Erotici Racconti

pissing Pisciare addosso al partner in segno di dominio

Le ultime storie per adulti del genere pissing

Il genere Pissing è diffuso nell'ambito delle pratiche BDSM. Con questo genere si fa riferimento a tutti quei racconti in cui il dominatore urina in bocca, o comunque addosso, al soggetto dominato. Il piscio è un taboo nella nostra società, qualcosa di sporco, qualcosa di torbido e vietato, motivo per cui è oggetto di attrazione per molti.

1 2 9 racconti erotici del genere pissing e sono stati letti 1 4 1 1 4 6 8 volte.

Gocce di rugiada
Seguito di "il concerto" Non riusciva più a togliersi dalla mente il suo profumo, il suo viso, il suo sorriso ne era innamorata, lei sposata madre di famiglia con un bimbo si era innamorata della maestra di suo figlio, galeotto fu il concerto di Agosto da allora Giada non si era più tolta dalla mente Aurora. Gli scriveva provava a contattarla...
scritto il 2018-10-15 | da Kyknox
L'Università fuori sede (CAP 5)
L'UNIVERSITARIA FUORI SEDE (Cap. 5) Tornai a casa e mi ficcai sotto la doccia per più di un'ora: mi sentivo sporca, quell'esperienza non mi era piaciuta per nulla e non ne valeva la pena, e mi ripromisi di non ripeterla in futuro. A cancellare del tutto quello spiacevole ricordo, arrivò la richiesta della moglie dell'ingegnere di tenere il...
scritto il 2018-10-10 | da Pensionato
Il concerto
La musica arrivava al cuore, il cielo era terso e l’aria di montagna riempiva i polmoni degli astanti, quello era uno dei più grandi eventi mai visti da quelle parti, più di settata mila persone intervenute su quella grande spianata in mezzo ai monti,per assistere a quell’evento di beneficenza pro terremotati. Aurora e Giulia avevano...
scritto il 2018-09-29 | da Kyknox
La storia di Anna (cap. VI)
LA STORIA DI ANNA (CAP. VI) Ci ritrovammo dopo quasi una settimana al solito bar; in tutti quei giorni sperai di non aver rovinato il nostro rapporto e di non poter rivedere più Anna, che già una volta era uscita dalla mia vita, ma che ora avevo ritrovato e non volevo assolutamente perdere; quando mi telefonò per fissare il nuovo appuntamento...
scritto il 2018-09-25 | da Pensionato
Non è questa la migliore
Non si può dire che io sia un paladino dell’idratazione. Ma un giorno accadde che, giunto al lavoro, di fronte alla pendola, realizzai di essere senza badge, portafogli e chiavetta per i distributori automatici. Complice la sonnolenza delle cinque del mattino, avevo indossato dei pantaloni puliti prendendoli dall’armadio, e messo a lavare...
scritto il 2018-09-20 | da VB1977
L'ora di Religione -il risveglio-2
Appena aprì gli occhi la prima cosa che Sofia vide fu il soffitto bianco scrostato sopra di lei, la luce del giorno proveniente dalla finestra di fronte le faceva lacrimare gli occhi, ma la finestra non era di lato ieri sera? Quando si girò sul letto le venne un colpo, forse stava ancora sognando, quella non era la sua camera in fin dei conti....
scritto il 2018-09-15 | da Kyknox
Al bagno pubblico del parco (parte III, finale)
Dopo quei giochetti bagnati anche io iniziavo a sentire lo stimolo di fare pipì e lo dissi a Cinzia. “Aspetta, cara, cerca di trattenerti un attimo, intanto siediti sulla tazza del water” Mi tirai su il vestito e stavo per calarmi le mutandine, ma la mia compagna di avventure mi bloccò la mano. “No aspetta, mettiti seduta e lascia le...
scritto il 2018-09-14 | da Marta G.
L'ora di Religione 1
