Erotici Racconti

saffico Rapporti omosessuali tra donne, lesbiche

Le ultime storie per adulti del genere saffico

Il genere Saffico raccoglie i racconti erotici che trattano di rapporti omosessuali tra donne, detti anche rapporti lesbici, le avventure sessuali tra donne omosessuali, dette più comunemente lesbiche, donne che preferiscono a livello emozionale, amoroso, affettivo e sessuale le relazioni con altre donne.

3 7 2 racconti erotici del genere saffico e sono stati letti 2 2 3 1 4 2 5 volte.

Lucy e Ornella
Ciao a tutte Mi chiamo Lucy e ho 65 anni di bell'aspetto alta 1.60 occhi verdi e capelli biondi una terza di seno e un sedere molto sodo, dato il fatto che comunque faccio molta ativià fisica nel tempo libero....ma non voglio parlare di me (che per la cronaca ho anche un bel paio di piedini numero 35) voglio raccontarvi di una storia relae e di...
scritto il 2017-01-18 | da Teo
Scusa, ma sono di Chiara
In prima università mi ero presa una cotta assurda, per una mia compagna. Io sono bassa, ero un po’ in carne, molto carina, i capelli marroni lunghi, occhi color nocciola ed un sacco di lentiggini. Chiara invece aveva la pelle pallida, gli occhi azzurri nascosti dagli occhiali, i capelli castano-biondo lunghi fino alle spalle, mi piaceva un...
scritto il 2017-01-15 | da NoNsEiTu
Al cinema
Sono al cinema e lo spettacolo non è ancora iniziato. Mi siedo in uno dei posti vicino al corridoio, non troppo avanti, verso le ultime file. Poco prima che le luci si spengano, la vedo arrivare e sedersi accanto a me. Indossa un paio di jeans e un top leggero, senza maniche e abbastanza scollato. Molto carina, mi dico. Evidentemente, ha scelto...
scritto il 2017-01-14 | da Marianna Libera
La coinquilina
Sto accavallata tuta nuda sul pomolo del letto della mia coinquilina. Ho aspettato che uscisse di casa, so che torna questa sera, quindi sono tranquilla. Accolgo il largo e lucido pomolo in legno dentro la mia vagina lubrificata,che all’inizio fa sempre un po’ male, ma ormai mi ci sto abituando. Non ci ho dormito su tutta la notte, aspettavo...
scritto il 2017-01-13 | da Ana2
Con la mia migliore amica
Dopo aver perso mia mamma, ho trascorso un periodo veramente triste. Fortunatamente per me ho un'amica eccezionale che mi è sempre stata vicina nei momenti difficili come questo, mi ha spronato a superare la cosa trascinandomi letteralmente fuori di casa quasi tutti i giorni e tutte le sere. In quel periodo, sia che fossimo in un centro...
scritto il 2017-01-04 | da Marianna Libera
La prof di lettere
"Vi ho dato da analizzare una poesia di Pascoli. Non un trattato di fisica nucleare. E il 70% della classe non ha capito il significato del testo. La verità è che voi se passate dieci ore, ogni santo giorno, davanti alla schermata del computer, perdete la capacità di concentrarvi su un testo scritto. Vi bruciate il cervello. Su internet...
scritto il 2017-01-01 | da Marianna Libera
In discoteca - parte 2
E' estate e fa caldo. Corro per non perdere l'autobus e riesco per fortuna a prenderlo al volo. L'autobus è pieno e cerco un angolino dove mettermi, sono tutta sudata ma per fortuna ho un abitino leggero e corto con le bretelline. Mi appoggio a un sostegno per reggermi quando sento una mano che scivola pian piano sotto il mio vestito...
scritto il 2016-12-30 | da Marianna Libera
La regina delle amazzoni
Tara si muoveva rapidamente attraverso la foresta. La sfida più grande della sua vita la attendeva. Tara era una principessa guerriera che viveva con il suo popolo nel cuore di una valle tropicale. Il suo bel viso era incorniciato da una folta criniera selvaggia di capelli biondo scuro. Aveva ucciso molto nemici in battaglia e come cacciatrice...
