Una mamma e un figlio disabile

Scritto da , il 2022-07-27, genere incesti

ciao a tutti, sono una mamma di 56 anni ben portati x la mia età mi curo molto sono mora occhi scuri una 4 di seno faccio palestra sono alta 168, ho un figlio di 21 anni moro alto 185 da un pò di tempo la mia vita è cambiata mio figlio al seguito di un incidente stradale
con la moto è rimasto disabile, la sua vita è la carrozzina, aveva una ragazza che con il tempo si sono lasciati; ma veniamo ai fatti, dovevo aiutarlo nel vestirlo lavare le parti intime aveva un pene molto grande quando lo toccavo x lavarlo aveva una reazione inizialmente diventava rosso poi piano piano ridevamo ,ma non vi nego che la sera al letto mi masturbavo pensando a quel pene anche io avevo voglia di un uomo!! dopo il lavoro mi dedicavo a lui.. molte volte mi alzavo durante la notte x andare in bagno, ma quella notte sentivo dei gemiti provenire dalla stanza, mi avvicino piano senza farmi sentire e lui che diceva si mamma vieni qua da tuo figlio ti ho sempre desiderato prendilo in bocca dai siiiiiii ti riempio la bocca di sperma si stava segando pensando a me da una parte ne ero contenta sapere che alla mia età ancora scuotevo i sensi da l'altra ero presa dalla vergogna e dalla nostra ottusità della morale che molte volte ci fa chiudere in noi stessi, schiacciando i nostri istinti sessuali che fanno parte del nostro essere umani; quella sera sono andata a letto, riflettendo su come agire, il giorno dopo al bagno con lui solito lavaggio lui solita erezione questa volta mi sono soffermata di più con la mia mano mentre tra noi cera un sorriso il suo cazzo si era ingrossato era almeno 20 cm non riuscivo a chiudere la mano x quanto era largo ci siamo guardati e baciati lui mi ha preso la testa tirandola a se ci siamo uniti in un bacio scambiandoci le nostre lingue poi siamo spostati in camera da letto ancora baci sono scesa con la bocca sul quel cazzo possente lo imboccavo fin dove potevo gli leccavo le palle x poi riaffondare la mia bocca lui basta mamma altrimenti vengo, ti voglio leccare la fica lui sdraiato sul letto io con la fica sulla sua faccia mi leccava e morsicava le mie labbra dandomi una scossa ai miei sensi amore sto x venire si mamma vieni in bocca io siiiiii siiiiiii vengo amore mio, abbiamo continuato a baciarci con un pizzico di violenza lui mi mozzicava le labbra a me faceva impazzire questo modo di amare, poi mi ha detto, montami sul cazzo si amore aveva il cazzo duro come il marmo mi ci sono seduta facendolo entrare piano aiutata da i miei umori siiiiii Haaaaa lui mi ha spinta giù Haaaaaa mi fai male poi mi sono piegata su di lui e lo scopavo sempre con più vemenza finche non ho sentito un calore nella mia fica mi aveva inondato di sperma io ero venuta ancora mi sono sfilata ho pulito il suo cazzo ma a ripreso vigore ho continuato con la bocca mentre lui mi masturbava con la sua mano io sono venuta nella sua mano e lui mi è venuto in bocca io ho ingoiato tutto da allora la nostra vita è cambiata..

X CONTATTI HO CONSIGLI SCRIVI A xxxdon.sm@gmail.com

Questo racconto di è stato letto 1 7 2 6 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.