Erotici Racconti

Il regalo dei 18 anni (2)

Scritto da , il 2017-05-18, genere incesti

Giacomo spingeva dentro di lei il grosso cazzo,Mentre Gino aveva fatto girare Giulia di spalle e dopo che Simona aveva leccato gli umori di lei sul cazzo di lui,la penetrò a pecorina,Simona dopo una leccata ai seni di Giulia rivolse la sua attenzione su Maria che veniva sbattutta come sua madre a pecorina,si infilò sotto di lei portando la lingua sulla fica di lei,dando nello stesso tempo la sua fica alla bocca di Maria. Assoporava il piacere del grosso membro dentro di lei,guardò la fica di Simona,accarezzò le labbra vaginali,le scostò infilò dentro la lingua come ad assaggiare gli umori di lei,percorsse tutta la fessura salendo al clitoride trovandolo e strizzandolo con la lingua,Simona iniziò a muovere freneticamente il suo corpo ai colpi di lingua,con Maria che afferrate le sue chiappe e tenendola ferma continuò imperterrita sul bottoncino di lei che si era ingrossato..ohh siii che linguaaa..
Giacomo uscì dalla sua fica,Maria si sentì come svuotata..nooo..implorò ma lui imperterrito portò il suo grosso e tozzo membro sulle labbra di sua cognata,lei aprì la bocca riuscendo ad ingoiare solo la cappella..lecca i suoi umoriii..le disse facendogli leccare tutta la lunghezza dell'asta.
Poi disse a Maria di sdraiarsi a cosce larghe,si distese su di lei e la penetrò di nuovo..siii cosììì..a Maria piaceva il modo di fare di Giacomo,piaceva la situazione in cui si trovava,piaceva vedere Simona leccare cazzi e fiche,piaceva che ci fossero anche Gino e sua madre con lei.
Simona si adagiò sul suo viso invitandola a leccarla,mentre slinguava suo cognato,Maria era intenta a leccare quella bella fica che gli si presentava,poi vide un cazzo,un grosso cazzo,si rese conto che Gino era alle spalle di lei,Maria con la mano dopo averlo afferrato lo leccò,poi l'avvicinò alla fica di Simona,lo vide sparire dentro di lei poco per volta,quando fu tutto dentro di lei la sentì gemere..siii mi piaceeee...
Maria aveva contato due suoi orgasmi poi aveva perso il conto,il cazzo di Giacomo le dava nuova sensazioni,così quando sentì che lasciava la sua fica,si alzò e vide che entrava nella fica di Giulia che gridò..rompimi la ficaaa...
Si portò da Simona e dopo averla baciata e strizzato i capezzoli,andò da sua madre,le due si baciarono come due amanti,ma i movimenti di Giulia per i colpi che riceveva da Giacomo rese difficile il loro bacio,sentì delle mani sulle sue tette,voltandosi vide il volto di Paola che le sorrise e cercò la bocca di lei,sentì altre mani toccarla e nel suo solco sentì la presenza di un cazzo,portò il suo braccio dietro le spalle e voltando un pò la testa baciò Maurizio che premendo sulla schiena di lei la invitò a piegarsi quel tanto che basta per farla ritrovare con la bocca sulla fica di Paola e con il suo cazzo che premeva per entrare.
Si accorse che anche Domenico e Cinzia erano in camera e scopavano sul pavimento,dove poco dopo si ritrovò anche lei per leccare il seno grosso e un pò cadende di Cinzia che gemeva agli affondi di Domenico.
Godeva Maria,godeva,si sentì porca,vedere tanti cazzi attorno a lei,godeva,pensando che era fantastico,godeva sentendo l'odore di sesso che impregnava l'ambiente,gli piaceva sentire i gemiti di piacere che si alzavano nella camera,godeva perchè dentro di lei sentiva che gli piaceva,davanti ai suoi occhi vide sua madre con Giacomo che la penetrava in fica,Domenico invece la penetrava nel culo.
Guardò Giulia che ricambiando il suo sguardo...è bell..iss..imooo..,non ebbe il tempo di invidiare sua madre che dentro di lei si scatenò l'ennesimo orgasmo.
Quando poco dopo aprì gli occhi vide Cinzia che veniva penetrata da Gino,Simona che veniva penetrata da Maurizio,i due uomini dopo uno sguardo d'intesa mentre Gino rimase in Cinzia, Maurizio si sfilò da Simona andando ad inculare Cinzia che presa come Giulia gridò il suo piacere..mi piaceeeee..Giacomo subito gli tappò la bocca con il suo grosso cazzo.
Gli uomini erano tutti in piedi in cerchio,loro erano sul pavimento al slinguarsi all'interno del cerchio,si segavano sulle loro teste,alla prima goccia di sperma le donne si girarono verso i cazzi più vicini e una pioggia di sperma le imbrattò,Maria si trovava tra Gino e Giacomo,notando che il cazzo di quest'ultimo eruttò un fiume di denso sperma che l'inondò il viso,Simona e Cinzia con le loro lingue cercarono di pulirla leccandola.
Quando lei e sua madre erano ritornate a casa,corsero subito in doccia,si lavarono,poi sul letto sua madre gli chiese se il regalo di compleanno gli era piaciuto,lei la baciò.
Nei giorni a seguire pensò alla serata a casa di Cinzia,sentiva ancora dentro di sè il piacere di quella esperienza,capì che le piaceva il sesso in qualunque forma,dall'estate passata dove aveva perso la sua verginità gli era successo di tutto,pensava alle spiate ai suoi genitori,a Emma che gli aveva fatto scoprire la masturbazione,al cazzo di Gino,a tutte le esperienze a cui si era sottoposta,all'incesto con gli zii e sua madre.
Gia l'incesto,pensò agli zii,poi a sua madre,portò la sua mano sulla sua fica,un dito entrò dentro di lei,lo tirò fuori e lo portò alla bocca,lo leccò e ritornò alla fica facendolo scorrere dentro di lei,si sentì bagnata,sentiva scorrere dentro di lei una cascata di umori,prese il dildo regalatogli da Rosalia e si penetrò quando si sentì piena...ohh Pierooo,siii ziaaaa,..quando una sua mano strizzò un capezzolo..ohh mamma....

Questo racconto di è stato letto 8 5 0 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.