Super sesso saffico

Scritto da , il 2020-06-29, genere saffico

trama quasi inesistente, l'esperimento letterario è stato quello di scrivere usando solo parole che iniziassero con la "S"

Sicuramente stanca, Silvia si stravaccò sul sofà. Sebbene senza slip stava sudando.
Stille saline sgocciolavano senza sosta suoi suoi seni, sin sui sudici stivali sistemati sotto.
Subitamente sopraggiunse Sandra, soprannominata Sancha.
Suonò senza sosta sei secondi. Sentì smadonnare; subito, soddisfatta, sospese.
Silvia si stagliò sulla sosta: -Smettila, spaccatimpani!- strillò sulla socia.
Sandra, sotto, sotto, sogghignava sprezzante.
-Sai… sinora sono stata sotto senza sapere se salire…-snocciolò sintetica -… se scoccio… smammo!-
-Stai serena… Su, seguimi… siediti!- seguitò Silvia sconsolata.
-Sacripante! Sei senza slip! Svergognata! Sei sempre stata sozzona!- sogghignò Sandra scrutandola sorniona.
-Senza slip? Sicura? Sguerciona sbircia sopra! Seni svolazzanti!!!-
-Stica!!! Sei sempre stata sbarazzina!- Sandra sembrava stupefatta.
-Sei sempre stata somara!- sibilò Silvia senza scomporsi –stavo sudando, sai…sudo sempre…- sembrava scusarsi sommessamente.
Sandra, sollevandosi, si schiarì scaracchiando.
-Silvia, sono sicura, siamo state scoperte.- Sussurrò sollecita sottovoce.
-Sicura? Siamo state seguite?- Silvia sembrava sospettosa.
-Sembrano sapere… sommariamente! Siamo spacciate!- singhiozzò Sandra scoraggiata.
-Sciocchezze! Su, seguimi… sbrigati!-
-Sarebbe?-
-Senti… se saremo sollecite, scapperemo senza séguiti!-sentenziò Silvia sibillina.
-Scusa?- Sandra si sentiva sperduta.
-Sgommiamo subito, su!-
Sandra stentava.
-Su, sbrighiamoci! Siamo state scoperte, si? Se saremo solerte sfuggiremo! Sveglia, su! Sulla stufa, sei sacchi spesa, strapieni; spostali sulla Citroen! Su, svignamocela, subitissimo!-
-Silvia…-
-Si?-
-Sovvieni… sei senza slip!-
-Sottigliezze! Sbrighiamoci.-
Salirono sulla Citroen sbanfando sudate. Sei sacchi spesa strapieni sistemati sui sedili.
Sgommarono sulla strada sdrucciolevole senza sbandare.
-Stop, Silvia!- saltò su Sandra sbracciandosi.
-Scusa?-
-Scruta sulla sinistra! Slip-Supermarket! 7 slip, sconti speciali!-
-7 slip scontati? Si... servirebbero... sarei soddisfatta!- sentenziò Silvia sollevata, stando seduta, sedere spoglio, sul sedile.
Svoltando sulla sinistra, sostarono subito sulla strada secondaria.
Silvia si slanciò sgusciando sulla soglia.
-7 slip, scontati, subito!-
-Sette slip… small, scontati… servita!- 7 slip “seppia” si spostarono sugli scaffali.
-Scusi… se sono small sono stretti, “seppia” sono stucchevoli!- sorrise Silvia scoraggiata.
-Spiacente! Scontati sono solo small seppia!-
-Seppia sono spiacevoli…!-
-Scherza? Sono super! Suvvia, sei sterline!-
-Sono sbalordita!- Silvia sembrava stordita. Senza savoir-faire, saldò, sortendo subito.
Sandra si stava scaccolando stravaccata stancamente sul sedile, scagliando salate sferette sulla strada.
-Smettila schifosa!- Silvia sembrava strafuribonda.
Sgommarono subito spargendo smog sulla strada.
Seguirono sulla statale saettando solerte sulla Citroen scintillante. Superarono scure siepi sporche, svoltando sulla strada sterrata sulla sinistra, sollevando sassi. Superate sei, sette svolte, sostarono.
-Stop!-sbottò Silvia.
Sostarono su scale sporche.
-Scendiamo, sbrigati, sul secondo seminterrato saremo sicure!- Silvia, sempre seno sballottante, senza slip, scese salterellando, senza sprecare sudore.
Seguiva Sandra, sudatissima, spostando sei sporte strapiene.
-Silvia, scusa... sostienimi!-
-Si, scusami....sei saggia, sono stata superficiale....-
Sporte stracolme si sistemarono solidamente sulle sedie.
Sandra si stravaccò sul sofà; Silvia si sedette sullo sgabello sbanfando stanca.
Si sedarono sospirando.
Sandra sbirciava Silvia. Stava sbavando, sedotta sessualmente si stava sciogliendo.
-Silvia... sei stupenda sai? Spettinata... Senza slip... schiena sinuosa... seno scoperto... sedere superbo...su salimi sopra!-
-Scherzi? Subito?-
-Si, siamo serene, stanche....-
-Sudatissime!- soggiunse Silvia.
-Siii sbrigati, spogliati!-
-Sesso sfrenato?-
-Senza sosta!-
Silvia sgattaiolò sculettando sul sofà sdraiandosi sopra Sandra.
-Su, spogliati... subito!-
Seguirono sequenze sessuali spinte, succhiate supreme, sbavate sui seni, sessantanove.... su, su, su, senza sosta, sinchè svenirono sottosopra, sudate, sbanfanti.

Questo racconto di è stato letto 1 0 8 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.