Lucrezia

Tutti i suoi racconti erotici e le sue statistiche

Ha scritto 2 4 9 racconti erotici i quali sono stati letti 8 2 2 5 2 3 volte.

Una notte particolare.
Odore di sesso e sudore, questa stanza ha preso i colori di noi tre, dei nostri corpi sudati dei nostri umori mischiati. Tiro su dal naso e mi giungono al cervello i profumi di questa notte di follia. Siamo in una camera d'albergo, sul letto matrimoniale troppo piccolo per tre scalmanati come noi, aperti ai giochi di Venere e Priapo, il sesso...
genere: trio
scritto il 2022-08-07 | da Lucrezia
Andrea e Lucrezia
Me ne sto in salotto stravaccata in poltrona, le gambe sui braccioli, una di qua, ed una di là, il corpo semi disteso, una mano tiene una sigaretta mentre l'altra trastulla pigramente il mio sesso. Sto decisamente impigrendo, guardo i due davanti a me fare sesso e non capisco neppure perché li guardo, semplicemente sono qui con lo stesso...
genere: pulp
scritto il 2022-07-24 | da Lucrezia
Jessica
La discoteca era piena come sempre, io guardavo dall'alto della balconata e vedevo questa massa informe muoversi in qua e in là, in su e in giù. Come sempre davo giusto un'occhiata e se mi piaceva ciò che vedevo mi ci tuffavo anche io, altrimenti mi rintanavo nel mio ufficio; oggi era una giornata no, avevo litigato con tutti e quindi decisi...
genere: saffico
scritto il 2022-07-15 | da Lucrezia
Niente brioches, solo banane
È un sabato qualunque, un sabato italiano... così cantava Sergio Caputo all'incirca mille anni fa; è il giusto mood anche per me, per questa mattina ancora fresca, canticchio questa strofa mentre pedalo senza fretta, guardandomi intorno e vedendo questa città che non vuole svegliarsi. Complice l'estate, con i suoi ritmi lenti, il sabato alle...
genere: sentimentali
scritto il 2022-07-05 | da Lucrezia
Stanca
Caldo, forte e appiccicoso che ti opprime come il maglio che si abbatte violento sul metallo da forgiare. Ma qui non c'è metallo, ma molle carne stanca e affranta da ore di lavoro e che stancamente torna verso la casa dove troverà ristoro nel riposo e nel refrigerio. Casa che nonostante tutti gli accorgimenti messi in atto per impedirlo è un...
genere: sentimentali
scritto il 2022-07-05 | da Lucrezia
Cap d'Agde
Cap d'Agde, Linguadoca, non distante da Montpellier, Francia; zona ad alta densità di turisti, soprattutto di un particolare tipo di turisti, quelli che frequentano il Village de naturist, la plage de naturist, di quelli cioè che non vogliono sentire addosso il peso dei vestiti in ogni occasione, ma soprattutto che si sentono liberi di...
genere: etero
scritto il 2022-07-03 | da Lucrezia
Metti che in una notte qualsiasi
Caldo, di un caldo assordante, esagerato, dove è il sudore a comandare e non c'è verso di farlo smettere di mostrarsi al mondo, colla sua umidità costante e l'odore acre che permane nonostante i copiosi risciacqui. È la notte che da refrigerio, poco a volte ma tant'è che bisogna farselo bastare, ed è proprio di notte che si sopravvive al...
genere: trio
scritto il 2022-07-01 | da Lucrezia
Martina e il piacere
Martina è una giovane signora di poco oltre i trent'anni, sposata relativamente giovane ai tempi dell'università, non era riuscita ad avere figli ed ora dopo dieci anni di matrimonio si sentiva chiusa in gabbia. A dire la verità Marco, il marito non le faceva mancare nulla, e l'amava profondamente; avevano parlato a lungo se adottare uno o...
