Erotici Racconti

feticismo Adorazione del partner, dei piedi, le mani e altre parti del corpo

Le ultime storie per adulti del genere feticismo

Il Feticismo in etnologia si definisce come una forma di religiosità che prevede l'adorazione di feticci ritenuti dotati di poteri magici o addirittura sacri. In ambito sessuale il feticismo è l'adorazione, con una medesima intensità, del partner o di una parte di esso. Spesso il feticismo riguarda i piedi o le mani, ma ogni parte del corpo è potenzialmente un soggetto possibile per un feticista.

4 4 8 racconti erotici del genere feticismo e sono stati letti 2 6 5 1 8 9 4 volte.

Come parlarne - Capitolo VII
A giugno Debora terminò il quarto anno delle superiori. L’anno successivo sarebbe stato l’ultimo e il più difficile, anche perché avrebbe dovuto affrontare gli esami. Mi si contraevano le interiora al pensiero, come se li avessi dovuti affrontare io. Ma era arrivata l’Estate e c’era da affrontare quella. Per spezzare il ritmo con la...
scritto il 2018-10-11 | da VB1977
La figliastra 3
Ero ancora con l’odore dei piedi di Adele sotto al naso e con le gambe molli x la goduta!!cercai di riprendermi con una doccia nell’altro bagno...non avevo chiare le intenzioni di Adele ma mi stava facendo impazzire!!indosso un pantalone leggero da casa e x non pensare comincio a cucinare...ero ai fornelli quando sento Adele dietro di me..di...
scritto il 2018-10-06 | da mometrovi11
Perché ci piacciono?
Freud sosteneva che il bambino maschio, non ritrovando il pene nel corpo della madre, potesse in qualche modo pensare che le fosse stato asportato, come diretta conseguenza vi sarebbe stata poi la ricerca un’equivalente figura sostitutiva identificandola nei piedi, una delle parti del corpo della madre con cui il bambino, vista la bassa...
scritto il 2018-10-03 | da Paride
La figliastra 2
Entrai in camera e Adele era sul letto pancia in giù che leggeva una rivista...aveva una maglia grigia un tanga nero e teneva i piedi in alto..poi parló”ti è piaciuto l’antipasto umberto?ti accontenti dei calzini o vuoi provare direttamente dai piedini?vieni qui dietro dai”quando arrivai dietro Adele ero eccitato di nuovo..il tanga...
scritto il 2018-10-01 | da mometrovi11
Un sogno che si avvera con la zia
Premetto che é una storia vera. Ciao a tutti sono Matteo e ho 18 anni. Vi racconto un’avventura avuta con mia zia circa 3 mesi fa e che tutt’oggi va avanti. Mia zia 34 anni di nome Margherita media statura, gran culo, tette piccoline ma molto belle e soffici e con due piedini numero 36 da far impazzire. Era giugno ed eravamo, come ogni...
scritto il 2018-09-29 | da Matteezia
La figliastra
Ciao a tutti sono Umberto 45 anni vengo da una città del nord e da qualche anno vivo con la mia compagna Paola,47 anni donna mediterranea con forme generose e sua figlia Adele,22 anni..fisicamente meno abbondante ma negli ultimi anni non ho potuto fare a meno di notare come sia diventata sexy nel suo comportamento e nel suo abbigliamento e mi...
scritto il 2018-09-27 | da mometrovi11
Per Michela e Laura è un gioco
Era una domenica di fine settembre, la scuola era iniziata da pochi giorni. Data la mia simpatia e solarità mi feci subito molti amici all’interno della classe, in particolare strinsi i rapporti con un ragazzo di nome Manuel, traferitosi recentemente nella mia scuola. Era un ragazzo sveglio, alto più o meno come me, circa 1,80m, pesava quasi...
scritto il 2018-09-27 | da Happy Feet
Donatella cap.6 - Gabriella si fa avanti
