Erotici Racconti

bondage Soggezione fisica del partner, schiavi, subire passivamente i piaceri sessuali

Le ultime storie per adulti del genere bondage

Il genere bondage, che deriva dall'inglese schiavitù, raccoglie tutti i racconti erotici che trattano della soggezione fisica del partner con l'uso di legature, corsetti, cappucci, bavagli. Insomma più in generale sull'impedimento consenziente alla libertà fisica, di muoversi, di vedere, di parlare, di sentire. L'unica concessione è subire passivamente i piaceri sessuali di una o più persone.

1 4 3 racconti erotici del genere bondage e sono stati letti 8 9 2 2 5 8 volte.

L'Università fuori sede (CAP 6)
L'UNIVERSITARIA FUORI SEDE (Cap. 6) Per due settimane non li sentii, rifiutai due chiamate dell'agenzia; risposi solo quando sul display comparve il numero di Antonella ( vedere cap.li precedenti n.d.a.):” Perché non rispondi?” “Guarda che una esperienza di quel genere che mi avete fatto vivere te e Sergio basta ed avanza, non sono...
scritto il 2018-10-14 | da Pensionato
Quello che vuoi da me
L’auto di Marco procedeva a velocità moderata lungo vie secondarie, incontrando pochissimo traffico, nonostante l’estate invitasse a restare fuori casa il più a lungo possibile. Scrutai intorno a me, un po’ preoccupata, e guardavo Marco chiedendomi dove mi stesse portando. Mi era un po’ stupita di me stessa per aver accettato quel...
scritto il 2018-10-10 | da Numero Primo
L'innocenza non esiste
Serata piacevole di chiacchere inutili e inconsistenti tra lei e me , non soli i comuni amici hanno fatto da anfitrioni, l'uno per l'altra. Lei è stupenda la classica donna che è entrata negli "anta" con la signorilità di una regina e anche con l'aspetto fisico che ti costringe ad una seconda e terza occhiata, per verificare la mendacità del...
scritto il 2018-09-24 | da scopertaeros69
Afferrarsi
Estraniarsi dagli occhi, smettere di guardare per vedere, per permettere alle mie mani di conoscere, per permettere alle tua braccia di vestirmi, consentire alla pelle e al cuoio di percorrermi estendendomi, consentire alla pelle e al cuoio di segnarti nella mia lussuria crescente. Dita che cercano e trovano divaricandoti le labbra, dita che...
scritto il 2018-09-18 | da scopertaeros69
Sospesa e in gabbia.
Ieri sera, come programmato da tempo, con un gruppo di persone abbiamo provato una performance che mi frullava in testa da tempo. Acciaio e cera, gabbia e candele. In una stanza di adeguata capienza e di adeguato isolamento, sono entrata e in assoluto silenzio, mi sono spogliata, e ho indossato il mio collare di acciaio, collegato con catene...
scritto il 2018-09-11 | da visita il mio blog: https://louvonsalome5.wixsite.com/lou-von-sacks/blog/
Il piccolo Nathan
Salve, sono Jenny ho 25 anni e frequento la palestra. Quel giorno andai a casa di Marzia perché avevamo appuntamento per andare a fare shopping al centro commerciale, per l'occasione indossai il mio vestito nero preferito con lo spacco sulla coscia, calze nere e tacchi neri non troppo alti. Ero fuori casa di Marzia e bussai al campanello ma ad...
scritto il 2018-08-16 | da Jenny
Quella Puttana sgozzata
Era una calda mattina di Luglio del 2014. Come al solito ero sotto esame e quindi sotto stress. Avevo deciso di prendermi una mattinata di pausa dai libri per dedicarmi ad una mia passione, quella dello scopare troie, ovvero scopare donne che però invece di mostrare la loro vera natura solo dopo cene e cinema offerti lo fanno per 30-50 o anche...
scritto il 2018-07-04 | da paolorizzi91
Midnight - PARTE 1
