Erotici Racconti

saffico Rapporti omosessuali tra donne, lesbiche

Le ultime storie per adulti del genere saffico

Il genere Saffico raccoglie i racconti erotici che trattano di rapporti omosessuali tra donne, detti anche rapporti lesbici, le avventure sessuali tra donne omosessuali, dette più comunemente lesbiche, donne che preferiscono a livello emozionale, amoroso, affettivo e sessuale le relazioni con altre donne.

5 7 4 racconti erotici del genere saffico e sono stati letti 3 6 8 8 6 0 9 volte.

Coinquiline
Faceva freddo in quel periodo, perciò decisi di concedermi una bella doccia calda. Entrai in bagno mentre la mia coinquilina, Giovanna, stava studiando in cucina; nel nostro appartamento da universitarie non avevamo il salotto. Aprii l’acqua e mentre si scaldava, mi spogliai. Avevo acceso una stufetta elettrica da un po’, quindi il bagno...
scritto il 2019-02-21 | da Jimpoi
Farmacia 6
Sesto Non so dove guardare la ginecologa la visita è per te Sandra ? Non parlo Silvia si voglio farla controllare per vedere che vada tutto bene Vai dietro e spogliati , indicandomi un paravento , ma Silvia togliti il cappotto muoviti , lo tolgo sotto gli occhi sorpresi della dottoressa, provo a coprirmi con le mani , ma Silvia , mani lungo i...
scritto il 2019-02-15 | da sandra 40
La studentessa - 3a parte (finale)
Il periodo che mi separò dalla tesi di laurea fu il più intenso della mia vita. Andavo tutti i giorni da Anna per prepararla e spesso finivamo a fare l'amore in maniera sempre più appagante per entrambe. Qualche volta trovai delle altre persone, sia uomini che donne, ed in quei casi si faceva solo sesso sino a sfinirci. Ebbi anche diverse...
scritto il 2019-02-06 | da Miss Serena
Quando si dice "affrontare la situazione di petto"
Il locale è piccolo e affollato, saluto due amici e finalmente ti vedo. Sapevo ci saresti stata anche tu a questa stupida festa, la verità è che sono venuta solo per questo. Sorridi e civetti un poco mentre conversi con l'ennesimo ragazzo che evidentemente non vede l'ora di scoparti contro la prima parete del locale . Perfetto. La faccenda si...
scritto il 2019-02-06 | da LilyLuna87
La studentessa - 1a parte
"Signorina Paola Del Poggio, anche questa volta sono costretta a bocciarla. Si presenti quando si sarà preparata in maniera adeguata. Buona giornata." In università girava una voce, quando la Professoressa Pizzobono bocciava, il che succedeva spesso, avesse poi un orgasmo. Non sapevo se ciò fosse vero, ma di certo il suo sorriso non era per...
scritto il 2019-01-31 | da Miss Serena
Foglia di Fica
Ed una volta tolta definitivamente la mia "Voglia di Pisello" ,decisi di voler assaggiare il Sesso da un'altra angolazione,cioè sempre china in ginocchio, ma stavolta a togliere la "foglia di FICA" tra le cosce della mia migliore amica, e coetanea che come me ,sul finire della nostra Adolescenza,aveva una gran voglia di conoscere il Sesso...
scritto il 2019-01-21 | da Baby vogliosa
50 Anni
A 50anni credevo che ormai certi 'grilli' per la testa fossero ormai spariti, ma è bastato il caso, perchè s'è trattato di pura coincidenza, per farmi riscoprire un nuovo lato della mia sessualità che ritenevo morto e sepolto. Da giovane ho fatto tutte le mie brave esperienze, in tutti i sensi, ma poi ho finito col fidanzarmi prima e...
scritto il 2019-01-09 | da Miss Serena
Farmacia 1
Ciao mi chiamo Sandra sono farmacista ho 40 anni abito a (in piemonte zona est ) …… un pò di storia La farmacia è della nostra famiglia da generazioni , era di mio nonno poi è passata a mia madre e poi passerà a mia figlia che studia farmacia a Pavia e ha 22 anni , comunque è quella che non ha fatto come mia madre ed io mia madre mi ha...
