Erotici Racconti

Cronologia

Ultimi racconti erotici pubblicati

Le più recenti storie per adulti inserite, pagina 2, dal 28639 al 28614.

Mi voglio presentare
genere: dominazione
Mi voglio presentare Salve a tutti quelli che leggono, mi voglio presentare, mi chiamo Lucio e sono un giovane/anziano, sposato con una bellissima donna anche lei giovane/anziana di pari età, sono pensionato dopo quaranta anni di duro lavoro e di rischi ( la maggior parte del mio lavoro si svolgeva per strada) rimanendo a casa e non sapendo...
scritto il 2019-03-17 | da masterlucio
L'Aquila
genere: poesie
L'aquila è Alba. L'amore compreso tra baci e carezze, e quello comprato, lo hai raccontato con tante finezze. Coi tuoi sentimenti ed un genio d'artista racconti le azioni di ogni protagonista. Trasmetti la guerra con tanti colori e dai voce a tutti e ai loro dolori. Con storie intessute di sesso e di storia Da cose inventate e della tua...
scritto il 2019-03-16 | da senzaidentità
Lo spunto di un equivoco
genere: incesti
A volte le tentazioni ci sono; che volete! In ufficio, ogni giorno, a stetto contatto con colleghi che ti corteggiano e magari te lo dicono apertamente. Aggiungiamoci pure qualche incomprensione familiare, qualche fantasticheria e se non si è forti può succedere che si ceda. Ma tutto potevo immaginare tranne che accadesse con mio cugino Gigi...
scritto il 2019-03-16 | da Soniacuginatroia
Il traghetto (IX parte)
genere: sentimentali
La sala dell’albergo è molto calda, non lussuosa, ma sicuramente curata nei dettagli. Dai lampadari, in tipica ceramica locale, alle tovaglie in raso avana, tovaglioli in tinta leggermente più scuri con bicchieri per acqua e vino. Era tanto che non gli capitava di mangiare in un ambiente elegante. Con i suoi jeans e camicia di lino bianca,...
scritto il 2019-03-16 | da Fil73
Una riparazione assai piacevole 3.
genere: etero
Il mio lavoro di installatore riparatore antenne e apparecchi tv andava proprio bene. Al mattino mi suona il telefonino e sento una voce affatto sconosciuta; chi mi chiama è Piero, un mio ex compagno di Liceo ma lo riconosco quando lo sento pronunciare una frase inconfondibile che poi riguardava il nostro ridere su tutto quando giocavamo a...
scritto il 2019-03-16 | da Franco018
Sono una cosa
genere: dominazione
Una cosa. Per lui sono solo una cosa, meno che un giocattolo. Non è neppure bello. Insomma, passabile, normale, normalissimo anzi. Poi è vecchio. Il mio patrigno, il secondo marito di mamma, dopo che è morta, è tornato in America dalla prima moglie. Entrambe, se non sbaglio, di me neppure vogliono sentirne parlare. Legalmente però lui ha...
scritto il 2019-03-16 | da Chiodino
Umiliato con classe
genere: tradimenti
[13/1, 17:30] 👍: dimmi cosa ne pensi. Mi chiamo aldo uomo sui 50 anni professionalmente appagato,sono sposato con alice a mio avviso donna molto interessante e di aspetto piacevole anche con i suoi 47 anni di età. Siamo per lavoro in Marocco,decidiamo di far venire un amico di Alice conosciuto in chat per una breve vacanza di 2 giorni. Io so...
scritto il 2019-03-16 | da Aldo rossi
I "romani"
genere: incesti
Salve, mi chiamo Marco Aurelio, ma per tutti sono solo Marco. E voi direte: "Caspita… abbiamo tra noi nientemeno che un imperatore dell'Antica Roma!". Ebbene… no, sono nato nel 1995. E voi direte: "Ma i tuoi genitori si sono bevuti il cervello per chiamarti così?" Forse sì, visto che ho anche una sorella che si chiama Lucilla Galatea. E...