Entrando insidiosa da sinistra, la luce del sole colpiva il corpo del ragazzo in punti strategici. Ne risaltava gli incavi, i muscoli tesi verso l'alto, le forme che si muovevano ad ogni singolo sussulto; riusciva persino a mostrare, in quella stanza così grigia, il colore della sua pelle. Era raro trovare una tonalità così perfetta, quasi...
scritto il 2018-06-18 | da grimreaper101
Zic
Linda...sei nuda, legata sulla sedia, bendata, braccia dietro lo schienale, seno esposto e volubile, le gambe della sedia alte ma riesci a poggiare i piedi a terra, la seduta su cui poggia il tuo culetto è poco profonda, per cui ti trovi in una posizione strana, semiseduta. La corda è spessa, robusta, una spira ti avvolge il collo flessuoso e...
scritto il 2018-04-18 | da D_Tur
Una ragazza bionda diversa dalle altre
Questa è la storia di Katia una ragazza di Roma , studia al liceo s. nomentano c. una ragazza che non si apre normalmente con le persone e spesso odia il contatto con le persone. Riporto sotto le sue testuali parole "Sono uscita di scuola e come ar solito ho preso l'autobus e non ci stava nessuno dei miei compagni con me, alla fermata non sono...
scritto il 2018-04-14 | da DEMETRAAA99
Weekend nella casa di montagna
Eravamo arrivati intorno alle 21.La casa era immersa nel buio fitto del bosco e la luna illuminava appena appena il vialetto di casa.Parcheggiai la macchina,quindi tolsi dal baule le nostre due valigie e cominciai a esplorare le tasche alla ricerca della chiave di casa.Non faceva molto freddo.Eravamo a metà marzo e il clima era decisamente...
scritto il 2018-04-08 | da Zagor1978
Corde
La corda scorre sulla mia pelle, guidata da te, che assapori ogni mio tremito. Ci guardiamo fissi negli occhi, una muta domanda nei tuoi, una silenziosa risposta nei miei e inizi a legarmi. Non so come facciamo ad avere questo costante contatto tra noi, di pelle e di occhi, anche nei momenti in cui sistemi la corda, in cui la fissi nei disegni...
scritto il 2018-02-21 | da Gaia67
Tra le sue corde
La sera continuavo a toccarmi il polso sinistro: c'erano ancora i segni delle corde del pomeriggio appena trascorso. Era la mia prima esperienza tra le sue corde, vissuta con emozione ed imbarazzo, ma era ciò che cercavo e volevo.Ho scelto un luogo insolito, ma pensato per espormi ed esibire anche la mia sessualità: un privè. Il borsone nero...
scritto il 2018-02-18 | da Francesca74
Bigliettini
tornai a casa ,dopo il lavoro, e andando in camera mi trovai sul letto: un collare nero con le borchie da stringere forte al collo; una gonna nera cortissima che sembrava il bordo della maglietta e per finire una canottiera bianca scollata sul seno. tolsi gli indumenti e misi quelli (senza intimo ) e andai in soggiorno. trovai un biglietto con...
scritto il 2018-02-18 | da balla
Si parte per una nuova avventura
Prima parte Era una mattina, quando mi affrettai ad andare alla stazione per prendere il treno x Venezia.mi ero ben preparata x il viaggio con un trolley non eccessivamente grande, salgo sul treno e mi accorgo , che c'è un ragazzo che mi fissa ripetutamente , mi siedo e mi godo il viaggio anche se lungo. Ero vestita con una minigonna nera...
scritto il 2018-01-19 | da Coniglietta30
La punizione
[Questo terzo capitolo è il seguito de “L’Ostrica” e “Tacco 15”. Volevo fare una precisazione sul fatto che, nonostante possa vagamente sembrare un racconto a tema Dominazione, in questa storia i protagonisti subiscono volontariamente. Non ci sono menti deboli ne personalità da salvare. Buona lettura!] Lo vorrei ancora…. Quelle...
scritto il 2018-01-14 | da Micina
Le avventure di Alex - scopato e usato nel party con bukkake parte 1