Tutto andò a gonfie vele per almeno un altro paio di mesi. Il rapporto tra me e Donatella era ormai consolidato e quello con la “guardona” di famiglia anche. Gabriella non aveva smesso di volere assistere, né in casa né tanto meno nell'albergo che lei stessa aveva trovato. Per due mesi non ci eravamo più parlati se non per organizzare...
scritto il 2018-09-18 | da FrancoT
I piedi di Chiara - Parte I
Parte I - Dove tutto ebbe inizio Suonò il campanello. -Sto arrivando, un minuto solo e vi apro! Mi rimisi la maglietta, col caldo afoso che c'era non me la sentivo di sudare, non finché non sarebbero arrivati Lucio e Chiara. Scesi rapidamente le scale e arrivai alla porta d'ingresso dell'appartamento. Quella sera i miei coinquilini erano fuori...
scritto il 2018-09-16 | da Power2Pleasure
Reception
Federica è impiegata in una hall di un grande albergo di Roma.Mora alta slanciata è conosciuta per i suoi servizi notturni essendo feticista anale totale.Quarta di seno occhi azzurri offre servizi di stretching anale.Fidsa con cliente di turno a una certa ora di notte e si presenta alla porta sempre in tacco 12 con suola rossa, calze con la...
scritto il 2018-09-15 | da Siimona
Donatella cap.5 - esperienze anali
Io da Donatella volevo tutto. La volevo guardare, le volevo parlare e la volevo scopare a ripetizione. Non ero innamorato di lei e nemmeno lei di me, semplicemente avevamo una attrazione reciproca molto forte. Quando quel mercoledì giunsi in albergo, da solo e con diverso anticipo rispetto alla mia amante, sua figlia mi attendeva già nel...
scritto il 2018-09-13 | da FrancoT
Come parlarne? - Capitolo VI
Ero pienamente consapevole di avere molti complessi mentali. In un certo senso il termine “sfigato”, con cui ero cresciuto, mi si addiceva. Da un lato, c’era la mia famiglia. Essendosi fondata su obblighi e doveri, io venivo giudicato esclusivamente in funzione di come li espletavo. Mio padre a volte si presentava sul mio posto di lavoro,...
scritto il 2018-09-13 | da VB1977
Donatella cap.4 - le avances di Gabriella
Fu quando Gabriella mi scrisse il lunedì successivo che cominciai a preoccuparmi. Il messaggio diceva semplicemente di trovarci ad una certa ora allo stesso posto in cui l'avevo fatta salire in auto qualche giorno prima. Mi presentai puntuale ed ella era lì che mi aspettava. Notai subito il suo look, decisamente diverso dai soliti e cominciai...
scritto il 2018-09-09 | da FrancoT
Donatella cap.3
La settimana successiva trascorse normalmente e tranquillamente. Gabriella era via per tutta la settimana e quindi non mi aveva chiesto di farla assistere alle prodezze sessuali che compivamo io e sua madre. Mostrarmi ad insaputa della mia amante a sua figlia mentre scopavamo era l'ultima o una delle ultime cose che pensavo mi sarebbero potute...
scritto il 2018-09-07 | da FrancoT
Donatella cap.2 - urina e autoerotismo
Pian piano riuscii a far sì che Donatella assecondasse il mio desiderio di vederla urinare. Divenne abbastanza un classico. Mi eccitava un sacco e non riuscii mai a capirne il motivo di fondo. Per assecondare questo mio gusto un po' originale, ella cercò in qualche modo di organizzarsi. Spesso indossò delle autoreggenti senza slip in modo che...
scritto il 2018-09-05 | da FrancoT
Donatella cap.1 - incontro e conoscenza
La mia storia con Donatella andava avanti da circa due anni. Abitavamo nello stesso condominio, lei con la sua famiglia al sesto piano ed io con mia moglie al quinto, in un elegante zona centrale di Novara. Io non avevo figli, ero sposato da quasi dieci anni, lei invece ne aveva due di oltre vent'anni, Gabriella e Paolo, ed aveva già...
scritto il 2018-09-03 | da FrancoT
ICVM |2| Il cesto Mancante