genere: orge
scritto il 2022-06-30 | da Lucrezia
Attraverso lo specchio
C'è un luogo nella mia mente, uno spazio che è fisico, è lo specchio, e si può attraversare come quello di Alice e dall'altra parte c'è un mondo, diverso ma non meno pericoloso di quello creato dalla mano di Lewis Carroll. Mi basta poco per arrivare davanti allo specchio, leggo un articolo, un racconto, vedo una persona o un vestito in un...
genere: interviste
scritto il 2022-06-18 | da Lucrezia
Finalmente il mare
Andare in Toscana per me e Giovanna significa staccare la spina; per lei è un ritrovarsi, ritrovare parenti e amici, le sue radici. Per me riprendere fiato, staccare da un mondo e ritrovarsi anche solo per un attimo in un altro, riposante e accogliente come un resort. In realtà siamo state in un campeggio nell'alta Toscana, a rimirare quel...
genere: esibizionismo
scritto il 2022-06-17 | da Lucrezia
Ritorno a Sin City: la bella vita.
Sin City, estrema e degradata periferia, dall'interno della roulotte di Alda provenivano urla e mugolii di puro piacere. A dire il vero per gli altri abitanti di quella specie di baraccopoli la situazione era la norma di ogni giorno; lì chiunque si prostituiva e sì degradava pur di "passare la nottata" quindi nessuno ci badava, al massimo...
genere: trio
scritto il 2022-06-14 | da Lucrezia
Santa Marta
Marta, sessantacinque anni mal portati ed un lungo matrimonio alle spalle fatto di cattiverie e botte, culminato con la morte di lui per cirrosi epatica, così avevano detto i medici, va a sapere però. Marta la santa, così chiamata perché se avevi un problema lei ti aiutava a risolverlo. E così Santa Marta era conosciuta in paese, abitava in...
genere: etero
scritto il 2022-06-10 | da Lucrezia
Voglie improvvise
Oggi stavo prendendo il sole in terrazza, guardavo qualche nuvola passare da dietro gli occhiali da sole e meditavo, no anzi lasciavo che il cervello andasse a ruota libera, senza un percorso, nessuna connessione con avvenimenti presenti, passati o futuri. Ad un certo punto mi sono alzata dal lettino e mi sono sporta dalla balaustra, nella rampa...
genere: esibizionismo
scritto il 2022-06-06 | da Lucrezia
Viva il culo
Visto che si parlava di culi, parliamone. Nel mio blog-vacanze avevo detto e constatato dal vivo, che è di moda il culo. Il topless decisamente in declino da anni, ha però visto il revival del cosiddetto lato B. Portato in nuce da perizomi più o meno striminziti, brasiliane o comunque sgambature sempre più audaci, il culo regna sovrano sulle...
genere: esibizionismo
scritto il 2022-06-05 | da Lucrezia
Cotte a puntino
Oggi è domenica 5 giugno, domani si lavora quindi oggi si torna a casa. Faccina che piange a dirotto. Va bene torno seria, ma no macché seria la realtà è che come sempre ti abitui alla vita del dolce far niente; che poi non è neppure vero si fanno faticacce in vacanza, ma a cuor leggero eppoi si pagano. Ieri per esempio come ho scritto...
genere: sentimentali
scritto il 2022-06-05 | da Lucrezia
Stella Maris Resort
Oggi si va al mare da un'altra parte, sì bè niente di esotico, stessa città solo più a nord e neanche tanto. Anzi non si va, ci siamo già svegliate poco prima delle sette ed ora siamo al resort Stella Maris di Umago dove c'è una splendida pineta in riva al mare, e si sta da dio all'ombra dei pini. L'unico difetto delle pinete è che sotto...
genere: sentimentali
scritto il 2022-06-04 | da Lucrezia
Una ordinaria giornata di noia
Dunque parliamone, dopo i fasti di questa mattina, a proposito ve ne siamo grate entrambe, siamo scese a fare colazione che non so bene che ore fossero, tipo le dieci e mezza o giù di lì. Alla faccia dell'alzarsi presto. Poi siamo scese in spiaggia, cioè non vi aspettate una roba con sabbia non ce n'è solo ghiaino ma va bene lo stesso; a due...
