saffico Rapporti omosessuali tra donne, lesbiche

Le ultime storie per adulti del genere saffico

Il genere Saffico raccoglie i racconti erotici che trattano di rapporti omosessuali tra donne, detti anche rapporti lesbici, le avventure sessuali tra donne omosessuali, dette più comunemente lesbiche, donne che preferiscono a livello emozionale, amoroso, affettivo e sessuale le relazioni con altre donne.

5 8 4 racconti erotici del genere saffico e sono stati letti 3 8 1 7 3 6 5 volte.

Eva 2
Non passarono che pochi giorni, che Angelica si fece viva tramite un fattorino, che mi portò un suo pacchetto. All'interno del quale trovai una chiave magnetica oltre al suo indirizzo, ed un biglietto nel quel mi chiedeva di portarmi il necessario per trascorrere un lungo week-end. L'appuntamento era fissato per venerdì sera alle sette quindi...
scritto il 2019-04-17 | da Miss Serena
La Luna di Fiele: Epilogo
Il mattino dopo mi risveglio pesta e dolorante, con il buco del culo che brucia ancora, umido e slabbrato dopo il brutale trattamento subito durante la notte. Ho dormito con la camicia e gli stivali addosso, e il letto è completamente disfatto dopo la battaglia: ci siamo addormentati senza neppure ripulirci, e soprattutto io faccio davvero...
scritto il 2019-04-16 | da Patrizia V.
Eva 1
Il mio nome è Eva Valentine, trentasette anni, programmatrice informatica, single e lesbica, con una passione smodata per tutto ciò che è fetish. Di me dicono che sono una perfetta Mistress per donne a cerca di sensazioni forti, ma non è vero dato che considero il Bdsm 'classico' troppo limitativo per le mie fantasie. La dominazione fine a...
scritto il 2019-04-12 | da Miss Serena
La mia padrona di casa è diventata la mia Mistress
Slave a tutte e tutti, vorrei raccontarvi un episodio della mia vita accadutomi nel 2016, quando frequentavo l’Università. Io mi chiamo Lisa, sono una ragazza alta 1.80, capelli castano chiari lunghi quasi fino al sedere e occhi verdi. Ho sempre avuto un fisico tonico e slanciato grazie alla pallavolo, sport che ho praticato sin da piccola...
scritto il 2019-04-08 | da Ladyslave
Un Urlo nella Notte
Karin sarà una dannata aristocratica altezzosa, però è di parola. È arrivata al Lido con una water limousine, quindi ne ho dedotto che per lei le cose vanno bene… Indossa un elegante tailleur grigio di sartoria con parecchia gioielleria accessoria, i suoi capelli sono freschi di parrucchiere e il profumo di Dior è pura essenza, non eau de...
scritto il 2019-04-07 | da Patrizia V.
Sladka
Capitolo 3 Sharra Poco prima, quando il sole era ancora sul monte, Sharra si destó. Ma che é successo? Si chiese tra sé, Ricordo di aver visto il viso tenero di Sladka e che poi, quel porcello si é infilato sotto la mia mantella a leccarmi il cazzo. Ora ricordo! Sí, sí, gli sono venuto in bocca e poi mi sono accasciato sul prato a dormire....
scritto il 2019-04-02 | da nikel
Farmacia 7
Settimo Uscite dalla ginecologa devo tenere il soprabito solo accostato e ad ogni passo si vede che sono nuda , entriamo in macchina e mi tocca mentre guida , sono eccitata e ho un orgasmo dato dal piacere delle sua mano e dalla vergogna di essere vista , ripenso alla estetista e alla ginecologa e che impressione ho fatto a loro . Sono una...
scritto il 2019-03-25 | da sandra 40
Cera una volta
Era china, intenta a rimuovere una ostica macchia di cera dal pavimento. Strofinava violentemente come se dovesse levarsi qualcosa dall'anima. Solo qualche ora prima, quelle chiazze avevano scottato la sua pelle olivastra provocandole un piacere ignoto fino ad allora. E mentre strofinava, passava in rassegna gli attimi in cui le stille diafane...