Sofia guardava il riflesso del suo volto sul finestrino del autobus, guardava fuori nella speranza di scorgere un autogrill, pensava all’ultimo anno della sua vita ai cambiamenti che c’erano stati. Ad appena 27 anni si trovava ad insegnare religione al triennio di ragioneria, grazie alle buone entrature che aveva con la parrocchia locale,...
scritto il 2018-09-14 | da Kyknox
Al bagno pubblico del parco (parte II)
Dopo alcuni minuti entrò un giovane ragazzo sulla ventina. "Perfetto, non potevamo chiedere di meglio di un giovane magari un po' ingenuo" disse Cinzia Attese che il ragazzo sfilasse l'uccello da pantaloni e slip, quindi uscì dal nostro nascondiglio. "Ciao posso aiutarti?" gli chiese Io ero subito dietro la mia amica e notai il volto del...
scritto il 2018-09-11 | da Marta G.
5 cazzi per lei. 2 parte. E arrivò la pioggia
“Guarda che questa volta non mi accontento solo di sborra” sbottó lei mentre, quella mattina, facevamo colazione. “Di ai tuoi amici di portare tanta birra stasera perché ho intenzione di bere parecchio. La voglio artigianale e filtrata dai loro corpi” Mentre addentavo l’ultima fetta di pane, burro e marmellata, sentendo quelle...
scritto il 2018-09-11 | da Fed Tom
Ti va qualcosa da bere?
Dopo anni, l’avevo incontrata un pomeriggio al supermercato. Abitavamo entrambi nella stessa zona da poco tempo e quindi non c’erano state molte occasioni per questo incontro. Non era cambiata affatto. Sempre bella, occhi verdi, capelli lunghi e lisci e corpo in carne, ma non troppo. Ci ricordammo perfettamente entrambi in un lampo...
scritto il 2018-09-10 | da Roy Rogers
Al bagno pubblico del parco (parte I)
Le mie perversioni a livello sessuale sono sempre state molteplici. Per un verso o per l’altro però non le ho mai realizzate con i miei partners. Ho sempre prediletto le relazioni durature e si sa che quando subentra la routine nella vita sessuale o si cerca di fare uno scatto in avanti provando cose nuove oppure il rapporto è destinato ad...
scritto il 2018-08-28 | da Marta G.
Portraits: Nascita di una perversione
[Questa storia è un tributo all'uomo, alla sua capacità di perdere il controllo ma soprattutto all'eterna lotta con se stesso per riconquistarlo. La testimonianza è vera ed è frutto delle confessioni di un mio caro amico che mi ha chiesto di pubblicare la sua storia. Pertanto, è tutta opera sua. I nomi sono ovviamente frutto di fantasia.]...
scritto il 2018-08-21 | da Leliste
La montagna incantata - A pissing fairy tale
Alle nove di sera l'unico rumore che si sente è il fruscio del vento fra gli alberi e il lieve ondeggiare dell'acqua del lago. Cos'altro si potrebbe sentire in un posto così? Un posto in cui il telefono prende a fatica, un posto attorno al quale ci sono solo boschi e montagne, un posto in cui io e lei siamo scappate per fuggire alla...
scritto il 2018-07-30 | da Blue93
La Scuola PARTE 8 - FINALE
Il week end passò velocemente, forse troppo per Melania, che passò buona parte del tempo con Marco. Uscirono insieme il sabato sera, parlarono di tutto fuorché di scuola, lui le presentò i suoi amici e lei si accorse di essere perfettamente a suo agio con loro. Fu una serata alcolica che finì con una scopata in un angolo di strada, al buio,...
scritto il 2018-07-21 | da Blue93
Me la sono fatta addosso
Ero in auto in tangenziale, bloccata in coda.....era da un'ora che avevo voglia di pisciare.......sentivo che non potevo resistere molto al lungo......mi toccavo sotto la gonna e le mutandine erano già' bagnate......dovevo assolutamente trovare un posto per farla. Dopo un paio di chilometri vedo finalmente un'uscita....senza esitare esco e...
scritto il 2018-07-20 | da loredana74.1
La Scuola PARTE 7
