Erotici Racconti

dominazione Sottomissione BDSM, master e mistress, dominatori e sottomessi

Le ultime storie per adulti del genere dominazione

Il genere Dominazione, complementare della sottomissione, è una parte fondamentale nel BDSM (Bondage-Domination-Sado-Masochism), raccoglie i racconti erotici in cui l'eccitazione viene provocata non dal puro e semplice contatto sessuale, ma dal controllo e dall'autorità che il "dom" (dominatore o dominatrice) detiene sul "sub" (sottomesso o sottomessa). I rapporti tra dom, nel caso sia uomo Master, nel caso sia donna Mistress, e sub sono del tutto indipendenti dal sesso delle due parti.

1 9 4 4 racconti erotici del genere dominazione e sono stati letti 1 0 9 1 1 3 2 4 volte.

La ragazza di campagna diventa schiava capitolo III
Il suo corpo si era risvegliato e continuava a diventare sempre più sodo e bello. Continuava a darsi da fare con i pesi ed il grasso si trasformava in muscoli forti e snelli. Dal suo viso erano definitivamente scomparsi i brufoli ed ora era paffuto e morbido come quello di una bambina, pure i suoi capelli, che aveva lasciato crescere, erano...
scritto il 2018-04-18 | da Koss
La verginità violata di Simona
Simona si guardava allo specchio, fiera dell'immagine riflessa in esso, nonostante avesse quei chiletti di troppo. Finalmente quella mattina Fabio le aveva chiesto di uscire! Era perfetta, un trucco leggero, ma impeccabile, adatto all'età di una quindicenne. Il cuore le batteva a mille mentre chiudeva i ciunturini dei suoi sandali color...
scritto il 2018-04-18 | da Stellina
La favola di Claudia
C'era una volta Claudia, una ragazza dalla chioma dorata e dagli occhi vispi. Questa storia incomincia quando Claudia scoprì la sua vera natura, all'epoca la giovane donna aveva da poco scoperto cosa fosse il sesso con un suo compagno di classe, aveva 18 anni. Il pensiero che la tormentava era "davvero il sesso è così noioso?" Provò a...
scritto il 2018-04-18 | da Harry Tuttle
La Mia Storia
Tutto nasce durante l'adolescenza quando dopo i primi amori, iniziai a sperimentare per gioco, ad indossare abiti femminili accompagnato dalla complicità della mia prima ragazza, tutto ciò duro parecchi anni,tenendolo sempre all' oscuro della mia vita normale. finché purtroppo fini, quando dopo la fine delle superiori presimo delle strade...
scritto il 2018-04-17 | da LatexSissy
Gaia - “L’innocenza della nostra perversione”
È il momento della buonanotte per Gaia e il suo uomo, distanze superiori all’orizzonte più lontano li dividono fisicamente, lo smartphone trilla per un messaggio in arrivo su whattapp. “Buonanotte!” e di seguito una foto che si carica. L’immagine la lascia interdetta dapprima, ma poi sorprendendo persino sé stessa le apre il viso in...
scritto il 2018-04-15 | da scopertaeros69
Se non ti voglio fammi tua
Ciao a tutti :) Mi chiamo Katia, sono una new entry, non troppo alta, magra e tette rifatte. Sono quel tipo di ragazza che vedete sempre in giro con le amiche, sempre in tiro, quelle ragazze che fanno le fighe e poi dite "sicuramente è una figa di legno!". Ecco, io non sobo una figa di legno ahahahah. Adoro il sesso, non in tutte, ma in buona...
scritto il 2018-04-15 | da Katia Baileys
Non avremmo dovuto fidarci 2
I successivi minuti hanno cambiato le sorti del mio rapporto con Angie, sentivo la bestia avvicinarsi, mi ero offerto per non far soffrire lei ,ma no non potevo farmi spaccare il culo, lei in quanto donna avrebbe superato meglio la cosa . Così ho urlato "fermati ! Fermati ti prego, puoi prendere lei ti piacerà di più vedrai ! " Angie scoppia...
scritto il 2018-04-14 | da IL BRANCO
La confessione di un’insegnante costretta una sex slave 4
