi arriva un tuo messaggio: “sono alle porte di Milano, aspetto il Tuo ordine Padrone!” Scrivo il messaggio per te e sorrido: “ vai in bagno, togli gli slip e infilali nel reggiseno. Mettiti l’ovetto. Appena ci vedremo mi darai in mano prima lo slip e poi il telecomando.” So che...
scritto il 2018-04-25 | da MasterAle
Fantasia
genere: poesie
Sdraiato sull'erba aspetto la tua mano verso l'inguine e i turgidi capezzoli, tutto pronto per le tue libere mani... Fantasia con la luce del sole dentro gli occhi e sul corpo coperto solo da una striscia di costume da bagno.... E' per fantasia che sono qui? No, è per sentire il tuo respiro, le tue mani e la tua bocca con la tua lingua che sa...
scritto il 2018-04-25 | da Atos Cipriani
Una mamma particolare
genere: incesti
La mia mamma è una mamma particolare, e l'ho scoperto all'età di vent'anni, intanto devo precisare che non sono un figlio biologico, ma adottato, i miei, hanno vissuto per anni in Canada, e lì si sono conosciuti e poi sposati, e poco dopo mi hanno adottato. La mia infanzia è stata bellissima, e tranquilla, i miei andavano d'accordissimo, e...
scritto il 2018-04-25 | da TATO
Da Roger e Manfred (10)
genere: gay
Sentiamo dei vocii, erano Manfred, Erwin e Roger, che stavano rientrando dall'officina....Manfred venne verso di me e mi baciò, Roger mi salutò con una pacca sul culo, anche Erwin venne verso di me, ma io con la mano avanti gli dissi: "Basta con te, non voglio niente da te...."....Lui tosto e duro: "Bè questo lo chiariamo al rientro..."....E...
scritto il 2018-04-25 | da Atos Cipriani
Una sera in ufficio
genere: etero
L’incontro con quel giovane in treno aveva fatto scattare una molla in me che non conoscevo, avevo bisogno di sesso e visto che mio marito era totalmente assente cercavo valvole di sfogo e fantasticavo con chiunque. Mi intrigava molto un collega sempre perfettino giacca e cravatta mai si scomponeva sempre serio, ogni qualvolta che eravamo in...
scritto il 2018-04-25 | da Jackie
La vergine di ferro
genere: sadomaso
L'orrore, l'orrore. I muri macchiati di rosso, di un rosso che non sarebbe mai scomparso. Il fetore di morte che impregnava quei sordidi sotterranei. La terribile vergine di ferro. La pelle vellutata della contessa, così delicata e trasparente. Il nano, la gigantessa, l'orrida. La follia, la crudeltà. La fine di ogni pietà, l'inizio di tutte...
scritto il 2018-04-24 | da Edipo
Pomeriggio d'inverno
genere: masturbazione
Dai quei vetri appannati intravedevo delle figure che si muovevano in maniera convulsa e disordinata, incuriosita m’avvicinai al vetro e con un gesto delle mani allontanai il vapore che si era modellato là di sopra. Le figure allora m’apparvero più chiare e nitide, poiché davanti alla mia stanza da letto si trovava effettivamente lo...
scritto il 2018-04-24 | da Idraulico1999
L'amico di mio cognato
genere: gay
L'amico di mio cognato fa il camionista molto porco mi chiamò se vado con lui nel nord Europa si chiama Edo dico di si anche perché e un bell'uomo trentacinque anni novanta kg di peso un cazzò di venticinque cm alle ore venti e trenta prima di partire mi sono fatto un bel clistere alle ore ventuno si parte mentre salgo sul camion mi mette le...
scritto il 2018-04-24 | da Corrado
Sogno o son desto, un autobus in mezzo al traffico parte 3
genere: etero
www.eroticiracconti.it/racconto/33832-sogno-o-son-desto-un-autobus-in-mezzo-al-traffico www.eroticiracconti.it/racconto/33860-sogno-o-son-desto-un-autobus-in-mezzo-al-traffico-parte-2 Mentre mi chiedo se sono sveglio o se sto sognando, distrattamente allento per un attimo la presa e il liquido caldo che mi scorre fra le mani non ha nulla di...
scritto il 2018-04-24 | da fabrizio
La mia storia con lui - Capitolo 3
genere: gay
Capitolo 3 Un colpo alla porta del bagno mi spaventò. Spensi la doccia. L’acqua finalmente aveva annullato i rimasugli delle molte scariche si sperma sul mio stomaco. Cazzo. Era tardi, ero sotto la doccia da trentacinque minuti. “Bruno” Mamma era dietro la porta: “Cati sta aspettando, fai in fretta!” Non potevo fare a meno di...
scritto il 2018-04-24 | da Aramis
Niente paura
genere: poesie
L’erotismo è un’arte che s’impara con l’esperienza. Sapete cosa mi innervosisce? Coloro che non vogliono fare esperienza. Perché hanno paura. Paura di cosa? Di essere liberi?
scritto il 2018-04-24 | da Alba6990
Lo voglio ancora
genere: etero
Quell'uomo così dolce, così colto e intelligente, così buono...mi eccita da morire....è uno spettacolo...bello, alto,muscoloso, pelle olivastra...tutte le volte che ci vediamo da soli sa come farmi godere...ma ora è un po' che non ci vediamo....siamo impegnati per lavoro entrambi. Sono tre mesi che non scopiamo e io ho una voglia bruciante...
scritto il 2018-04-24 | da Vogliosa92
Volevo solo un gelato alla menta.
genere: comici
Agosto, giornata calda, lo strano silenzio della citta, portava un senso di calma forse apparente. "Parliamoci chiaro nulla di più ambiguo di frasi lasciate a metà e mezzi sorrisi, vaffanculo Non merito un trattando cosi." John la guardo non capiva il senso dei discorsi che stava facendo. Sapeva solo che voleva prendere un gelato alla menta. "...
scritto il 2018-04-24 | da SemplicementeNessuno


Racconti erotici precedenti
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.