La notte, in via del Mirto 46, era nera. Nera e burrascosa. In uno spazioso appartamento al terzo piano della palazzina, abitavano tre ragazze e due ragazzi, tutti universitari. Alex, studentessa di 23 anni , era in camera sua che ripeteva matematica finanziaria in vista dell'esame. Aveva scelto economia perché si sentiva pronta per una vita...
scritto il 2018-08-31 | da Leliste
Kasja e la mia voglia di collant
Ero stato a Podgorica per lavoro e mentre all'andata ci ero arrivato via traghetto da Dubrovnik, al ritorno mi era toccato percorrere tutti i Balcani. Un appuntamento di lavoro a Rijeka in Croazia mi aveva impedito infatti di fare il percorso all'inverso per il ritorno. Poco male, mi ero detto. E così mi ero messo alla guida nel primo...
scritto il 2018-08-29 | da FrancoT
Come parlarne? - Capitolo V
Quando rimasi solo, iniziai a cercare una posizione comoda in cui stare, ma fu impossibile. La corda girava un paio di volte intorno alla parte alta delle decorazioni centrali in ferro battuto della testiera del letto, cosicché le braccia dovevano stare obbligatoriamente in una posizione di circa trenta gradi rispetto alla linea orizzontale del...
scritto il 2018-08-20 | da VB1977
L’odore dei piedi della collega
Da qualche anno intrallazzo con una collega di lavoro..io 30 anni lei 42...una bella milf non strafica ma fisicamente sexyssima sempre molto curata e con un 39 di piede da infarto...passando davanti la sua scrivania vedevo quanto gli piacesse togliere le scarpe e stare a piedi nudi e questo è bastato x farmi avanti!!È una tipa aperta sul sesso...
scritto il 2018-08-16 | da mometrovi11
Come parlarne? - Capitolo IV
Mi ci volle qualche minuto per riprendermi. Debora intanto commentò favorevolmente la pizza e, già che c’era, il servizio del cameriere, oltre che l’aspetto rustico e intimo del locale. Sinceramente non la ascoltai in quel momento. Provavo vergogna per quello che era successo, ma ero anche consapevole che, dall’altra parte del tavolo,...
scritto il 2018-08-10 | da VB1977
Una serata piovosa
A quel tempo non erano altro che una coppietta.Erano giovani, stavano insieme da non molto tempo, eppure sapevano tutto l’uno dell’altro. Si amavano sinceramente, non litigavano mai. Erano fidanzati sì, ma al tempo stesso erano anche buoni amici. Una frigida sera di febbraio, rientrarono nella casa di lei, dopo aver bighellonato in giro per...
scritto il 2018-08-06 | da SuFe_B
Come parlarne? - Capitolo III
Non ci fu tempo per parlare. Il pianto, i singhiozzi e l’incontenibile euforia di Debora trascinarono la sorella Barbara, in camicia da notte e mezza addormentata, fuori dalla sua stanza, domandandosi quale fosse la causa di tutto quel rumore. Ma non appena ci vide, non ebbe bisogno di spiegazioni. Per trarre le sue conclusioni le bastò...
scritto il 2018-08-06 | da VB1977
Come parlarne - II Capitolo
Già due settimane prima che le rivelassi il mio segreto, Debora aveva smesso di invitarmi a casa sua. Reputavo quella una situazione causata dall’assenza dei suoi genitori, i quali avevano impegni inderogabili che li avrebbero tenuti lontano dalla figlia per circa un mese e mezzo. O meglio, Debora me l’aveva buttata giù in questo modo....
scritto il 2018-07-30 | da VB1977
Come parlarne?
Avevo solo sette anni quando la conobbi. In realtà conobbi per prima sua sorella Barbara, di cinque anni più grande di noi. Fu lei a presentarmi Debora. Era passato circa un mese da quando la mia famiglia si era trasferita in quel quartiere, mentre il suo trasferimento era invece avvenuto solo due giorni prima. Io provenivo da una cittadina a...
scritto il 2018-07-25 | da VB1977
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.