Passai i giorni successivi ad allenare il mio culo come mi aveva comunicato il mio master, 4 ore il vibratore nel culo ogni giorno. Tutti i pomeriggi me lo inserivo e una volta acceso, iniziavo a rispondere alle mail degli ammiratori. Ovviamente anche l’ultima mia impresa era finita in rete e questo faceva sempre aumentare i miei fans che...
scritto il 2018-01-01 | da Alex_bsx
Nelle mani di un serial killer(parte1)
Lentamente Antonella aprì gli occhi.Il locale dove si trovava era semibuio,ma piano piano i suoi occhi si abituarono alla penombra e cominciò a guardarsi attorno impaurita.Era legata saldamente ad una sedia e imbavagliata.Il locale,dov'era prigioniera,era decisamente spoglio.Era decisamente piccolo,con una porta in ferro pesantemente...
scritto il 2017-12-09 | da Zagor78
Scopami stronzo
Sono bendata, intravedo un spiraglio di luce da sotto il naso. Mani legate dietro la schiena da qualcosa... Mi pare sia plastica, mi fa male, se muovo i polsi per disfarmene mi graffio la pelle. Piedi legati, uniti fra loro all' altezza delle caviglie. Posso muovere le gambe solo contemporaneamente. Non stento a credere che siano fascette da...
scritto il 2017-12-02 | da MR1969
L'indiana
Nota dell'autore Ogni riferimento a darti persone realmente esistite è puramente casuale. L'illusione della loro esistenza è un prodotto delle 21 lettere dell'alfabeto, e dei meccanismi narrativi, nonché delle cellule neuronali, che rendono possibile l'attività immaginativa. In sostanza nessuno si è fatto male davvero. Divertitevi o...
scritto il 2017-11-30 | da Gran Guignol
14 Novembre terza parte
Sto per esplodere come un vulcano, il calore che ho dentro mi fa ansimare dal piacere... ancora qualche attimo ... sarò tua. Tu, sai come prendere possesso del il mio corpo. Ti osservo, ammiro quel volto che mi sorride soddisfatto. Mi piace ciò che vedo... Mi piace il tuo modo di amare. Sono ancora incredula che tutto ciò sia vero. Mi trovo...
scritto il 2017-11-24 | da MR1969
14 Novembre sec parte
Qui nell' Hotel Ramada downtoun. Situato in centro Dubai, tutte le sue camere regalano una vista panoramica da favola. La mia stanza è al decimo piano, rivolta verso est. Sono qui, sola, osservo tutti i palazzi vicini da una grande finestra, con in mano una tazza di the' fumante. Coccolo così le mie papille gustative. Ogni piccolo sorso lo...
scritto il 2017-11-24 | da MR1969
14 Novembre prima parte
Le lunghe giornate di luce, passate insieme sono terminate. Le ferie al mare rimangono un ricordo lontano. I raggi del sole non riescono più a scaldarmi. La mia memoria mi porta all' Hotel Principe di Rimini, dove la colazione veniva servita in veranda, era impossibile non osservare l'orizzonte oltre il vetro. Il mare. Nelle onde rispecchiava...
scritto il 2017-11-24 | da MR1969
Sorpresa a casa
erano le nove di sera e stavo rincasando verso casa.Era già molto freddo,ormai l'inverno era alle porte.Parcheggiai la macchina nel vialetto sotto casa e scesi dalla macchina.Mi accesi una sigaretta e guardai la casa,quando notai che stranamente tutte le luci erano spente.Strano,pensai,Clarissa dovrebbe già essere a casa da un bel pò!Cercai...
scritto il 2017-11-20 | da zagor78
La rapina
Era da tanto tempo che stavo insieme a Chiara e ormai i nostri rapporti sessuali si erano raffreddati parecchio.Quella sera decisi di fare un qualcosa di diverso.Lei finiva di lavorare alle 22 e dovevo organizzarmi velocemente.Recuperai delle corde dal garage e mi misi un passamontagna in testa.L'attesa era spasmodica,non vedevo l'ora che...
scritto il 2017-11-20 | da zagor78
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.