Ho sedotto mia madre 2 cap

Scritto da , il 2022-09-11, genere incesti

così dopo quella mattina eravamo felici di vivere così come moglie e marito, io la baciavo in continuazione anche lei dimostrava il suo amore nei miei confronti, come rientrava dal lavoro la scopavo, lei non si ribellava mai me lo prendeva in bocca ormai era una esperta,
si curava molto andava dall'estetista sembrava una bimba, io l'amavo come una donna, lei era un pò impacciata ,quando uscivamo di solito ci si allontanava x non destare sospetti, appena fuori dal quartiere non perdevo occasione x baciarla in pubblico lei si vergognava ma io volevo spronarla ad essere se stessa, dopo mangiata una pizza , siamo usciti x fare una passeggiata al mare sulla spiaggia cerano delle dune, lo presa in piedi alla pecorina lei no ci vedono io senza ascoltarla messa in ginocchio lo ha preso nella bocca lo ingoiava fino alle palle ormai anche lei si era aperta, poi appoggiata su due rami lo scopata con sempre più vigore finche non è venuta siiiiiiii siiiiiiiii amore mio godooooooo, quella sera ero eccitatissimo forze xk eravamo sulla spiaggia con un pò di paura che ci vedessero apri il culo mamma lo voglio lei senza dire una parola si è aperta le chiappe siiii rompilo è tuo ha quelle parole non ho resistito dopo averlo leccato e lubrificato con sputi glie lo appoggiato lei fai piano ti prego, cosi sono entrato Haaaaaa Haaaaaa siiii mi sono fermato x farla abituare poi lo ho affondato fino alle palle la inculavo sbattendo le palle su quelle chiappe sode dopo un po ha avuto un orgasmo anale, siiiiiiiii siiiiiiiii vengooooooo anche io mi sono svuotato nel suo culo vengo vengoooooooo. ci siamo ricomposti e ritornati ha casa, ci siamo seduti lei mi ha detto è la prima volta che lo prendo nel culo neanche tuo padre lo ha mai visto ma era giusto che davo qualcosa ha te di vergine e sono contenta, ci siamo abbracciati forte, io ero veramente innamorato anche lei lo era, questa storia d'amore continua xk dettata dal mio amore x mia madre ma adesso voglio spingerla più in là fargli provare nuove sensazioni più forti.
siamo andati ha dormire il giorno dopo ci siamo alzati preso il caffè, gli ho detto mamma ti voglio parlare lei si amore dimmi, gli ho detto voglio provare ha realizzare i miei sogni con te lei quali sogni dimmi che sei la mia troia!!!! lei x un attimo è rimasta in silenzio poi ha risposto si con il viso tutto rosso dalla vergogna, no mamma non voglio il si voglio che lo ripeti lei lei Enrico sono la tua troia, lo baciata portata in camera con una mano sul culo spinta sul letto cosi a faccia in giù gli ho strappato il perizoma,e scpata come una puttana gli dicevo troia sei una puttana lei siiiii siiiii, scopami amore gli schiaffeggiavo il culo glie lo fatto rosso lei è venuta haaaaa godooooo poi lo presa x i capelli gli sputavo in faccia lei siiii siiiii sono la tua puttana fai di me ciò che vuoi finche anche io stavo x venire gli ho sborrato in faccia. chissà fin dove sarei arrivato!!!

X CONTATTI HO CONSIGLI SCRIVERE HA XXXDON.SM@GMAIL.COM

Questo racconto di è stato letto 6 3 3 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.