Un insospettabile signora

Scritto da , il 2022-07-04, genere zoofilia

la zoofilia è una pratica poco conosciuta ma amata da molte persone anche insospettabili; vi racconto questa storia che avevo dimenticato nel cassetto, una signora sui 40 anni divorziata bellissima capelli color rame occhi scuri una 4 di seno alta 1,80, io stavo lavorando nel suo giardino sento dei gemiti provenire da una camera sensa farmi vedere vedo lei con un rettile lei lo baciava in bocca lui era mansueto poi prende un topolino sicuramente appena nato lo inserisce nella sua fica lo spingeva dentro poi con il suo rettile lo ha avvicinato nella fica lui sentendo l'odore del topolino è entrato lei siiiii amoreee mio entrami tutto ne era entrato un bel pò io pensavo adesso la sfonda ma la sua fica era elastica io avevo il cazzo di marmo nel guardare la scena poi il rettile voleva uscire lei lo rimetteva dentro finche non è esplosa in un orgasmo Haaaaaaaaaa siiiiiiiiii siiiiiiii poi la preso tutto bagnato lo ha leccato finche non era asciutto poi lo ha posato in una teca il rettile stava digerendo il topolino è uscita fuori da me mi ha detto mi stavi guardando io ero tutto rosso ma non potevo negare siiii la stavo guardando signora lei che effetto ti ha fatto piccolo mi sono eccitato da morire mi scusi non ho resistito lei mi ha spinto al muro sbottonato i pantaloni tirato giù le mutande me lo ha preso in bocca era divina mi pompava fino in fondo e vi assicuro che ho una buona dotazione contemporaniamente mi leccava le palle finche non sono esploso nella sua bocca.... gli ho detto se potevo assistere ad un altro amplesso tra lei e il rettile lei mi ha detto ti piace io si signora vieni domani ti stupirò....
X CONTATTI HO CONSIGLI SCRIVERE A ( a.lola.milu@gmail.com )

Questo racconto di è stato letto 1 6 1 7 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.