Nonno promettimi che mi scopi

Scritto da , il 2017-10-01, genere incesti

Maria camminava in strada ma aveva un pensiero fisso che continuava a ronzarle in testa,vedere godere i suoi nonni con l'amante di turno e godere a sua volta spiandoli e masturbandosi,certo, se anche lei avesse avuto la possibilità di partecipare le sarebbe piaciuto.
Al solo pensiero sentì inumidirsi tra le gambe,pregò che sua zia Rosalia fosse rientrata presto,lei e suo marito Piero gli mancavano,quando si trovava con loro diventava la loro puttanella,le piaceva essere presa da Piero mentre sua zia le dava piacere con la lingua.
Pensava a ciò che sua madre e sua zia gli avevano confessato,di essere state entrambe sverginate dal padre,gli avevano detto di averlo sedotto,ma era sicura che le due non gli avessero raccontato tutto.
Quando arrivò al bar salutò gli amici,sedette con loro,bevve una birra,non fece neanche caso al ragazzo che di fronte a lei gli faceva la corte,non sentiva le amiche che scherzavano tra di loro,ridevano,immaginava solo a ciò che quella sera avrebbe visto,al piacere che sicuramente avrebbe provato,scorreva davanti ai suoi occhi i corpi dei suoi nonni e quello di Patrizia nudi,le due che venivano sbattute dal grosso cazzo di suo nonno.
Quando quella sera salutò gli amici fece quasi una corsa per arrivare in forte anticipo sotto casa per aspettare suo nonno.
Suo nonno dopo poco uscì e la invitò a salire con lui in ascensore,quando furono all'interno della cabina guardò suo nonno che gli disse..vedrai le due assatanate cosa combinano quando sono insieme,tu non farti scorgere,anche se penso che le due ne sarebbero felici..Maria guardò suo nonno ed allungò una mano sul bozzo di lui lo strinse per la sua lunghezza...nonno promettimi che scoperai anche me...
Entrarono in casa con Maria che di filato entrò in camera sua,sentì le voci delle due provenire dalla cucina,iniziò a togliersi i vestiti,rimase solo in slip,cercò di origliare,si portò accanto alla porta della cucina.
Patrizia- oggi ho visto che Agata ha tentato più volte di toccarti.
Angela- si anche io ho visto che ti gironzolava attorno,da quando non la scopi?
Giuseppe--Ma sapete che lei non ne ha mai abbastanza..
Maria pensò che i nonni scopavano come ricci conoscendo tutto uno dell'altro,infatti sentì suo nonno dire:
Giuseppe--Beh anche tu ti scopi suo marito...
Angela-- si ma con te non c'è confronto,capisco perchè Agata lo tradisce dura pochissimo..dice ridendo insieme all'amica.
Giuseppe--invece suo marito????
Patrizia--mio marito ha un cazzetto e pure lui non dura molto..dice ridendo
Angela--si non è molto grosso ma non dura poco,l'altro giorno è durato una decina di minuti..dice ridendo
Giuseppe--Con questi discorsi mi fate eccitare,cosa ne dite di spogliarci??
Angela--io vado a prepararmi,vi raggiungo subito...
Maria entrò di corsa in camera sua lasciando la porta semichiusa,si addossò alla parete e vide sua nonna passare portandosi nella loro camera da letto,aspettò che ne uscisse,la vide in completo di raso rosso,con reggicalze,il reggiseno aveva solo un ferretto come appoggio ai grossi seni che svettavano liberi.
Quando sbirciò all'interno della cucina vide Patrizia che ancora vestita segava suo nonno di fianco a lei..che cazzo che ha tuo marito è bellissimo..la mano di lei copriva e scopriva la grossa cappella.
Vide sua nonna sedersi sulla tavola a cosce larghe la grossa fica aperta...vieni a leccarmi troia,se vuoi che mio marito ti scopi,voglio sentire bene la lingua...
Patrizia si piegò con il viso tra le cosce di Angela,indossava un leggero vestitino ampio,Giuseppe dopo aver dato uno sguardo verso Maria,con le mani alzò quel pò di stoffa che copriva il culo di Patrizia libero di mutandine,le mani di suo nonno aprivano e chiudevano le chiappe di lei,aveva un culo non molto grande,bello tondo,le dita della mano di lui sfioravano la grossa fica che si intravedeva tra le gambe di lei.
Che lingua che hai,brava cosìì..sospirò sua nonna...vide suo nonno liberarsi completamente dei vestiti,il grosso cazzo svettava verso di lei,suo nonno nudo si portò di fianco a sua moglie baciandola con trasporto,vide le loro lingue attorcigliarsi tra di loro,un seno di lei veniva turturato dalle dita di lui,mentre Patrizia alternava la sua lingua tra il clitoride ed il cazzo di lui.
Angela scese dalla tavola ed insieme a Giuseppe tolsero il vestito a Patrizia che non portava intimo,sua nonna mise una mano tra le cosce dell'amica..sei un lago,andiamo sul letto adesso e tu sarai la mia schiava... mentre Maria raggiungeva la sua camera sentì Patrizia rispondere..si padrona...
