pulp Erotismo e sangue, contenuti forti di efferatezze e situazioni eccitanti

Le ultime storie per adulti del genere pulp

Il genere Pulp raccoglie quei racconti erotici che propongono vicende dai contenuti forti, abbondanti di crimini violenti, efferatezze e situazioni macabre. Storie di erotismo e sangue. Storie per adulti che contemplano sofferenze fisiche, mutilazioni e/o addirittura morte. Il connubio sesso e morte sfocia spesso nel mistero, in questa categoria invece troverete racconti erotici espliciti, che lasciano decisamente meno spazio all’immaginazione.

8 3 3 racconti erotici del genere pulp e sono stati letti 3 3 8 0 0 6 5 volte.

La chiave o La Casa della Chiave
La casa delle chiavi I La chiave. Clelia la osserva a lungo senza decidersi cosa fare. Le sembra così assurdo, così irreale. Basta afferrarla e inserirla dentro di sé. “La chiave ti riconoscerà come sua padrona ed esaudirà il tuo desiderio” aveva detto quell’uomo misterioso “Non sono venuta fino a qui per farmi prendere in giro”...
scritto il 2021-02-19 | da Vandal
Storie di uno stupratore professionista – Jennifer 10 - Jennifer si arrende al suo stupratore - 2
ATTENZIONE : QUESTO RACCONTO CONTIENE SCENE, DESCRIZIONI E RIFERIMENTI VIOLENTI. GLI EVENTI RAPPRESENTATI SONO RIGOROSAMENTE DI FANTASIA E NON RIFERITI AD EPISODI REALMENTE AVVENUTI PER CUI QUALUNQUE SOMIGLIANZA A PERSONE OD A FATTI VERIFICATISI NELLA REALTA' E' NON VOLUTA E PURAMENTE CASUALE. CHI SCRIVE NON INTENDE TURBARE NESSUNO E, PERTANTO,...
scritto il 2021-02-16 | da Prick
The Walking Sex - pt. 3
Atto 3 Benvenuti a Freeland. Ore 17:00 PM Daniel non riesce a star fermo. Mentre Doc era intento a liberare la donna al piano di sopra, lui aveva avuto il tempo necessario per perlustrare il pianterreno per ben due volte. Sul tavolo in cucina aveva ammucchiato tutto ciò che era riuscito a recuperare. “Ma quanto ci mette” pensa con...
scritto il 2021-02-14 | da Isaia
Storie di uno stupratore professionista – Jennifer 10 - Jennifer si arrende al suo stupratore - 2
Jennifer si arrende al suo stupratore - 2 ATTENZIONE : QUESTO RACCONTO CONTIENE SCENE, DESCRIZIONI E RIFERIMENTI VIOLENTI. GLI EVENTI RAPPRESENTATI SONO RIGOROSAMENTE DI FANTASIA E NON RIFERITI AD EPISODI REALMENTE AVVENUTI PER CUI QUALUNQUE SOMIGLIANZA A PERSONE OD A FATTI VERIFICATISI NELLA REALTA' E' NON VOLUTA E PURAMENTE CASUALE. CHI SCRIVE...
scritto il 2021-02-13 | da Prick
The Walking Sex
Atto 2 Nuova casa, Nuove regole. Anno 2022 Ore 9:00 AM. < Hey Doc! Dai un'occhiata qui! > dice Daniel lanciando la piccola agenda con la copertina rilegata in pelle al suo compagno < è un diario... credo proprio che sia... suo > aggiunge indicando il cadavere in decomposizione steso sul pavimento. Doc lo afferra al volo, digrigna i denti nei...
scritto il 2021-02-12 | da Isaia
The Walking Sex
Atto 1 Diario di un sopravvissuto. 17 Agosto 2021 È ufficiale. Si ritorna in quarantena... come a inizio epidemia. Tutte le attività sospese... di nuovo! Lo ha annunciato ieri sera il notiziario in TV con un edizione straordinaria. Mio padre ha detto che la situazione è più grave di quello che vogliono farci credere. Dice che le autorità ci...
scritto il 2021-02-11 | da Isaia
Storie di uno stupratore professionista – Jennifer 7
Il manganello elettrico ATTENZIONE : QUESTO RACCONTO CONTIENE SCENE, DESCRIZIONI E RIFERIMENTI VIOLENTI. GLI EVENTI RAPPRESENTATI SONO RIGOROSAMENTE DI FANTASIA E NON RIFERITI AD EPISODI REALMENTE AVVENUTI PER CUI QUALUNQUE SOMIGLIANZA A PERSONE OD A FATTI VERIFICATISI NELLA REALTA' E' NON VOLUTA E PURAMENTE CASUALE. CHI SCRIVE NON INTENDE...