scritto il 2016-12-28 | da Marianna Libera
In discoteca
Nel caos assordante della discoteca, il ritmo è come il suono di un martello onnipotente. Ad ogni suo colpo una moltitudine di corpi si muove nel fumo, nel calore, nel buio trafitto dalle luci e dagli effetti speciali, in una danza tribale che celebra la notte e il sesso. Non so da quanto tempo sto ballando, forse un'ora e mezza, forse di più....
scritto il 2016-12-28 | da Marianna Libera
Ho trovato il vero amore il giorno del mio matrimonio
Salve a tutti, il mio nome è Giulia e questa è la storia di un vero tradimento avvenuto il giorno in cui sono sposata con il mio attuale marito. Io ho 28 anni (quando mi sono sposata 20), sono alta circa 1.75, occhi castani, capelli biondi ricci e lunghi, ho sempre avuto un bel fisico, almeno a detta di tutti i miei ragazzi e amici, avendo una...
scritto il 2016-12-27 | da Truelove88
Dolce vendetta sulla Serenissima (Omaggio a Pat)
[Racconto apocrifo sulla saga della "Serenissima" di Patrizia V., che segue agli eventi appena narrati in "A ferragosto la coppia scoppia".] https://www.eroticiracconti.it/racconto/25495-a-ferragosto-la-coppia-scoppia ***** Quest'oggi a bordo della Serenissima ci siamo solo io, Eva, Elena e Jasmine; la Giulia e la Mara sono rimaste a terra a...
scritto il 2016-12-11 | da Seinove
Vecchie passioni e nuovi amori
Gettiamo l’ancora nel porto turistico di Rimini ai primi di Agosto. Il mese di Luglio ci è scivolato fra le dita quasi senza accorgercene mentre rimbalazavamo da un’isola all’altra della Dalmazia cercando di stare appresso al lavoro arretrato e di creare i presupposti per quello futuro. Alla fine abbiamo deciso che ci meritiamo una...
scritto il 2016-12-06 | da Patrizia V.
Il ritorno della mercenaria 3
Il profumo di sesso nella camera da letto di Eva è inebriante. Ancora non ci siamo neppure toccate, eppure l’essenza di femmina in calore permea l’ambiente mescolandosi in modo afrodisiaco con il profumo di vaniglia che tanto piace alla mia amante: il fatto è che siamo entrambe infoiate, con i sensi accesi al massimo e i genitali che...
scritto il 2016-11-05 | da Patrizia V. (Spin-Off/Prequel)
Compere di lingerie
CAP01.Guardavo fuori dalla finestra di mattina e avendo ore da recuperare al lavoro, decisi che mi sarei dedicata a fare un po’ di compere. La giornata per essere aprile era tiepida ma ventilata, così messa davanti all’armadio, tolsi la maglietta che usavo come pigiama rimanendo con il perizoma del giorno prima. Lo abbassai alle caviglie...
scritto il 2016-11-02 | da sabri trav
Orribile, orribile divisa pt.2
La ragazza, come di parola, mi ignorò a lezione per molti giorni successivi e mi evitava nei corridoi, dal mio canto a me batteva il cuore all'impazzata appena la intravedevo a lezione e, appena ero sola durante la notte, mi masturbavo selvaggiamente sfogando tutta l'eccitazione che reprimevo quando la vedevo. I giorni passavano lenti e aveva...
scritto il 2016-10-23 | da Rafiki
La prima volta di Jasmine
C’è da lavorare. Ci sono diverse proposte di acquisto per le proprietà che abbiamo messo a portafoglio due mesi prima in Dalmazia, e dobbiamo saltellare un po’ fra un’isola e l’altra per incontrare i clienti e far loro visionare gli immobili… Naturalmente il fatto di accompagnare la visita con qualche ora a bordo della Serenissima e...
scritto il 2016-10-21 | da Patrizia V.
Tre donne in mezzo al mare