scritto il 2019-03-14 | da Ivan Montero
Il traghetto (la confessione-VIII parte)
La doccia sembra restituirgli parte dell’energie consumate. Entrambi coperti dai proprio costume e da una sua maglietta si spostano in veranda, dove adagiano i loro corpi su due lettini. Sono vicini, si specchiano, si sorridono, si dissetano con un mojito improvvisato. Il verde del lime si confonde con il colore della tela su cui sono...
scritto il 2019-03-12 | da Fil73
Subito al dunque
Perchè perdere tempo a spiegarvi come ci siamo conosciute,e come siamo giunte fin qui? Direi di passare subito al dunque, che è quello che ci piace leggere e che a me piace raccontarvi. Lei è indiana, lavora alla bottega di alimentari a qualche chilometro da casa mia, e adesso si trova qui, proprio in casa mia. Ha diecii anni in meno di me, e...
scritto il 2019-02-22 | da Ana2
Coinquiline
Faceva freddo in quel periodo, perciò decisi di concedermi una bella doccia calda. Entrai in bagno mentre la mia coinquilina, Giovanna, stava studiando in cucina; nel nostro appartamento da universitarie non avevamo il salotto. Aprii l’acqua e mentre si scaldava, mi spogliai. Avevo acceso una stufetta elettrica da un po’, quindi il bagno...
scritto il 2019-02-21 | da Jimpoi
Farmacia 6
Sesto Non so dove guardare la ginecologa la visita è per te Sandra ? Non parlo Silvia si voglio farla controllare per vedere che vada tutto bene Vai dietro e spogliati , indicandomi un paravento , ma Silvia togliti il cappotto muoviti , lo tolgo sotto gli occhi sorpresi della dottoressa, provo a coprirmi con le mani , ma Silvia , mani lungo i...
scritto il 2019-02-15 | da sandra 40
La studentessa - 3a parte (finale)
Il periodo che mi separò dalla tesi di laurea fu il più intenso della mia vita. Andavo tutti i giorni da Anna per prepararla e spesso finivamo a fare l'amore in maniera sempre più appagante per entrambe. Qualche volta trovai delle altre persone, sia uomini che donne, ed in quei casi si faceva solo sesso sino a sfinirci. Ebbi anche diverse...
scritto il 2019-02-06 | da Miss Serena
Quando si dice "affrontare la situazione di petto"
Il locale è piccolo e affollato, saluto due amici e finalmente ti vedo. Sapevo ci saresti stata anche tu a questa stupida festa, la verità è che sono venuta solo per questo. Sorridi e civetti un poco mentre conversi con l'ennesimo ragazzo che evidentemente non vede l'ora di scoparti contro la prima parete del locale . Perfetto. La faccenda si...
scritto il 2019-02-06 | da LilyLuna87
La studentessa - 1a parte
"Signorina Paola Del Poggio, anche questa volta sono costretta a bocciarla. Si presenti quando si sarà preparata in maniera adeguata. Buona giornata." In università girava una voce, quando la Professoressa Pizzobono bocciava, il che succedeva spesso, avesse poi un orgasmo. Non sapevo se ciò fosse vero, ma di certo il suo sorriso non era per...
scritto il 2019-01-31 | da Miss Serena
Foglia di Fica
Ed una volta tolta definitivamente la mia "Voglia di Pisello" ,decisi di voler assaggiare il Sesso da un'altra angolazione,cioè sempre china in ginocchio, ma stavolta a togliere la "foglia di FICA" tra le cosce della mia migliore amica, e coetanea che come me ,sul finire della nostra Adolescenza,aveva una gran voglia di conoscere il Sesso...
scritto il 2019-01-21 | da Baby vogliosa
50 Anni
A 50anni credevo che ormai certi 'grilli' per la testa fossero ormai spariti, ma è bastato il caso, perchè s'è trattato di pura coincidenza, per farmi riscoprire un nuovo lato della mia sessualità che ritenevo morto e sepolto. Da giovane ho fatto tutte le mie brave esperienze, in tutti i sensi, ma poi ho finito col fidanzarmi prima e...