genere: sentimentali
scritto il 2022-06-03 | da Lucrezia
Sono le 7:43 da qualche parte c'è un treno che parte
No il titolo non c'entra nulla, è ovviamente fuorviante, a parte che l'ho iniziato a scrivere alle 7:43. Sono ancora a poltrire a letto, mi sono alzata giusto per fare pipì e dato che c'ero ho data un'occhiata all'aria che tira in centro città alle sette di mattina. Una città straniera, ho aperto la finestra, tirato un bel respiro, pochi...
genere: sentimentali
scritto il 2022-06-03 | da Lucrezia
Come Corralejo ma anche no.
Questo posto mi ricorda Corralejo, non il luogo in se, non ci sono mai stata ma pensavo ai racconti di una brava autrice qui su ER. In effetti potrebbe pure essere, insomma gli ingredienti ci sono tutti, belle ragazze e soprattutto bei ragazzi ed in mezzo noi cioè io e Giovanna che ci guardiamo intorno per capire cosa fare. No ancora non avete...
genere: sentimentali
scritto il 2022-06-02 | da Lucrezia
Suor Lucrezia, suor Serena e suor Margherita
Anno del signore 1640 circa, zona alta Garfagnana confine con Lunigiana, convento delle Pie Anime Derelitte Consorelle dell'Espiazione. Sera d'estate, compieta è passata da un po' e finalmente sono calate le tenebre quando si apre una porticina laterale dalla quale prima fanno capolino tre teste vestite col solo soggolo, senza il velo, poi...
genere: orge
scritto il 2022-06-01 | da Lucrezia
Una giornata particolare, molto particolare.
Ore cinque di mattina, ho sonno ma devo entrare in ufficio, preparare le carte da cui prende a girare la giornata, ordini, bollette beni viaggianti, carta, email, ordini da evadere, controllare il carico, capire perché certi ordini evasi già sono segnati come da evadere ancora, telefonare a fornitori reticenti... Basta! Io scappo. E invece no,...
genere: orge
scritto il 2022-05-29 | da Lucrezia
Un giro in città
Le quattro zoccole. Così ci chiamavamo fra noi fin dai tempi di scuola, da quando cioè scopri che il sesso è bello e non è peccato farlo, semmai peccaminoso. Ed ora che persino l'università era passata da un po' ed avevamo persino un lavoro, anzi a dirla tutta una di noi persino un matrimonio fallito alle spalle, ancora ci chiamavamo in...
genere: esibizionismo
scritto il 2022-05-27 | da Lucrezia
Da est a ovest - La scolaretta
Di nuovo lui, sempre telegrafico, sempre perentorio. Questa volta dovevo prendere l'automobile e recarmi alla fine di viale Venezia, parcheggiare alla Lidl e poi a piedi attraversare la città da est a ovest fino a dopo il passaggio a livello di via Cividale, lì avrei ricevute altre istruzioni. Ah sì vestiti succinti, da scolaretta e partire...
genere: esibizionismo
scritto il 2022-05-26 | da Lucrezia
Pensieri oziosi di un'oziosa.
Uscire di casa per andare da un dottore è da sempre per me un momento di grande agitazione, vuoi che sia dal ginecologo o dal medico di base, mi prende sempre il terrore del come vestirmi, come se al medico di turno gliene fregasse qualcosa, ed oggi è il turno del dentista. Terrore, non tanto per la paura che il medico dei denti genera su...
genere: dominazione
scritto il 2022-05-24 | da Lucrezia
L'orgia di Wendy
Wendy era lì ad osservare quel groviglio di corpi nudi e seminudi che si muovevano come onde del mare. Ecco sì proprio le onde del mare, le ricordavano di quando bambina era titubante di fronte a quel grande mistero e cercava di entrarci ma, l'acqua all'improvviso si ritirava, lasciandola interdetta sulla battigia. E lei ora era lì, poco...
genere: orge
scritto il 2022-05-19 | da Lucrezia
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.