scritto il 2019-01-09 | da Sandra
Di carezze e di mani
A seguito di alcune lamentele in merito all'intitolazione dei capitoli che non seguono una numerazione e, per tanto, rendono difficoltoso seguire la storia, D'ora in avanti ogni capitolo prenderà il titolo di "Di Claudio e Ilenia". Questo è il capitolo 4. Ilenia sgranò gli occhi e si irrigidì. “Cosa? No!” “Come no? Certo! Se ad Andrea...
scritto il 2019-01-07 | da Lord Infame
Ti amo
Sento le tue mani scorrere lungo il mio corpo. Socchiudo gli occhi. “Sto dormendo” mormoro. “Lo so” rispondi Cerco il telefono sul mio comodino tastando grossolanamente la superficie. Lo trovo lo porto davanti ai miei occhi e lo accendo. Rimango accecata per pochi secondi. Poi a fatica leggo. “23:43” “Lo sai che dovrei dormire...
scritto il 2018-12-31 | da cecilia (i guess)
La nuova ginecologa
Testo di Sexag Traduzione di Marco Sala Buongiorno, mi presento. Mi chiamo Luisa ho 30 anni e lavoro come impiegata presso lo studio di un notaio. Attualmente nubile, ho avuto una relazione durata cinque anni con un uomo sposato di dieci anni più anziano di me che, purtroppo, è finita. Si, lo sapevo che tale legame non poteva continuare...
scritto il 2018-12-24 | da Marco Sala
Ricordi?
Ti sposi. Me lo dici con un sorriso bianco, pieno, gioioso. I tuoi denti perfetti, le tue gote sempre rosse. Te la meriti questa felicità. Lo so. Ti sposi con Lui. Ti abbraccio forte. Il tuo profumo mi penetra nel cervello catapultandomi a 8 anni fa... Caldo. Il caldo afoso delle giornate di agosto a Milano ti abbraccia mentre sei sdraiata sul...
scritto il 2018-12-21 | da LilyLuna87
Giuly
GIULY Avevo superato appena i 40 anni. Mi sentivo ancora giovane, anche perché il mio lavoro di insegnante mi permetteva di stare in mezzo ai giovanissimi: prendevo i ragazzi in prima liceo e li portavo fino in terza; poi quando, dopo gli esami di maturità, prendevano il volo, non li vedevo quasi più. Entrare in classe la mattina era come...
scritto il 2018-12-21 | da laura m.
Cose che capitano
Volevo baciarla, spasimavo per averla. Non mi importava che nella stanza accanto ci fosse mio fratello che poteva sorprenderci. I suoi occhi ridenti e brillanti mi attraevano come nulla prima di allora. Era uno splendore da guardare con quel suo fisico scattante e flessuoso, il seno sono sodo e malapena nascosto dalla maglietta che indossava. I...
scritto il 2018-12-19 | da Ellie
Un'estate tranquilla con la mia amica Anna
Delle volte ti tornano alla mente storie e situazioni che pensavi di aver dimenticato…e solo per un piccolo gesto. C’era una volta, un’estate al mare…due coppie di amici, io e mio marito e Anna e il suo compagno. Lei è stata la mia amica del cuore per tantissimi anni, colleghe di lavoro, compagne di università e quant’altro. Ci siamo...
scritto il 2018-12-17 | da marynella
Anniversario a Cap: una Cagnetta in Regalo
(dal diario di Pat) Ho fatto rapporto all’Agenzia. Apparentemente le autorità francesi non sono a conoscenza dell’accaduto, e i due tossici risultano semplicemente aver lasciato il campeggio, che comunque avevano pagato in anticipo per un’altra settimana, quindi nessuno ha sporto denuncia. Probabilmente prima o poi troveranno la carcassa...
scritto il 2018-12-01 | da Patrizia V.
Palestra romana
