Una studentessa x un uomo maturo

Scritto da , il 2022-10-22, genere etero

sono un operaio edile di 54 anni alto 1,80 castano occhi chiari mi mantengo bene un po di pancetta. lavoro presso una scuola x ristrutturazione, e ogni giorno vedo passare tante belle ragazze più o meno belle, ma ce nera una in particolare un pò in carne formosa la guardavo ogni volta che potevo, anche lei mi guardava ma la differenza di età era tanta lei appena 18 anni, però guardare non è reato e sicuramente a lei faceva piacere , non la vedevo mai con amiche, un giorno si avvicina x chiedere se facevo lavori in casa, io gli ho risposto se di poco conto sì ma a chi servono? lei a me dovrei riparare un lavandino della cucina xk perde; così mi metto d'accordo x il sabato, ero euforico vado all'indirizzo, della sua casa, cera lei si chiama Carmen, alta 1,70, mora occhi scuri, capelli lunghi ,mi eccitava da morire; portava un fuso dentro il culo non sapevo dove guardare così gli dico dove era il guasto, mi dice sotto il lavello lo guardo era un flessibile che sostituisco lei tutta contenta mi dice quanto mi doveva gli dici nulla lei insiste poi mi dice allora rimani a pranzo con me così mi fai compagnia!!
io accetto lei mi dice che era del sud studiava e i genitori gli avevano affittato questa piccola casetta non aveva amici xk non si trovava con loro.
mangiamo ci sediamo su di un divano lei parlava tanto forse xk sempre sola ma io ero eccitato così mi sono avvicinato e lo baciata sulla guancia, lei mi a guardato mi a sorriso e ricambiato il bacio lo tirata a me x baciarla in bocca lei non si è sottratta, ansi si è incollata alla mia bocca poi sono sceso sul seno in pancia finche non sono arrivato alla sua fichetta, aveva un odore di gioventù che non ricordavo da tanto, ho iniziato a leccarla x un tempo che non saprei quantificare, lei con le mani sui capelli stava godendo finche non è venuta nella mia bocca io ho bevuto tutti quei succhi poi mi sono tuffato nella sua bocca facendoli assaporare a lei senza dirgli niente si è tuffata sul mio cazzo lo prendeva x intero fino alle palle aveva qualche conato di vomito, ma continuava ,poi lo fermata altrimenti sarei venuto in bocca, lo messa alla missionaria sono entrato in quella fica tutta bagnata, lei un Haaaaaaa siiiiiiii siiiiiiii ormai avevo perso il controllo lo affondavo tutto lei mi a detto sborrami dentro prendo la pillola, io ancora continuavo a fotterla sempre più forte lei stava x venire ancora siiiiiiiiii siiiiiiiii sfondami l'utero quella parole mi mandavano in giuggole come si dice vengoooooooooooooooo anche io non ho più resistito e sono venuto dentro la sua fica con un mare di sperma. siamo rimasti abbracciati, dopo sono andato via ma il fine settimana era nostro, ho vissuto una bella storia insieme a Carmen poi si è diplomata ed è ritornata al suo paese.
X CONTATTI HO CONSIGLI SCRIVI A ( a.lola.milu@gmail.com )

Questo racconto di è stato letto 9 5 0 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.