Sloppy and scream

Scritto da , il 2020-11-25, genere trio

Avete mai urlato a squarciagola?
No ve lo chiedo così per conoscenza, perché ora io sto proprio gridando, con tutto il fiato che ho in gola.
E ma no che avete capito, non mi stanno facendo del male, no anzi, mi stanno proprio facendo del bene; le mie sono urla di godimento.
Sono a casa di un mio scopamico, e proprio quello stiamo facendo, stiamo scopando e alla grande direi.
E non siamo soli, c'è anche un suo amico.
Per me è la prima volta a tre, gliel'ho detto, e loro mi hanno rassicurata che mi avrebbero fatta stare bene, coccolata addirittura.
E così è stato, mi hanno baciata ovunque per due ore, ma non solo, io cercavo di darmi da fare con i loro corpi, ma come li toccavo mi scansavano le mani dicendomi solo "dopo".
E dopo è stato, un apoteosi di sesso, che dopo i lunghi preliminari che mi hanno portata vicino al parossismo, con tanta voglia di urlare e scoppiare in grida furibonde al suono di "scopatemi stronzi", ora che mi stanno straziando di baci di fuoco e cazzi, sto urlando davvero.
Ma sto solo sfogando la libido repressa dalle coccole di attesa degli eventi successivi.
Mi sta scopando di brutto supina sul letto, con le mie gambe sulle spalle, la testa ciondoloni da un lato e grido di gioia.
Ora basta però perché vedo l'amico che si avvicina puntandomi la sua rossa cappella verso la mia bocca, vorrà scoparmi la faccia, bene basta urlare, basta scrivere, ora ho da fare, devo trasformarmi in Sloppy Lucrezia.
Ciao.

Questo racconto di è stato letto 2 2 8 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.