scritto il 2019-01-09 | da Miss Serena
Farmacia 1
Ciao mi chiamo Sandra sono farmacista ho 40 anni abito a (in piemonte zona est ) …… un pò di storia La farmacia è della nostra famiglia da generazioni , era di mio nonno poi è passata a mia madre e poi passerà a mia figlia che studia farmacia a Pavia e ha 22 anni , comunque è quella che non ha fatto come mia madre ed io mia madre mi ha...
scritto il 2019-01-09 | da Sandra
Di carezze e di mani
A seguito di alcune lamentele in merito all'intitolazione dei capitoli che non seguono una numerazione e, per tanto, rendono difficoltoso seguire la storia, D'ora in avanti ogni capitolo prenderà il titolo di "Di Claudio e Ilenia". Questo è il capitolo 4. Ilenia sgranò gli occhi e si irrigidì. “Cosa? No!” “Come no? Certo! Se ad Andrea...
scritto il 2019-01-07 | da Lord Infame
Ti amo
Sento le tue mani scorrere lungo il mio corpo. Socchiudo gli occhi. “Sto dormendo” mormoro. “Lo so” rispondi Cerco il telefono sul mio comodino tastando grossolanamente la superficie. Lo trovo lo porto davanti ai miei occhi e lo accendo. Rimango accecata per pochi secondi. Poi a fatica leggo. “23:43” “Lo sai che dovrei dormire...
scritto il 2018-12-31 | da cecilia (i guess)
La nuova ginecologa
Testo di Sexag Traduzione di Marco Sala Buongiorno, mi presento. Mi chiamo Luisa ho 30 anni e lavoro come impiegata presso lo studio di un notaio. Attualmente nubile, ho avuto una relazione durata cinque anni con un uomo sposato di dieci anni più anziano di me che, purtroppo, è finita. Si, lo sapevo che tale legame non poteva continuare...
scritto il 2018-12-24 | da Marco Sala
Ricordi?
Ti sposi. Me lo dici con un sorriso bianco, pieno, gioioso. I tuoi denti perfetti, le tue gote sempre rosse. Te la meriti questa felicità. Lo so. Ti sposi con Lui. Ti abbraccio forte. Il tuo profumo mi penetra nel cervello catapultandomi a 8 anni fa... Caldo. Il caldo afoso delle giornate di agosto a Milano ti abbraccia mentre sei sdraiata sul...
scritto il 2018-12-21 | da LilyLuna87
Giuly
GIULY Avevo superato appena i 40 anni. Mi sentivo ancora giovane, anche perché il mio lavoro di insegnante mi permetteva di stare in mezzo ai giovanissimi: prendevo i ragazzi in prima liceo e li portavo fino in terza; poi quando, dopo gli esami di maturità, prendevano il volo, non li vedevo quasi più. Entrare in classe la mattina era come...
scritto il 2018-12-21 | da laura m.
Cose che capitano
Volevo baciarla, spasimavo per averla. Non mi importava che nella stanza accanto ci fosse mio fratello che poteva sorprenderci. I suoi occhi ridenti e brillanti mi attraevano come nulla prima di allora. Era uno splendore da guardare con quel suo fisico scattante e flessuoso, il seno sono sodo e malapena nascosto dalla maglietta che indossava. I...
scritto il 2018-12-19 | da Ellie
Un'estate tranquilla con la mia amica Anna
Delle volte ti tornano alla mente storie e situazioni che pensavi di aver dimenticato…e solo per un piccolo gesto. C’era una volta, un’estate al mare…due coppie di amici, io e mio marito e Anna e il suo compagno. Lei è stata la mia amica del cuore per tantissimi anni, colleghe di lavoro, compagne di università e quant’altro. Ci siamo...
scritto il 2018-12-17 | da marynella
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.