Quando le orecchie smettono di fischiarmi, comincio a recepire un suono fastidioso. L’allarme di prossimità. Il mare si è un po’ gonfiato, e il pilota automatico che continua a portarci verso nord comincia ad avere problemi a tenere la rotta a causa dei numerosi segnali radar tutto intorno a noi. E’ buio pesto ormai, le nuvole hanno...
scritto il 2016-10-19 | da Patrizia V.
La metamorfosi
Le vacanze erano finite e tornai a casa a Milano. Ripresi le mie quotidiane attività: scuola e sport. Gli studi proseguivano bene e con poche novità ma nelle attività sportive potei notare la mia metamorfosi. I miei sport preferiti erano palla volo ed il nuoto. Dopo ogni allenamento ci si ritrovava negli spogliatoi dove l’allenatrice...
scritto il 2016-10-15 | da YoungLisa
Amore (e sesso) a prima vista
Finalmente dopo un giorno di lavoro sono a casa, è venerdì, il mio turno in ospedale è finito, sono fisioterapista al reparto di ortopedia,mi aspetta un Week End si relax, ops.. scusatemi non mi sono presentata, mi chiamo Stefania, per gli amici Stefy, ho 28 anni, sono, come dicono molti, una bella stangona, alta 1,76 senza tacchi, capelli...
scritto il 2016-10-14 | da Marco Sala
La novizia guardona
Premessa: Nella mia ricerca di storie intriganti ed alternative, ho trovato su un sito francese questa lettera. Non so se è vera o una riproposizione recente, resta il fatto che comunque rispetta pienamente lo spirito libertino dell’epoca. Ho cercato di tradurla meglio che potessi per potervela proporre. Grazie per l’attenzione. Lettera...
scritto il 2016-10-14 | da Marco Sala
La prof di matemetica
Mi sono iscritta e frequento il liceo scientifico, ma se vi dicessi che la matematica è il mio forte direi sicuramente una menzogna, in un corso di studio dove la matematica è basilare ho dovuto darmi da fare se non volevo perdere l’anno. Coscienti delle mie difficoltà, i miei genitori, su consiglio della prof di matematica, decisero di...
scritto il 2016-10-14 | da Marco Sala
Un amore di dottoressa
Uffa, sospirai impaziente in sala d’attesa, nessuno era arrivato dietro me, quindi sarei stata l’ultima paziente e.. m’impazientivo. La settimana finiva bene, quando ero arrivata un’ora fa, c’erano quattro persone in coda ad aspettare, ora che sono sola la sala d’attesa mi sembra più grande. Guardavo il condizionatore d’aria...
scritto il 2016-10-14 | da Marco Sala
Sfondata
Sfondata dopo gli orgasmi ci accompagnarono nel bagno di mamma dove c’è una grande vasca. Ci fecero immergere e Lin iniziò a lavarci. Le sue mani passavano sapientemente e delicatamente in tutte le nostre parti intime. Sentivo il mio ano totalmente dilatato ed ero incapace di tenerlo stretto e chiuso. Esso restava oscenamente spalancato e si...
scritto il 2016-10-12 | da YoungLisa
Jolanda
Premessa: Questa storia è il continuo ideale dei racconti “Teresa” e “Marco e Teresa” vi consiglio di leggerli prima di immergervi nella lettura di questo nuovo racconto. Jolanda era una ricca vedova che abitava l’appartamento dell’ultimo piano del palazzo di Teresa. Per la verità chiamarlo “appartamento” sarebbe piuttosto...
scritto il 2016-10-12 | da Marco Sala
La baby-sitter
Chissà cosa avranno immaginato i vicini quando mi hanno vista per la prima volta salire su quella splendida fuoriserie. Mia madre, che tiene alla rispettabilità della famiglia, ha detto che faccio la baby-sitter, e che questo ricco signore è un nuovo cliente. Lei tiene alla reputazione della sua figlia modello, non siamo ricchi ma onesti. Se...
scritto il 2016-10-10 | da Marco Sala
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.