Il diario di mia moglie 2 parte stuprata anche da animali

Scritto da , il 2022-11-03, genere sadomaso

io ero sconcertato leggere questo diaria mi stava facendo eccitare ed arrabbiare xk non capivo lei con me senza voler mai rompere le righe.

così scendo in cantina a continuare a leggere il suo diario da dove l'avevo lasciato.
dal fetisc era passato alle gang bang lui seduto a guardare la sua puttana che veniva stuprata da 20 uomini non mi facevano respirare uno usciva l'altro entrava nella mia bocca con una violenza inaudita io piangevo interveniva mio zio che mi dava schiaffi e botte da ogni parte poi mi scopavano solo in doppia e tripla, mi usciva il sangue dal culo loro godevano di più ma quel giorno mi anno rotto i muscoli anali, il sangue non si fermava così mi a portato da un suo amico veterinario, che mi ha curato poi mi ha portato a casa, ma dopo una settimana a ripreso a farmi seviziare, non riuscivo più a godere e allora botte calci nella fica mi faceva dei clisteri multipli con il sapone non mi reggevo in piedi, mi scopava la bocca così violento che vomitavo ogni volta, poi la dovevo mangiare, un giorno mi ha portato in una fattoria, lasciandomi x l'intera giornata dopo aver saziato i suoi lavoranti tutti immigrati con dei cazzi spaventosi, che anno abusato del mio culo ormai spanato e la mia fica slabbrata, mi anno messo in una gabbia con 3 cani in calore mi anno leccata la fica insieme mi faceva male, poi mi anno scopata senza pieta prima il capo branco poi gli altri non vi dico che dolore non ce la facevo più quando mi è venuto a riprendermi mi a dovuto portare a casa in carrozzina, xk non stavo in piedi e lui mi insultava con parole come puttana fai schifo puzzi schifosa io avevo solo 20 anni ma poi mi ha fatto provare l'inferno mi ha portato a battere in un marciapiede mi potevano fare di tutto mi sborravano in fica senza preservativo poi sono rimasta incinta con la pancia grossa mi scopavano uguale anzi gli piaceva di più, i figli li vendeva ho avuto 6 bambini, me li strappava dal seno con violenza x venderli al mercato nero a coppie che non avevano figli.
ormai avevo 29 anni ho trovato il coraggio di scappare, ho lavorato con fatica finche non ho conosciuto mio marito, che non ho dato quello che meritava.
il diario segue ma non so se lo pubblico.....
SPERO DI NON AVER OFFESO NESSUNO CON QUESTO RACCONTO, MI SCUSO X LE PERSONE SENSIBILI..

X CONTATTI HO CONSIGLI SCRIVI A a.lola.milu@gmail.com

Questo racconto di è stato letto 1 3 5 6 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.