dominazione Sottomissione BDSM, master e mistress, dominatori e sottomessi

Le ultime storie per adulti del genere dominazione

Il genere Dominazione, complementare della sottomissione, è una parte fondamentale nel BDSM (Bondage-Domination-Sado-Masochism), raccoglie i racconti erotici in cui l'eccitazione viene provocata non dal puro e semplice contatto sessuale, ma dal controllo e dall'autorità che il "dom" (dominatore o dominatrice) detiene sul "sub" (sottomesso o sottomessa). I rapporti tra dom, nel caso sia uomo Master, nel caso sia donna Mistress, e sub sono del tutto indipendenti dal sesso delle due parti.

1 3 5 6 racconti erotici del genere dominazione e sono stati letti 7 7 8 0 1 5 7 volte.

Profumo di biscotti 2
La porta si chiuse alle sue spalle e le mie parole sferzarono l'aria , come una dardo lanciato nel vuoto, che preciso centra il bersaglio. "Adesso, vedremo se le tue parole corrispondevano ai tuoi desideri, vai in bagno e torna come ti è stato ordinato". Passarono alcuni minuti e nella penombra della stanza, entrò Vera con indosso solamente le...
scritto il 2016-12-08 | da taitA
Apro gli occhi
Questo racconto, a differenza degli altri, è tutto frutto della mia immaginazione, per una volta, ho voluto inventare una storia, invece di riportarla. Spero vi piaccia ugualmente. Apro gli occhi...cerco di mettere a fuoco, ma intorno a me è completamente buio...faccio per tirarmi su, ma non ci riesco...sono completamente immobilizzata. Sono...
scritto il 2016-12-07 | da S.Emma
Quella notte
Il fatto che fossi appena entrata volontariamente nel suo studio a quell'ora, faceva capire molto delle mie intenzioni. Non ero lì per un rifiuto e non lo avrei accettato. Chiusi la porta a chiave nonostante eravamo soli, si scostò dalla scrivania sorridendo ed esortandomi a continuare. Slacciai la camicetta di seta viola quel poco che bastava...
scritto il 2016-12-07 | da Scarlett
Quando liu tornò padrone
Con la nascita di mio figlio un capitolo della mia vita lo chiusi definitivamente, non ero più schiava da due anni, e mettere al mondo un figlio ti cambia la prospettiva delle priorità, finì con il mio padrone perché lui non riusciva più a darmi ciò che volevo, ciò che desideravo, l autorità, il controllo della mia mente e del mio corpo,...
scritto il 2016-12-04 | da BIMBA79
Signorina, lei è assunta
Lo studio è deserto, entro sbattendo la porta per segnalare la mia presenza. Da un altra stanza esce un' attempata segretaria che dopo avermi salutata con noncuranza mi fa segno di seguirla. Mentre percorriamo il corridoio centrale cerco di specchiarmi sulle grandi finestre degli altri uffici. Nessuno alla scrivania, al telefono, alla tastiera...
scritto il 2016-12-03 | da Carol
Il gioco
HO SCRITTO QUESTO RACCONTO INDOSSANDO LE VESTI DI COLUI CHE UN TEMPO FU IL MIO PADRONE...La serata è trascorsa tranquilla la cena ottima abbiamo passato tutta l intera serata a stuzzicarci impostando tutti i discorsi sul sesso, il tuo fare deciso e malizioso si scontra con i mio autoritario e indisponente, siamo quasi al dolce quando con una...
scritto il 2016-12-01 | da BIMBA79
Confessione di un aspirante schiava
chi mi vuole contattare può scrivere a padrone29@gmail.com Lo contattai una sera di novembre, avevo letto i suoi racconti, nelle sue parole trovavo il mio desiderio, le sentivo scivolare ad una ad una sulla mia pelle come un onda, il suo modo di scrivere mi trasportava nella sua mente, nelle sue diaboliche perversioni, nelle sue sadiche...