Il mio racconto della volta scorsa finiva con questa parole: “Ora, restando in piedi, alla lavagna, piscia: voglio vedere del bagnato ai tuoi piedi”. Feci come mi chiedeva mentre la testa mi girava e vivevo un terribile stato di confusione, un vero e proprio incubo dai contorni indefinibili. Sentii il liquido scorrere prima piano, poi sempre...
scritto il 2018-04-12 | da DarkEnjoy
L'harem dello sceicco - capitolo 3
Il sole era salito ancora più in alto e la temperatura era diventata torrida. C'erano in giro solo delle pigmee riparate sotto le palme e due calessi che aspettavano solo noi. Ad ognuno dei due calessi erano assicurate due schiave, che si trovavano alle stanghe una dietro l'altra. Sul primo montarono Madame Jasmine e Marianne, sul secondo...
scritto il 2018-04-11 | da Koss
Rosa studentessa ventenne la mia nuova schiava
chi mi vuole contattare può scrivere a padrone29@gmail.com Verso la fine dell’anno ricevo una mail da parte di una ragazza che dice di chiamarsi Rosa, che afferma di essere una mia affezionata lettrice, di essere cosciente che io sono un padrone severo ed esigente e di voler diventare una mia schiava ed essere educata come tale. Dice di avere...
scritto il 2018-04-10 | da padronebastardo
L'harem dello sceicco - capitolo 2
Il giorno dopo scoprii che scappare da quel posto era impossibile. Due nubiane, anche le nere del giorno prima lo erano, nella loro tradizionale divisa che poteva variare solo per qualche particolare, vennero a prenderci. Mani dietro la schiena e fummo ammanettate, volevo evitare un altro pugno e non mi opposi, Marianne faceva quello che vedeva...
scritto il 2018-04-09 | da Koss
Dal Notaio
Arrivai presto in centro nell'ufficio del Notaio e fui accolto da una segretaria bionda di mezz'eta molto appariscente con ocvhi verdi scintillanti.Mi saluto' e mi accorsi che aveva 3 piercing in fila sulla lingua e mi disse di accomodarmi nel salottino.La camera era arredata in stile barocco molto elegante.La segretaria si presentò e disse di...
scritto il 2018-04-09 | da Luca 31
Duello
La Capufficio ordino'di portare le due prescelte per il duello anale.Si presentarono in ufficio le due donne preparate dalla assistente.La Capufficio di nome Clara era una donna di 48 anni austera,vestita di pelle nera molto sadica decisa a far soffrire al massimo le sue subalterne.L'assistente di nome Pamela di 35 anni era stata una sua...
scritto il 2018-04-08 | da Luca 31
L'harem dello sceicco - capitolo 1
Premessa E’ una storia di qualche tempo fa. Sonia è fuggita dalla sua terribile prigionia dove è stata rinchiusa per parecchio tempo, insieme ad altre bellissime ragazze, più o meno giovani. Sonia era stata rapita per caso, o meglio per necessità, ma questo si capirà meglio dal racconto. Lei non doveva essere rapita, lei non stava nel...
scritto il 2018-04-07 | da Koss
Una storia come tante - Capitolo 5 -
Imprevisto L'incontro con Lucia non era stato un totale fallimento, ma Damiano ne era uscito con una punta di amarezza. Senza sapere se lei l'avrebbe mai richiamato e senza essere riuscito ad ottenere un secondo appuntamento, quello che era successo sotto l'albero si poteva proprio definire una vittoria di Pirro. E ora? Ora, a conti fatti, non...
scritto il 2018-04-06 | da Ronin Moonlight
Padrona di masturbazione anale - 8
Fui congedato la mattina dopo. Mi fu fatta indossare una gabbia per il cazzo e mi consegnarono un plug e un dildo di dimensioni generose. La padrona mi disse che per un po' non avrebbe avuto bisogno di me fisicamente ma che mi avrebbe mandato indicazioni su cosa fare. Mi avrebbe mandato a casa schiavi per fargli eseguire dei compiti e io dovevo...
scritto il 2018-04-05 | da Deadpool80
Io & Lei p.1