scritto il 2021-02-11 | da Prick
Frammenti di Amy
I “Amy, non correre che ti fai male!” urla mamma Clelia dalla veranda di casa sua. Amy la vispa ha dieci anni e le piace correre. Una volta dietro le farfalle, una volta con un gatto, a volte dietro una foglia “Non ti preoccupare mamma, non vado lontana” Dietro la casa di Amy c’è un boschetto. Ad Amy piace correrci dentro, si finge...
scritto il 2021-02-08 | da Vandal
V2 Jenny (superlover delux)
Appena entrata da “O” mi sono trovata di fronte due ragazze. Aspettavano che arrivassi sedute sulla panca sotto la finta stampa di Warhol. Una era molto giovane, vestita in maniera assolutamente ordinaria. Un giubbotto imbottito e jeans. Stava compilando un modulo con i dati anagrafici. L’altra sembrava uscita da un’allucinazione da LSD....
scritto il 2021-02-08 | da Capitan_America
Il Signore delle chiavi
IL SIGNORE DELLE CHIAVI Un lampione sfarfalla nel buio. Forse un contatto. Rumori di tacchi, quasi affrettati, sull’asfalto di un marciapiede. Una figura stretta in un lungo cappotto si sofferma per un attimo sotto alla luce. La figura di una donna si intuisce sotto quegli abiti. Si guarda indietro scrutando il buio, come se avesse il sentore...
scritto il 2021-02-07 | da Vandal
Sonno
Come tutte le mattine, Roberta stava percorrendo con la sua auto la strada panoramica, che da San Daniele del Friuli porta a Fagagna, quando all'altezza del Circolo del Golf chiuse gli occhi e l'auto iniziò a sbandare. Elisabetta che percorreva la stessa strada, seguendo l'auto di Roberta, stava sbadigliando rumorosamente quando si accorse...
scritto il 2021-02-06 | da Lucrezia
Libido
I-Esperimento- Al tavolino del bar c'è seduta una ragazza dall'aspetto piuttosto ordinario ed insipido. L'osservatore la osserva a debita distanza La ragazza ha capelli tagliati a caschetto, neri e lisci e due grossi occhiali dalla montatura metallica, troppo grandi, parrebbe, per un naso piccolo all'insù. Dietro quelle lenti, occhi color...
scritto il 2021-02-02 | da Vandal
Il profumo dei fiori
Jenny si è avvicinata alla finestra dell’appartamento per guardare fuori. “Non è cambiato nulla, è ancora così. Preferirei restare sull’isola tropicale fino a quando questa follia non sia finita”. Mi sono avvicinato a lei. I palazzi nei dintorni erano coperti di piante rampicanti, un gigantesco glicine stava sommergendo l’intera...
scritto il 2021-01-27 | da Capitan_America
Villa Liberty
I Ho cercato di non farmi suggestionare. L’Atmosfera cupa e fatiscente della casa era così opprimente che ne sentivi il peso. Un’anima corrotta e oscura che striscia sulle pareti gonfie di umidità, sotto la vecchia carta da parati ormai ingiallita e consumata nel tempo. Scricchiola sotto le assi di legno gonfie. Qua e là, sono divelte e...
scritto il 2021-01-27 | da Vandal
Primo contatto - parte terza
La marcia imperiale di Guerre Stellari. Così come le genti del ventunesimo secolo ancora ricordavano la guerra di Troia e continuavano a identificarsi nei suoi eroi, anche le genti dell'era coloniale tenevano vive nelle loro culture delle storie antiche. Guerre Stellari, Capitan Harlock, Galactica. Opere che parlavano di ribelli costretti da un...
scritto il 2021-01-25 | da hermann morr
A spasso con il diavolo
A spasso con il diavolo. Quando mi sono svegliata avevo già del nastro adesivo sulla bocca e un collare da cane intorno al collo. All'inizio pensavo di sognare, ma non sono stata sorpresa di scoprire che era reale. Nell'ultimo anno ho vissuto fuori dalla città e non ho mai chiuso a chiave la porta. Sono una tale troia, ballavo fino a tardi nei...
scritto il 2021-01-25 | da Giovanni Gentili
Come! Sweet death, one last caress!