Sotto la doccia degli spogliatoi, lei è lì, nuda, perfetta, con il seno piccolo all’insù, leggermente a pera, e i capezzoli rigonfi. La carnagione scura, gli occhi scuri, i lunghi capelli neri raccolti in una treccia. Passa una mano in mezzo alle natiche, e insapona l’ano con volgare sensualità, poi alza il culetto con inaspettata...
scritto il 2018-11-24 | da Ana2
Giorgia e Caterina
Vorrei premettere che i fatti che sto per raccontare sono totalmente inventati ... .... Io e Giorgia molte volte eravamo rimaste a casa invece di uscire e quella sera scegliemmo di vedere un film romantico, giusto per passare una serata diversa, con tanto di pop corn, coca cola e schifezze varie! Eravamo entrambe distese sul letto, quando ad un...
scritto il 2018-11-22 | da Franceschina❤️
Io e Melany
Melany è il nome della mia amica/rivale in Amore( siamo entrambe cotte dello stesso lui) ed ho deciso di dedicargli questo racconto di fantasia,visto che lei mi( ci) stuzzica continuamente e vorrebbe sicuramente perpretare una sorta di vendetta carnale sul mio corpo,pur di aggiudicarsi lui e convincermi a lasciarlo stare! Ed è con questo...
scritto il 2018-11-10 | da Novellina
In discoteca
Sotto al vestito non indossava nulla. Lo sospettavo dal primo momento in cui l’avevo vista, con quel suo seno rigoglioso che fuoriusciva da una scollatura a dir poco scandalosa. Ne avevo avuto la conferma quando lei si era seduta, avevo visto brevemente in mezzo alle gambe. Si alzò, avvicinandosi mi prese per mano e mi trascinò nel bagno con...
scritto il 2018-11-04 | da Ellie
La vendetta del Barone
La vendetta del Barone racconto di Maxime B. "Ai tuoi ordini padrona". Il gatto a nove code le stava letteralmente bruciando cosce e fica. "Basta, ti prego, adesso basta!- ma la frusta schioccava sempre più forte. "Domani arriverà il Barone che vuole vendicarsi per bene dopo l'ultima tua 'uscita', piccola trioietta. Ne avrai di cazzi da...
scritto il 2018-11-04 | da Maxime B. (pseudonimo di Massimo Baldi)
Scoperte tra amiche
Ciao, sono ancora io, Vanessa, e oggi voglio raccontarvi di un pomeriggio di qualche anno fa, quando ero da poco maggiorenne e frequentavo ancora il liceo, un episodio che penso ricorderò per sempre. Ero appunto in quarta superiore, il mio anno di studi che trovai più difficile in assoluto per vari motivi, dal momento che stavo anche...
scritto il 2018-10-30 | da VanyLib
Monella!
Con un ultimo paio di carezze vengo, e ancora ansimante mi piego sulle ginocchia. Alzo gli occhi e vedo il suo sguardo che, dall’alto delle cosce divaricate, mi osserva compiaciuta e mi sussurra a fil di labbra: Monella! Penso che evidentemente è il mio destino: compiacere donne mature inginocchiandomi fra le loro gambe. Ne sono ipnotizzata;...
scritto il 2018-10-27 | da fabrizio
Ripensamenti
Non poteva esser successo proprio a lei. Non era lei ad essersi scopata la sorella del suo fidanzato il giorno prima delle proprie nozze. Il problema era che le era anche piaciuto immensamente. Non sapeva perché fosse successo, poteva esser stato l'incanto di trovarsi a parlare, confidarsi e confrontarsi sul matrimonio e sull'idea dello...
scritto il 2018-10-23 | da Ellie
La ragazza dalla pelle ambrata
Da tempo non andavo in palestra ma averla nel condominio mi fece venire voglia di andarci. Era mezzanotte non avevo sonno mi misi la tuta e con l’ascensore mi portai all’ultimo piano , 15 minuti di cyclette guardano la città dalla vetrata che mostrava un bel panorama di luci. Cercando di rilassarmi nello spogliatoio mi tolsi la tuta e con...
scritto il 2018-10-20 | da Marisa Quarantenne
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.