Per un momento le balenò in mente di andare nei bagni al piano di sotto, ma era così assorta nei propri pensieri e intimorita dal fatto che Olmo potesse scoprirla, che senza nemmeno accorgersene si ritrovò in classe. "Dov'è finito Olmo?", le chiese Marco non appena si fu seduta nuovamente accanto a lui, accavallando immediatamente le gambe....
scritto il 2018-07-12 | da Blue93
La Scuola PARTE 6
Avere qualcuno con cui parlare era stata una liberazione immensa per Melania, quasi quanto l'incidente avvenuto dietro al pullman qualche giorno prima. Dopo essersi praticamente pisciata nei jeans era stata costretta a rientrare assieme agli altri con una macchia bella evidente, che aveva cercato di nascondere abbassando il giubbotto. Ogni...
scritto il 2018-07-07 | da Blue93
Quei giorni
Ci sono quei giorni in cui odio questa mia solitudine, che mi sembra quasi forzata. Che ci posso fare? Qualsiasi persona con la quale esco o con la quale mi sento è insapore, senza quella chimica che invece con te è scattata subito. In giornate come queste vorrei solo che tu mi scopassi, senza amore senza sentimento. Dovresti essere animale,...
scritto il 2018-06-25 | da Hannah90
La Scuola PARTE 5
L'unico rumore nella stanza era quello della sua pipì che cadeva dentro al water, mentre si costringeva a farla un'ultima volta prima di uscire di casa. Era passata circa una settimana dall'ultimo episodio nell'ufficio di Olmo e, fortunatamente, era riuscita ad evitare che la storia si ripetesse nei giorni successivi. Non l'aveva più chiamata...
scritto il 2018-06-18 | da Blue93
Come nasce una passione
Il pissing, in tutte le sue varianti ed interpretazioni, è qualcosa che non lascia mai indifferenti, o lo si ama o lo si odia. Io rientro nella prima categoria, credo che ci sia una sorta di “iniziazione” per ognuno, un episodio scatenante che porti a sviluppare un interesse erotico per la minzione. Vi racconto quello che credo sia stato il...
scritto il 2018-06-14 | da autentico
La Scuola PARTE 4
Ormai sapeva cosa la aspettava, sapeva quanto sporco stesse giocando Olmo e soprattutto sapeva che, una volta uscita dal suo ufficio, si sarebbe sentita nuovamente umiliata come la volta precedente. Non aveva parlato a nessuno di quella storia, nemmeno a Marco, il suo compagno di banco al quale, quando le aveva chiesto che tipo di punizione le...
scritto il 2018-06-04 | da Blue93
La Scuola PARTE 3
La prospettiva della punizione nell'ufficio di Olmo l'aveva terrorizzata a tal punto da non riuscire a dormire tutta la notte. Si era chiesta come un professore potesse essere così severo davanti ad una situazione così banale. Non era uscita dall'aula con l'intento di scappare o di violare le regole, semplicemente era arrivata al massimo...
scritto il 2018-05-31 | da Blue93
La Scuola PARTE 2
Le due ore di geografia le apparivano come un traguardo irraggiungibile mentre prendeva posto accanto a Marco, la vescica strapiena dopo ore di trattenuta. Per mantenere un po' di dignità aspettò mezz'ora prima di alzare la mano. "Melania?". Lo sguardo del prof. Olmo era posato su di lei, in attesa che parlasse. "So che non si potrebbe...ma io...
scritto il 2018-05-29 | da Blue93
La Scuola - PARTE 1
La scuola si ergeva davanti a lei in un imponente edificio dalle pareti gialline, accanto all'ingresso principale era situata una piccola chiesa in mattoni, tipico simbolo delle scuole private. L'umidità e la nebbia di inizio ottobre le solleticavano appena il viso mentre camminava a passo lento e titubante verso l'immenso gruppo di ragazzi...
scritto il 2018-05-28 | da Blue93
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.