Piacerai a mio zio

Scritto da , il 2017-06-07, genere incesti

I due corpi uno sull'altro strofinavano tra di loro mentre le loro lingue continuavano a lottare nelle loro bocche,le mani di Barbara stringevano le natiche di Maria,le dita erano entrate nel solco giocando sul buchetto di lei.
Il passaggio di saliva nelle loro bocche accesero ancora di più(come c'è ne fosse bisogno) l'eccitazione di Maria che staccandosi dalla bocca dell' amica scese con la bocca sui seni di lei,leccava la circonferenza della aureola,stringeva tra le labbra i capezzoli gonfi all'inverosimile,succhiava come ad assurgere del latte dai quei capezzoli duri come chiodi.
Barbara invece aveva fatto pressione con il suo dito sul buco di Maria entrando in quel culo spaventosamente bello,lo muoveva avanti indietro,l'altra mano era scesa tra le grandi labbra della ragazza,le sue unghie giocavano sulla fica di lei,il suo dito medio percorse tutta la fessura,entrò,sentì gli umori di lei,poi si abbandonò alle carezze della ragazza che adesso aveva raggiunto con il suo viso il cespuglio di lei.
La lingua di Maria prese possesso della fica di lei,non prima di aver accarezzato i peli riccioluti che la contorniavano.
Barbara aveva aperto sia le gambe che le braccia (come il disegno di Leonardo. sulla moneta di un euro),la lingua della ragazza aveva trovato il grosso clitoride di lei e lo strapazzava con lingua e labbra,la testa della donna si muoveva ai colpi di lingua a dx e sx,dalla sua bocca uscivano gemiti di continuo,cercava di stare ferma,ma la ragazza era bravissima,allora perse ogni freno afferrando la testa di lei tenendola ferma sulla sua fica...ahhhh s.e.i bra vis si ma,che lin guaaa).
Barbara sentiva dentro di lei salire l'orgasmo che da lì a poco l'avrebbe fatta implodere,ma la ragazza aveva altro in mente,infatti Maria con pochi movimenti si posizionò per un 69,aveva nella fica di Barbara 3 dita che le limavano la grossa fica,Barbara ammirò la fica di lei,passò un paio di volte le sue dita laccate intrisi della sua saliva,sputò sulla fica della ragazza ed andò alla ricerca del clitoride,quando lo trovò prima di baciarlo..che bellooo..poi si lanciò a baciare,succhiare,strizzare,la trovava bellissima voleva che non finisse mai.
Maria iniziò a produrre un mare di umori che bagnavano il viso della sua amica,mentre i peli della fica di Barbara erano impiastricciati degli umori che Maria aveva prodotto con la sua opera.
Quando Barbara fece mettere a quattro zampe Maria,lei aveva gia goduto un sacco di volte,adesso voleva far godere Maria,avrebbe voluto possederla..in questo momento vorrei avere un cazzo per scoparti...le disse mentre le sue dita erano all'interno della fica di Maria che colava umori come se pisciasse,quando fu investita dall'orgasmo sentì dentro di sè il piacere che solo sua zia gli sapeva dare.
Quando ritornarono in spiaggia Maria le disse di volerla rivedere la sera,si salutarono ed ognuno ritornò a casa.
Ne parlò con Rosalia di quello che era successo,la zia ascoltò il racconto di lei che intanto faceva la doccia,si eccitò talmente che andò in camera e ritornò con un cazzo finto masturbandosi davanti a sua nipote che continuava a raccontare.
La sera quando uscirono per incontrare Barbara erano vestite da sballo,Maria con una mini,scarpe basse sportive,una canotta attillata senza reggiseno.
Rosalia invece aveva indossato una leggera gonna a mezza coscia larga a fiori,una camicetta bianca con visione seno,tacchi che esaltavano il pezzo forte di lei,il culo.
Trovarono Barbara davanti la gelateria dove lei e Maria si erano date appuntamento,indossava anche lei una gonna a mezza coscia chiara,ed una camicia con vista seno,scarpe con tacco,dita laccate ed ingioiellate,sorrise alla vista delle due,dopo baci di saluto si sedettero al tavolo per un gelato.
Ordinarono i gelati chiacchierando amorevolmente tra di loro,la cameriera arrivò con le coppe,Maria guardava le due leccando il cucchiaio in modo osceno,Barbara dopo un attimo di imbarazzo per la presenza di Rosalia vedendo che la stessa sorrideva si mise ad imitare la ragazza ridendo.
Sentì la mano di Rosalia sulle cosce,era una carezza lasciva,che la sorprese,senza farsene accorgere da Maria,aprì ancora di più le gambe invitando Rosalia ad affondare,la mano salì sotto la sua gonna,indugiò sull'interno coscia,continuò a salire fino alla stoffa delle mutandine,premettero su di esse,poi la mano si ritirò per prendere la mano di Barbara e portarla sulla sua gamba,l'altra capisce e ripercorre lo stesso tragitto fatto da Rosalia.
Maria era andata al banco,le due guardandosi..ho saputo che oggi avete goduto,cosa ne dici di rifarlo stasera?..le dice senza pensare di poter essere ascoltata da qualcuno,la sua mano aveva raggiunto la stoffa che nascondeva la fica di Barbara,che la guarda..si,ma dove?.. Rosalia premette sulla stoffa delle mutandine di lei..a casa mia, sono sola...
Le tre ritornarono a casa,Maria aveva capito,le voleva,non vedeva l'ora di arrivare,quando chiusero la porta le tre si guardarono e tirando fuori le lingue si baciarono,entrarono nel salone e Rosalia scomparve dietro una porta.