Passarono davanti la sua camera,Maria nel buio della camera potè vedere sua nonna che tirava Patrizia per i capelli mentre suo nonno dava delle grosse pacche sulle natiche di lei,scorse lo sguardo di suo nonno all'interno della sua camera mentre colpiva una natica di Patrizia che gemeva..sii,cosììì...
In camera sentì sua nonna..ora voglio che mi lecchi il culo mentre lui ti fotte...sbirciò e vide sua nonna in ginocchio sul letto con il viso verso la parete aprirsi le natiche e mostrando il grosso buco,Patrizia con il viso tra le sue chiappe iniziò a leccare,mentre suo nonno voltandosi verso di lei si leccò il palmo della mano e lo passò tra le gambe di Patrizia,avvicinò il grosso cazzo e la penetrò...siiii che cazzoooooo...lo vide muoversi dentro di lei tenendola per i fianchi,sentiva lo sbattere del corpo di suo nonno sul culo di lei.
Maria aveva portato la mano tra le sue cosce,le dita erano bagnate dei suoi umori,aveva avuto una serie di orgasmi,uno l'aveva avuto mentre suo nonno la guardava,si erano fissati,poi il piacere l'aveva travolta,era venuta guardando negli occhi suo nonno.
Quando sentì Patrizia godere..siii vengoooooo...vide sua nonna alzarsi portarsi di fianco a suo marito e dopo che le loro lingue entrarono nelle loro bocche iniziò a sculacciare Patrizia..non ti avevo detto di godere,adesso ti punirò..il rumore dei colpi sul culo di lei copriva la voce di Patrizia..siii puniscimiiiii...
Esci dalla sua fica e portala in bagno..disse a Giuseppe.
Maria vide passare i tre davanti la sua camera,da lì lei poteva vederli senza essere scorta,la porta del bagno era di fronte la sua camera.
Sua nonna dopo aver fatto mettere nella vasca Patrizia a 4 zampe in modo che il suo viso finisse sul cazzo di Giuseppe che seduto guardava sua moglie sculacciare l'amica che l'implorava di non smettere.
Poi vide sua nonna armeggiare con qualcosa tra le mani,così mentre lei succhia il cazzo di lui sua nonna gli spinge nel culo una cannula continuando a colpire le chiappe mentre gli pratica un clistere.
Quando Patrizia non ne potè più passò sul water mentre Angela scivolava sul cazzo teso di suo marito..siii sei tutto dentrooooo,guarda troia come godoooooo..Patrizia continuò ad evacuare fissando i due che scopavano,si strinse i seni,si torturò i capezzoli.
Passò sul bidè sempre guardando i due,...siii cosììì vengoooooo...gridò sua nonna,uscirono dal bagno con Angela che colpendo il culo dell'amica..vi piace il cazzo del mio uomo vero???..Patrizia gemendo...sii è bellissimo..
Angela-- Sai che devi essere punita vero??
Patrizia--si..
Angela--adesso lui ti slarga il culo,tutte quelle che scopano con lui lo devono prendere nel culo,siete una banda di troie..
Patrizia--siii
Angela si stense sul letto aprì le gambe portò il viso di Patrizia sulla sua fica..leccami voglio godere sulla tua lingua..mentre Giuseppe si portava dietro di lei e dopo aver armeggiato con le dita nel culo di lei,iniziò la penetrazione tra le grida di Patrizia,le pause,le spinte,ed i gemiti di Angela che teneva ferma la testa della sua amica.
Quando il cazzo fu tutto nello sfintere Giuseppe dava dei colpi secchi,i gemiti delle due donne raggiunsero l'apice con le grida di godimento di Patrizia,Angela teneva ferma la testa della amica..fammi godereeeee...
Giuseppe uscì dalla camera,Maria l'afferrò e lo portò nella sua camera,si strappò gli slip...nonno fottimiiii....dopo una breve leccata Giuseppe puntò la fica di sua nipote spinse appena ed entrò tutto dentro di lei...siiii era oraaaaaa..il ritmo di lui era regolare,Maria ad alta voce...cosìììì...
Giuseppe fece girare Maria facendola piazzare a 4 zampe la penetrò di nuovo...ohhhhh..pompò in lei con vigore,quando uscì dalla sua fica Maria aveva gia goduto molte volte,suo nonno si sdraiò con il cazzo ben teso.invitò lei a calarsi,quando si impalò,iniziò a cavalcarlo,mentre gemeva si accese la luce,Patrizia e sua nonna entrarono,si portarono su di loro con sua nonna che portò il viso di Patrizia sui sessi dei due che continuavano a scopare,Maria sentì la lingua di lei sul suo monte di venere,sentì succhiare sul suo clitoride,sentiva il cazzo di suo nonno dentro di lei,sentiva gli umori colare senza fine dentro di lei,poi vide sua nonna con un dito nella fica di Patrizia mentre portava la bocca su un suo capezzolo sentì la lingua attorno l'aureola,poi le loro bocche si aprirono alle loro lingue,nella sua bocca la lingua di sua nonna sembrava impazzita,poi sentì la voce di sua nonna ...vieni nelle nostre boccheeee..Giuseppe titò fuori il cazzo,si mise in piedi,Patrizia lo segava nella sua bocca,mentre Angela leccava Maria che si era messa di fianco a suo nonno,quando esplose l'orgasmo di lui fiotti e fiotti di sperma inondarono i visi delle tre donne che si calmarono solo dopo essersi leccate.

Questo racconto di è stato letto 1 9 8 4 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.