Una bellissima curvy

Scritto da , il 2022-10-08, genere etero

sono un uomo di 55 anni vivo solo esco x fare la spesa quasi tutti i giorni x passare del tempo stavo camminando sul lungomare dove abito tutto l'anno vedo una ragazza un po in carne come le chiamano oggi curvy era molto bella ma la vedevo triste, non so xk ma mi attirava avrà avuto sui 35 anni una differenza enorme tra me e lei allora la seguivo un po distante da lei entra in un supermercato la seguo dentro, vedo che acquista delle cose, anche io prendo qualcosa ero in cassa con lei vedo che aveva speso una cifra di 18,00 euro gli da il bancomat ma non andava lei voleva posare le cose io mi propongo di pagare io poi me le avrebbe restituite cosi ho pagato la sua spesa insieme alla mia siamo usciti fuori ci siamo presentati lei si chiamava Rosa io gli dico Aldo mi dice sono mortificata e scoppia in un pianto mi spiega che aveva discusso con il suo compagno, e gli aveva bloccato la carta io gli dico di non preoccuparsi, ci scambiamo i telefoni lei mi dice che aveva la macchina vicino l'accompagno ci salutiamo con la promessa che mi avrebbe chiamato cosa che è avvenuta il giorno dopo gli ho chiesto se aveva risolto con il compagno mi ha detto che aveva chiuso, lei mi dice che voleva restituirmi i soldi io gli dico che siccome era giovedì se ci saremmo visti il venerdì,
sera se lei era d'accordo x mangiare una pizza a accettato ci siamo dati appuntamento sul lungomare si è presentata con un vestito lungo con uno spacco laterale da brivido trucco non leggero un rossetto rosso lei era bionda con una pelle chiara occhi celesti. io sono moro un fisico normale con un pò di pancetta, cosi gli ho dato un bacio sulla guancia aveva un profumo, che avevo quasi un erezione, andiamo in pizzeria mangiamo ogni tanto gli strusciavo una coscia ci guardavamo con dei sorrisi usciamo x tornare alla macchina entrati in auto la bacio sulla bocca ormai priva di rossetto, toccando la coscia con le mani che andavano sempre più dentro il suo pube era già bagnata abbiamo continuato ancora un po gli ho fatto sentire la mia erezione stringeva il mio cazzo poi mi sono avviato a casa mia con lei che baciava il cazzo da sopra i pantaloni.
entrati in casa senza spogliarla lo buttata sul letto gli ho alzato il vestito ho iniziato a leccare quella fica gonfia la stavo scopando con la lingua lei gemeva come una bimba Haaaaaaa Haaaaaaaa siiiiiii ancora, finche non è venuta nella mia bocca poi è toccato a lei a prenderlo in bocca se lo infilava fino alle palle con una ingordigia mai
vista con il suo culone che si muoveva a ritmo poi lo girata alla pecorina sono entrato in quella ficona stupenda lo affondavo come un coltello nel burro e di nuovo venuta siiiii godoooooooo x quanto a goduto sembrava che pisciasse da quella fica, anche non ce lo più fatta e a voluto che gli sborrassi in bocca appena stavo x schizzare se lo è affondato in gola aveva gli occhi spalancati ma ha resistito finche non lo tirato fuori.
da allora ci siamo visti ancora un pò poi a cambiato zona e ci siamo persi di vista.
ma io ogni ragazza o donna in carne la guardo sempre con una certa libidine. viva le curvy......
X CONTATTI HO CONSIGLI SCRIVI A xxxdon.sm@gmail.com

Questo racconto di è stato letto 3 5 3 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.