Io & Lei p.1 Oggi dovrebbe essere sola, dovrebbe perché non ci siamo sentiti per appurarlo, per questioni di sicurezza lo facciamo solamente se ci sono degli intoppi, altrimenti se tutto fila liscio ci si vede direttamente da lei, ormai manca poco al nostro incontro quindi è sola e mi sta aspettando. Guido dolcemente cullato dalla musica...
scritto il 2018-04-04 | da Lunaticoks
La nazista
Siamo a Berlino ad aprile del 1945, la città è circondata dai nemici che si stanno preparando per l offensiva finale, il popolo però preferisce morire che arrendersi, ha molta fede negli ideali del nazionalsocialismo e crede nel fuhrer, preferisce morire che tradirlo, per strada non si parla d altro, un clima di disperazione invade la...
scritto il 2018-04-04 | da BLACKMARK
Il ricercatore universitario in Italia
Il sole sorgeva alto in cielo e una nuova radiosa giornata cominciava per il giovane porco bastardo che è il protagonista della nostra storia. Era un vero figlio di puttana: meridionale, ricercatore universitario in un grande ateneo del nord, capelli neri e unti, meno di trent'anni, veterano dell'erasmus e comunista da salotto, la cosa che più...
scritto il 2018-04-04 | da Nuova cronaca italiana
Riccioli
Eccoci qui. Seduti sul tuo morbido divano. Color crema. Avvolti nella tua coperta di pile. Adoro stare così a guardarti. Infatti ti guardo di sottecchi. Sorrido alla tua barba rossiccia. E ai tuoi ricci. Infilo la mano in quella massa ingarbugliata e tu ti volti. Sorridi come un ragazzino spensierato. Sono felice. Poi di colpo ti rabbui. Anzi...
scritto il 2018-04-03 | da M-ede-aOttantaquattro
Ciclo dei Berlinali - 8 di 9 -
Niente baci finché non mi dici il tuo nome Il portone di casa si chiude alle mie spalle con un tonfo sordo e il secco rumore metallico della serratura. È caldo. Voglio dire, dopo tre settimane in cui la colonnina del termometro non è salita sopra i dieci gradi sotto lo zero, tre linee positive ti fanno caldo e stai davvero bene. Cuffie nelle...
scritto il 2018-04-03 | da Ronin Moonlight
I professori universitari nell'Italia
Stava per concludersi un' altra meravigliosa giornata di studio nell'università italiana. «Avanti, ora ripetete tutti dopo di me che la rivoluzione francese è una figata, roba da segoni a due mani!» il vecchio professore aveva concluso la sua conferenza davanti ad una platea scelta di suoi colleghi. «Ci sono interventi? Domande?»...
scritto il 2018-04-03 | da Nuova cronaa italiana
La formazione in Italia
Il docente entrò nell'aula, chiamarlo professore sarebbe un offesa all'intelligenza. Era semplicemente un imbecille, uno che passava la vita a spiegare che gli omosessuali sono migliori, che l'America è grande, che l'islam è una religione di pace e altre fandonie. L'università della sua città, soggiogata da una sinistra corrotta, lo aveva...
scritto il 2018-04-02 | da Nuova cronaca italiana
La Baronesso Zelda - capitolo II
Quella mattina due guardie vennero a prenderla, d’estate indossavano pantaloni di fustagno, una casacca di panno verde ed un cappello floscio, ai piedi portavano stivali alti fino a metà coscia. Le guardie erano sempre armate di spada che tenevano nel fodero che pendeva dalla cintura, quando poi facevano la guardia erano dotati anche di...
scritto il 2018-04-02 | da Koss
Vivere o niente
Lo scomparto del treno è opprimente dal caldo, tale da far quasi bruciare la pelle vestita di quei jeans e quel maglione con il collo ad anello, che l'aveva circondata di tepore sulla banchina gelida mentre aspettava il treno e che ora pareva scottare. La mano meccanicamente era salita leggera a toccare i seni ancora indolenziti, solo una...
scritto il 2018-04-01 | da scopertaeros69
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.