“Si può sapere perché cazzo ogni tanto ti presenti con questa divisa da SS addosso?” “Non trovi che questo colore mi doni?” “Tu sei tutto scemo, lo sai cosa significa, vero?” “Ma non farmi tanto la morale. C’è molto più nazismo in quelle riviste di moda che leggi sempre tu. In fondo questa è solo una divisa, e poi si abbina...
scritto il 2021-01-25 | da Capitan_America
I sopravvissuti
I-Sopravvissuti Eccoci qua, chiusi in casa come al solito a contemplare le nude pareti, a cercare di far passare le giornate tra divano, sala da pranzo e camera da letto. Eccoci qui, soli nei nostri pensieri a ripensare alle nostre giornate vuote, sempre uguali, sempre ripetitive Sveglia alle 7.00, dieci minuti per riprendersi, alzarsi e...
scritto il 2021-01-23 | da Vandal
Vietnam e Cenerentola, nel tunnel dell'amore
“Hai preso questo posto per il tuo campeggio del cazzo? Si può sapere quando hai intenzione di levare le tende?” “Ma che ore sono? Lasciami in pace, che cosa vuoi che ti dica? Mi ha buttato fuori. Dovevo trovare un posto almeno per dormire” Mi sono girato su un fianco e ho tirato il giubbotto di pelle sopra la testa. C_Ca era sdraiata...
scritto il 2021-01-22 | da Capitan_America
Una cosa semplice
Ci siamo incontrati all’interno della frequenza di un orologio a pendolo che scandiva la mezzanotte. Dove stanno andando tutte queste persone? Non ne ho idea Marina era immobile davanti allo schermo del computer. Stava tentando di scrivere. In circa due ore era riuscita a mettere insieme a mala pena una decina di righe. Continuavo a distrarla,...
scritto il 2021-01-21 | da Capitan_America
Storie di uno stupratore professionista – Jennifer 6
Stupro e sverginamento anale 3 – la sodomizzazione ATTENZIONE : QUESTO RACCONTO CONTIENE SCENE, DESCRIZIONI E RIFERIMENTI VIOLENTI. GLI EVENTI RAPPRESENTATI SONO RIGOROSAMENTE DI FANTASIA E NON RIFERITI AD EPISODI REALMENTE AVVENUTI PER CUI QUALUNQUE SOMIGLIANZA A PERSONE OD A FATTI VERIFICATISI NELLA REALTA' E' NON VOLUTA E PURAMENTE CASUALE....
scritto il 2021-01-18 | da Prick
Mauro & Luigia: la dama in rosa
I-La casa della Dama in Rosa “Storia tragica, quella sua” la voce del signor Carmini mi fa quasi sussultare. Io fermo lì, le mani sprofondate nelle tasche, lo sguardo fisso sul quadro di una giovane donna. Bella, avvolta in un ampio vestito rosato stretto in vita, com’era di moda nell’800.. Bionda, occhi turchese, un viso acqua e...
scritto il 2021-01-17 | da Vandal
La fine di una spia: epilogo
I giorni a seguire prevedevano lo stesso schema di sottomissione: il mattino era dedicato all’allargamento dell’ano tramite cunei anali di medesima forma e di dimensione sempre maggiore; il pomeriggio era invece riservato alle pulizie che Federica doveva svolgere sempre con un tappo nel sedere, generalmente di gomma e talvolta di sughero con...
scritto il 2021-01-17 | da duke69
Una partita a tennis (a nuclear error)
Sono entrata in casa, ho appoggiato le chiavi sul mobile dell’ingresso e mi sono tolta le scarpe. Ho buttato la borsa in un angolo prima di posare la spesa in cucina. Stavo per entrare in camera a cambiarmi i vestiti, ma una volta in corridoio sono rimasta paralizzata di fronte alla porta aperta. Una scarica di rabbia incontrollata mi ha...
scritto il 2021-01-14 | da Capitan_America
Racconti insoliti
II-Esyan “Signora Hesse?” LA donna sta in piedi davanti alla vetrata con vista sull’immenso parco cittadino che si estende oltre. La signora ha lunghi capelli bianchi che le ricadono fino a metà schiena e un fisico magro e asciutto. La signora Hesse è nuda e sembra non curarsi della presenza dei due uomini in camice bianco presenti nello...
scritto il 2021-01-04 | da Vandal
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.