scritto il 2019-03-16 | da mimma_goose
Un tranquillo week-end di scopate
genere: incesti
Avevo vinto un buono vacanza alla lotteria della festa di paese. Un week-end (due giorni e due notti) per due persone da passare in un albergo in montagna, ma non sapevo con chi andarci. Non avevo un ragazzo, né amici o amiche con cui ero in confidenza. Quando ormai il buono stava per scadere, chiesi a mio fratello Andrea se volesse...
scritto il 2019-03-16 | da mimma_goose
Le donne di famiglia - Cap 1 - Il seme della passione
genere: etero
L’orologio segnava le 21.32: la luce dei lampioni illuminava il vialetto deserto mentre in lontananza un cane abbaiava. In casa era calato il silenzio, un silenzio come si dice troppo spesso assordante, frutto di tutta la tensione accumulata negli ultimi giorni. “Fammi capire - dissi mentre scostavo la tenda e guardavo fuori - tu mi hai...
scritto il 2019-03-16 | da MilfLover
Oh mamma! - 10 - Mia madre...Claudia e....forse mia sorella..una via verso l'Arem
genere: incesti
Il mattino successivo,nel lettone matrimoniale dei miei,ero stato svegliato da mia madre che,prima di uscire per andare al lavoro,mi aveva portato il caffè a letto. -Amore...sei stato davvero fantastico in questi due giorni ed anche stanotte,quando abbiamo fatto l'amore,mi hai fatto sciogliere di un piacere dolce e struggente. Sento proprio di...
scritto il 2019-03-16 | da Cuck 2019
Io e mia madre 5 - Prima dell'orgia
genere: incesti
Tornai a casa che erano quasi le 2 e trovai mia madre nella stessa mise con cui l’avevo lasciata questa mattina, ovvero un perizoma, delle parigine e una camicia molto poco abbottonata. M: “Ah sei tornato, son passate quasi 3 ore da quando te ne sei andato” L: “Eh lo so, ho un paio di cose da raccontarti” Le andai dietro e le iniziai a...
scritto il 2019-03-16 | da Luke00
Troppo tempo
genere: trio
Semisdraiato, con una fitta di gelosia osservo il volto del mio amante eclissarsi dietro la linea d’orizzonte dei glutei del nostro ospite. Poveraccio, sta svolgendo con molta diligenza ma poca perizia il compito per il quale è stato coinvolto, offrendogli le natiche e cercando di soddisfarmi con le labbra sottili, e mi chiedo se,...
scritto il 2019-03-16 | da fabrizio
Questo sabato come finirà?
genere: etero
Già da ieri quando Ramona mi ha telefonato sapevo che sarebbe stata una giornata intensa. Il sabato scorso ho saltato il mio impegno settimanale con la rumena… due sabati di seguito non è possibile conoscendo lei e la sua terribile gelosia. Ho promesso che sarà un sabato che non si dimenticherà. Ho iniziato a caricarmi….notte piena di...
scritto il 2019-03-16 | da alybas
Il Castello: Una cenetta molto intima
genere: scambio di coppia
Detesto l’autunno in laguna: è umido come solo un autunno in laguna può essere. In più, tira vento e gli affari ristagnano. Giulia è in collegio, la schiava è in vacanza dal marito cornuto, Jasmine si è trasferita a Roma, e siccome Eva ha sempre il naso nel laptop per studiare, io non ho nessuna per leccarmi la fica: mi tocca farmela a...
scritto il 2019-03-16 | da Patrizia V.
Poteva essere mio padre
genere: tradimenti
Mi chiamo Eléna, sono una ragazza russa di 27 anni (almeno lo ero quando è accaduta questa storia), alta 1,75 per 60 kg. ben distribuiti su un corpo tenuto in forma da tanto esercizio fisico e buona alimentazione, capelli lunghi castani, pelle chiarissima ed occhi di un blue-grigio mare molto particolare. Questo episodio risale a qualche anno...
scritto il 2019-03-16 | da Balie
Motel
genere: etero
Siamo partiti, in moto. Sapevamo che era sbagliato. Non era certa la meta ma noi partiamo. Nella moto lo stringere forte e gli sussurrato all'orecchio e gli baciavo il collo. Si fece sera e ci fermammo in un motel a circa 50 km dalla città. Sistemate nostre cose decidendo di uscire a guardare le stelle. Così, accompagnati da una bottiglia di...
