Violentati dal padrone

Scritto da , il 2022-10-13, genere dominazione

siamo una coppia di sposi viviamo in un paesino della campagna Calabrese eravamo poveri lavoravamo presso un padrone terriero senza scrupoli io avevo, 27 anni mia moglie aveva 19 anni mora capelli lunghi occhi scuri una 3 di seno alta 168.
io mi occupavo della terra e animali ,mia moglie della casa cucinare ecc,
la sera si cenava insieme al padrone lui un uomo di 60 anni grosso alto un animale, molte volte mi frustava x puro divertimento davanti a mia moglie mi toccava il culo lo profanava con le dita mentre lei doveva fargli un pompino, tutto questo a me eccitava aveva un cazzo molto grosso a lei glie lo forzava nella bocca creandogli dei conati di vomito che a lui davano fastidio, e giù schiaffi, glie lo toglieva dalla bocca e lo infilava nel mio culo senza avere un minimo di riguardo un dolore lancinante ,mi scopava il culo come fosse una fica con una violenza inaudita mentre mia moglie me lo prendeva in bocca avevo un cazzetto piccolo non sono riuscito neanche a sverginarla, quando ci siamo sposati, la mattina si ricominciava, ma un giorno tutto è cambiato, lui sempre con la sua malvagità che aveva voleva di più la sera usciva con mia moglie la portava in un altra citta la faceva scopare da tutti i suoi amici, quando tornava a letto mi raccontava quello che gli facevano mentre io mi segavo.
quella notte la portata in un cinema porno, con la sala piena di uomini anziani x lo più
la fatta passare tra le poltrone del cinema facendola prostituire x pochi euro lei gli faceva un pompino ingoiando tutto lo sperma poi la portata al bagno ammanettata ai tubi,
venivano e lei li doveva pregare di pisciargli in bocca, chi voleva la scopava in bocca o in fica lei godeva siiiiiii siiii ancora scopatemi vengooooo mentre io mi segavo lei si masturbava, e godevamo insieme ma lui voleva sempre di più cosi ormai aveva la fica slabbrata la fatta scopare da un mulo x ore portandola a casa piena di sangue, dove lui la curata io ero diventato la sua donna mi inculava x ore, dovevo venire senza toccarmi e ci riuscivo xk ero un masochista e lui lo sapeva mi riempiva di botte mentre mia moglie assisteva alla monta eravamo suoi schiavi, in tutto, aveva ingravidato mia moglie, con la pancia grossa la faceva scopare ugualmente, da tutti i camionisti a lei piaceva ma aveva paura del bambino che è nato, era bello mi sentivo papà x la prima volta ed anche il padrone era diventato più buono lo chiamava nonno mia moglie è diventata una brava mamma.

X CONTATTI HO CONSIGLI SCRIVI A a.lola.milu@gmail.com

Questo racconto di è stato letto 1 2 4 7 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.