scritto il 2016-11-30 | da padronebastardo
Il mio delirio
...Sei una stronza lo sai? Si lo sai perfettamente, sai dove colpirmi per annientarmi, sai che parole e il tono da usare, sai che non resisto quando mi giri attorno con quel fare sicuro e spregiudicato e mi chiedi insistentemente quanto cazzo ti desidero, e ora ti ho in mente così in ginocchio nuda sul bancone del bar siamo solo io e te, ti...
scritto il 2016-11-30 | da BIMBA79
La voglia di lui
Oh padrone... ora ho davvero voglia di sesso quello sporco carnale e feroce, quello che non da scampo, il tuo cazzo si vibra duro e pronto tra le tue dita chiuse appena sotto alla cappella la mia figa è come sempre fradicia aperta gonfia e bollente ho voglia di essere leccata prima di farmi scopare fino a schizzare come una cagna in calore, la...
scritto il 2016-11-30 | da BIMBA79
Essere dominati due
Essere la sua donna, la sua proprietà, era forse l'ultima delle mie aspettative, non che la cosa non mi avesse attratta in tutti questi anni, anzi, ma mai avrei pensato di finire succube di un uomo sposato, a mille km da casa mia, ma successe. L a cosa assurda che poi partecipasse sua moglie, diciamolo, essere la sua amante ci stà, ma esserlo...
scritto il 2016-11-29 | da linda
Il desiderio
chi mi vuole contattare può scrivere a padrone29@gmail.com È sera inoltrata torno a casa oggi il lavoro se stato sfiancante, controllo le email rispondo scazzato, ho in mente solo lei ora, entro in cucina bicchiere ghiaccio amaro, esco sul terrazzo mi siedo sul divano i rumori leggeri del traffico fanno da sottofondo al mio desiderio, prendo...
scritto il 2016-11-29 | da padronebastardo
Completamente sottomesso a Laura
Quando confessai a Laura di volere stare sotto i suoi piedi e finalmente ero riuscito.... Laura comincia a sottomettermi ogni giorno di piu... le facevo sempre regali costosi e lei per riconoscenza un bel piede in faccia ... ormai nn potevo piu fare a meno dei suoi piedi ... mi sputava m umiliava facevo tutto quello che mi ordinava.. nel suo...
scritto il 2016-11-29 | da Feetdream
Sorpresa tra le calli di Venezia
TAP... TAP... TAP... Il suono del tacco 12 rimbalza sui muri di mattoni sbeccati della calle disperdendosi ovattato nella leggera umidità notturna. Lei indossa un corto vestito nero, con delle spalline sottili ed una profonda scollatura sul dietro un po' troppo leggero per le tarde serate di fine estate. "Accidenti a me che ho voluto mettere...
scritto il 2016-11-29 | da Grigioverdi
Essere dominati
Essere dominati, cosa strana e assurda, si può essere dominati da una donna, o se si è donna da un uomo, mai avrei pensato di essere dominato come uomo, da uomini. Forse è meglio cominciare dall'inizio, io sono all'anagrafe un maschio, ma la natura ha pensato di fare di testa sua, e così, mi ritrovo ad essere quello che la gente considera un...
scritto il 2016-11-28 | da Linda
Pomeriggi d'estate
Questa storia risale ad un po' di tempo fa. Era un pomeriggio d'estate del mio secondo anno di università, ero fidanzato e con una relazione a distanza; il sesso era ormai sparito e con esso anche la nostra relazione stava seguendo quella cattiva sorte. Avevo conosciuto da un paio di mesi un'altra ragazza, Lara: sensuale, capelli biondi e belle...
scritto il 2016-11-28 | da Joe Nebok
Sabato mattina
Messaggio. - Ciao, ci sei? - Ciao, si, eccomi.... - Riesci a passare? - Si, 10.30 va bene? - Perfetto, a dopo. Doccia veloce, una nebulizzata di profumo qua e là. Vediamo un po': gonnellina nera larga, maglioncino beige. Trucco leggero, si incrocia molta gente di mattina, voglio passare inosservata. Arrivo alle 10.30 precise, suono il...