Le due rimaste sole si legarono in un bacio,Maria tolse la canotta,i suoi seni balzarono fuori dritti,le mani di Barbara si chiusero su di loro,strizzando quei capezzoli che tanto gli piacevono,le mani della ragazza sbottonarono la camicia,poi passano alla gonna,facendo restare Barbara solo in mutandine sgambatissime di pizzo.
Quando Maria tolse la mini era senza mutandine,poggiò un piede sul divano accarezzandosi la fica davanti gli occhi della sua amica.
Ricompave Rosalia ancora vestita che si fermò a guardarle,sbottonò la sua camicia e si strizzò le sue bellissime tette,Barbara si era chinata per leccare la fica di Maria,ma non distoglieva il suo sguardo dai seni di Rosalia.
Le mani di Maria tenevano la testa di Barbara ferma tra le cosce..uhmm,ohhhh..,una mano do Barbara era passata tra le cosce della ragazza e gli accarezzava le chiappe introfulandosi nel solco,mentre la sua lingua deliziava la ragazza.
Rosalia le guardava si schiacciava i seni,strizzava i capezzoli,si toccava le cosce,Barbara si era alzata fottendo con le dita Maria che gridò il suo orgasmo-..godoo.
Cosa fai ancora vestita?..disse Barbara mentre toglieva le mutandine guardando Rosalia,...aspetto che tu mi spogli...le rispose fissandola,Maria si era sdraiata sul divano masturbandosi.
Barbara si avvicinò a Rosalia che come gli fu più vicino allungò una mano sul cespuglio di lei..sei bagnata uhmmm..portandosi le dita alla bocca,Barbara la guardò avvicinò il suo viso a quello di lei baciandosi,mentre le loro lingue lottavano,Rosalia torturava i capezzoli gonfi di lei.
Barbara aveva notato che Rosalia teneva le cosce strette,pensò che l'eccitazione l'aveva invasa al punto di farle stringere le cosce,cercò il gancetto della gonna,l'aprì,e quando la gonna cadde ai piedi di lei Rosalia aprì le gambe facendo guizzare un grosso cazzo di gomma legato ad una striscia di cuoio agganciata alla vita,Rosalia passò la sua mano mimando di scappucciarlo,dalla sua bocca uscì un gemito..ohhhh sii..il piccolo cazzo di gomma fissato all'interno delle strisce le scuoteva la fica,ogni volta che faceva un movimento sentiva dentro di sè il piacere di essere piena.
Lo stupore di Barbara alla vista del grosso cazzo di gomma la fece gridare di gioia..oh belloooo..lo prese in bocca spompinando con ingordigia,come se fosse vero..insalivalo bene,perchè voglio fottervi bene,voglio che i vostri buchi restano aperti tutta la notte..le disse Rosalia tenendo ferma la testa di lei.
La portò verso sua nipote,la invito a leccargli la fica,in questo modo si ritrovò alle spalle di lei,puntò la fica riccioluta e la penetrò con lentezza infinita,Barbara sentiva il grosso cazzo dentro di lei,l'apriva,quando iniziò a muoversi dentro di lei,alzò la testa dalle cosce di Maria,sostituì la lingua con le dita,il piacere che provava non gli dava la forza di leccarla,gridò il suo piacere..mi piaceee più forteee..
Maria aveva portato la sua lingua nella fica di Barbara,era sfilata sotto di lei,Rosalia la fotteva,la fotteva come un uomo,gli piaceva,la sua fica rilasciava umori in quantità,il cazzo di gomma adesso andava come nel burro,sentì l'orgasmo invadere il suo corpo,stava per abbandonarsi al piacere ma proprio in quel momemnto Rosalia tirò fuori il cazzo di gomma,raccolse con la mano i suoi umori inumidì il buchino mentre Barbara sentiva la lingua di Maria rovistargli la fica,la punta del cazzo di gomma iniziò a premere sul buco..no è troppo grosso mi farai malee..Rosalia spinse,il buco lasciò entrare un pò di cappella,Rosalia sputò tra le chiappe di lei,poi vide Maria arrivare con un altro cazzo finto meno grosso di quello indossato da lei,allora si sdraiò sul tappeto e fece scendere Barbara sul cazzo riempendole di nuovo la fica,dopo una breve pausa iniziò una cavalcata,quando Rosalia vide sua nipote alle spalle di lei la prese per la testa attirandola a se la baciò.
Ahhhhhh siii cosiiìììììì,sto impazzendoooooooooo....zia e nipote erano in lei,Maria era entrata nel suo sfintere muovendosi all'unisono con sua zia,Barbara sentiva dentro di sè un piacere mai provato,quando si sentì invadere dall'orgasmo si abbandonò ad esso in un gemito...siiiii vengooooooo siiiiiiiiiiiiiiiii......
Ora Barbara guardava Maria scopare Rosalia,vide il grosso cazzo sul letto quando l'indossò si accorse che all'interno della cintura c'era un piccolo ma grosso cazzo,lo infilò nella sua fica e si portò alle spalle di Maria spostò la striscia di cuoio dal solco della ragazza puntò la fica e la penetrò,quando arrivarono tutte e tre all'orgasmo la casa fu invasa dai loro gemiti..sivengoo...ohhhhsii...godoooo..
Dopo la doccia restarono sul letto,accarezzavano i loro corpi,Rosalia baciò Barbara,la guardò e gli disse..tra due giorni ti voglio qui,così proverai un cazzo vero quello di Piero mio marito..la donna la guardò aggrottando la fronte,ma prima di rispondere la sua bocca venne aperta da quella di Maria..si ne sono sicura piacerai a mio zio Piero....
Barbara cercò di parlare ma sentì la lingua di Rosalia sul clitoride,guardò Maria vide che si apriva la fica,allora si lasciò andare con un gemito..siiiiiiiiiiiiiiiii.......

Questo racconto di è stato letto 1 0 3 4 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.