scritto il 2019-03-16 | da M. Rryy
Il Taiwanese
genere: gay
Il mio desiderio si é avverato, sono andato a trovare il Taiwanese! Cinque notti a Bangkok, poi volo a Taichung. Asem (il suo soprannome, in realtà si chiama Liu) aveva cambiato i turni di lavoro per tirar fuori i tre giorni per stare con me, lavorando il weekend. Adorabile. Ci incontriamo all'aeroporto, mi accoglie con un sorriso dolce dolce,...
scritto il 2019-03-16 | da wumpscut 70
Ti odio, ti odio
genere: etero
Quanto tempo è che ci conosciamo? ...Saranno quattro cinque mesi. È lo stesso periodo in cui ti sei attaccata al mio cervello. Sette su sette, acca ventiquattro. "Lontano dagli occhi, lontano dal cuore..." si dice. A volte ci sono le eccezioni. Sono due tre mesi infatti, che evito accuratamente di vederti e incontrarti. Ma nulla è diverso....
scritto il 2019-03-16 | da Gregorio Erizzo
Accoppiata
genere: orge
Ciao ragazzi oggi vi racconto cosa è successo ieri sera. Essendo rientrata mia moglie non potevo ospitare quindi il mio nuovo amico conosciuto mercoledì, è venuto a vedere la partita della juve a casa mia ,e il mio amico con cui siamo andati al mare abbiamo deciso di andare in un motel .loro non si conoscevano ma speravo andasse bene.quindi...
scritto il 2019-03-15 | da Vercingetorige23
Come campane
genere: poesie
Concedimi una notte, una sola come farfalla che non vola. Regalami un sospiro, uno soltanto per vivere questo momento. Lasciami un ricordo, uno indelebile come pioggia nel deserto. Ferma questo mondo, fammi girare nel vortice frastornante come campane, come campane.
scritto il 2019-03-15 | da Ivan Montero
La gatta
genere: poesie
GATTA CHE GRATTA LA CARNE SUL CUORE, LEGGERA SI AGGOMITOLA SULLE GINOCCHIA DEL PADRONE. HA LA TESTA TRA LE SUE GRANDI MANI 'CHE CERCA UNA CAREZZA O QUALCOSA PER MANGIARE. E POI SI ALLONTANA E LA VEDI DOPO ORE, LA GATTA CHE GRATTA LA CARNE SUL CUORE.
scritto il 2019-03-15 | da Ivan Montero
La signora del civico 69
genere: esibizionismo
Lo staff era pronto per partire. Caricati i furgoni, raggiunsero il posto di lavoro. Quel giorno avrebbero dovuto allestire una passerella per una sfilata di moda. Il portiere dello stabile gli aprì il portone ed entrarono. Salirono in due per fare un sopralluogo della sala: un grande spazio in stile industriale arredato con vecchie macchine da...
scritto il 2019-03-15 | da Ivan Montero
Autobiografia di un Porno Star. Victor Mature. Mister ventiquattro centimetri. 2.
genere: etero
2.Parte- La signora Whither. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ -Signor Mature, piacere di conoscerla. Le anticipo che sarà un impegno di una certa durata editare il suo lavoro, ci dovremo vedere qui, nel mio ufficio...- -Piacere mio Signora Whither, è americana? Sembra così dal suo accento. Se preferisce parliamo in inglese, ho vissuto diversi...
scritto il 2019-03-15 | da Tibet
Tra speranza e destino
genere: pulp
Sono Abeona. La dea accompagnatrice degli emigranti. No, non sono io che li aiuto, non è quello il mio compito. Non è che non voglia, capiamoci, ma non ho questo potere. E pure li accompagno. E potrei parlare di loro all’infinito, dagli inizi del fenomeno, nei vari secoli. Ma non basterebbe un racconto, nemmeno dieci a dire la verità, e non...
scritto il 2019-03-15 | da Alba17
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.