scritto il 2016-11-23 | da Carol
La prigioniera (io spettatrice)
Sto correndo sotto la pioggia incessante. Sono fradicia. T-shirt e jeans sembrano appena usciti dalla lavatrice senza centrifuga. Non ho l' ombrello e ho freddo. Decido di aspettare che il diluvio si plachi prima di proseguire. Mi riparo sotto la tettoia di un vecchio ristorante chiuso da tempo. Ho i brividi e saltello per scaldarmi un po'. Ad...
scritto il 2016-11-23 | da Carol
Una donna molto particolare 1
Ecco un nuovo racconto che, come il precedente, è purtroppo frutto soltanto della mia fantasia. Mi chiamo Daniele e sono un 40enne maschile e eterosessuale. O, almeno, lo ero… Ma partiamo dall'inizio. Un giorno di due anni fa, vengo invitato a una festa di compleanno, dove mi reco con poca voglia e quasi di malumore. Non mi piacciono le...
scritto il 2016-11-22 | da DR
Tutto vero 2 (una sorpresa per me)
Non mi hai degnata di uno sguardo. Ero bellissima, esattamente come tu mi avevi ordinato: gonnellina nera corta,top rosso e due treccine che mi cadevano sulle spalle. Ieri sera ero l'oggetto del desiderio di molti degli uomini presenti, ma non il tuo. Ti pavoneggiavi con tutte le donne presenti, le salutavi e baciavi tutte, lasciando in loro un...
scritto il 2016-11-22 | da Carol
Inseminazione - parte III
Paola ci teneva alla festa finale che avremmo fatto un po’ di settimane prima del parto previsto e dato che nel bosco dove saremmo andati alla fine di gennaio sarebbe stato freddo, temprava il suo corpo ed il suo pancione di 8 mesi con passeggiate vestita solo di stivali e trench leggero, con quest’ultimo anche aperto quando nessuno è in...
scritto il 2016-11-22 | da Enzoracc
Tutto vero
Quello che mi accingo a scrivere ora avverrà " In diretta"...nel senso che scriverò ciò che succederà nel momento stesso in cui accadrà. Perdonate la mia scrittura un po' scolastica, ma cercate di comprendere la situazione... Bene...cominciamo... Sono stesa sul letto a pancia in giù, nuda, le lenzuola sono morbide e profumate, i gomiti...
scritto il 2016-11-22 | da Carol
Punizione silenziosa
Stasera, ci vediamo… e come sempre, aspetto trepidante il nostro incontro, mia signora…non vedo l’ ora che arrivi quel momento… sono sicura che ci divertiremo. Dopo tutta la giornata che aspetto e fantastico su quello che faremo, finalmente quel momento è arrivato….. Siamo sempre da me, in camera mia…sul letto. Voi mi dite di...
scritto il 2016-11-21 | da S.Emma
Ti supplico, stasera no
" Ti prego....almeno per stasera, possiamo comportarci come una coppia normale?" lo supplicai. Lui sorrideva e non capivo come interpretare quel suo sorriso. La mia preoccupazione aumentava mano a mano che ci avvicinavamo a Villa Bianca. Ci tenevo molto a questa cena, pregavo che andasse tutto bene. Mi mise un braccio attorno alle spalle e...
scritto il 2016-11-21 | da Carol
Molestata in metro davanti a mi marito
Siamo una copia giovane, sposati da pochi anni. La nostra vita sessuale è molto attiva. Da un po di tempo abbiamo iniziato ad essere più espressivi mentre facevamo l'amore. Mio marito ad esempio ha finalmente ammesso ciò che sapevo già, ovvero che impazziva per mia madre, il che invece di scandalizzarmi mi eccitò tantissimo. Continuavamo a...
scritto il 2016-11-20 | da Cuck_slave87
Finalmente (sicura?)
Aprii gli occhi a fatica. Mi ci volle qualche minuto per riuscire ad alzarmi. Sollevai piano la testa e mi guardai intorno: ero stesa su un ampio letto circolare al centro di una stanza sconosciuta. Ero nuda. Mi alzai malamente aggrappandomi al lenzuolo che mi avvosi intorno per coprirmi. Il pavimento era ghiacciato. Sulla destra una porta...
scritto il 2016-11-19 | da Carol
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.