Una storia che non ti aspetti 2 cap morsicata dai cani

Scritto da , il 2022-08-04, genere sadomaso

la bellissima giornalista tv a registrato l'ultima puntata della stagione poi si sarebbe ripreso a settembre, cena con redazione saluti e a casa lei molto corteggiata non a mai dato confidenza a nessuno x loro era una donna molto seria solo lavoro e casa, rientrata ha casa cera il marito un sadico fuori dal comune mentre lei una masochista estrema; gli ho servito un amaro in salotto sono stato congedato con una buonanotte, sono andato nella mia stanza, ma ormai ero preso dalla curiosità ed anche dall'eccitazione che mi provocava, lei con quella bellezza smagliante questa donna di mezza età, dopo un ora mi alzo scendo nei sotterranei la stanza era accesa io dalla solita finestrella osservavo dentro vedo lei legata su una sedia, dopo poco entra un signore si danno la mano con l'avvocato lui si avvicina alla sedia gli dice apri la bocca lei esegue lui gli mette il cazzo in bocca moscio e gli piscia lei deglutisce ma un pò casca in terra si rimette dentro il cazzo dopo averlo sgrullato sul viso e asciugato con i suoi capelli gli da uno schiaffo che la fa cascare con tutta la sedia brutta puttana guarda cosa ai fatto e giù calci la prende x i capelli la rialza la scioglie pulisci il pavimento con la lingua lei subito messa in ginocchio x leccare il pavimento lordo chissà da quanto tempo non veniva pulito, finito di leccare la pipì, lui gli dice vai in castigo, lei si mette con la faccia rivolta al muro lui la lega agli anelli, poi insieme l'avvocato prendono 2 fruste con delle spine di acciaio e iniziano a frustarla senza pietà ogni sferzata era un grido di dolore le chiappe e la schiena era piena di graffi dopo un pò colava del sangue lei non aveva la forza di gridare era svenuta non contenti anno preso del alcol e spruzzato alle ferite lei è rinvenuta con urli dopo si è liberata in un pianto la masturbavano a due mani finche lei non è venuta come una fontana sulle loro mani che a dovuto ripulire con la lingua, ma non era finita anno fatto entrare due cani di piccola stazza con dentini corti credo lei legata su un letto cosparsa di piccoli pezzetti di carne attaccati sulla pelle; anno liberato i 2 cagnolini che si sono avventati su di lei mangiando i pezzetti finito anno cominciato a staccare la carne sul suo corpo riempendola di morsi non letali, ma sempre morsi erano in più aveva paura che gli rovinassero il corpo, non ragionava più basta basta vi prego non resisto mentre i cani continuavano erano sul seno lui a tirato fuori il cazzo x metterlo nella sua bocca trattandola come una fica mentre l'avvocato la masturbava facendogli raggiungere un altro orgasmo. poi l'anno lasciata sul letto e sono andati via dopo un pò sono ritornati con 4 giovani con la testa rapata l'avvocato gli a detto sono loro lui gli a risposto si era uno psichiatra del manicomio criminale loro erano 4 pazienti cosi si sono accomodati e i 4 anno preso lei alzata dal letto come una bambola lei si vedeva che aveva paura dopo averla malmenata l'anno scopata senza nessun riguardo sborrando dentro una marea di sperma se la tiravano da uno a l'altro con schiaffi pugni in pancia da farla piegare in due presa in doppia sia in fica che nel culo lei godeva ormai si era liberata dalla paura iniziale siiiiiiii siiiiiiiii sfondatemi ancora porci lei era venuta altre 2 volte non ce la faceva più ma loro la volevano ancora lei non reagiva più era sfinita ma loro continuavano a scoparla finche il dottore non li ha fatti smettere altrimenti l'avrebbero uccisa anche xk gli era stato somministrato del viagrà.

x contatti ho suggerimenti scrivere A ( a.lola.milu@gmail.com )

Questo racconto di è stato letto 3 7 4 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.