Lucrezia

Tutti i suoi racconti erotici e le sue statistiche

Ha scritto 1 8 8 racconti erotici i quali sono stati letti 5 9 7 1 5 4 volte.

Halloween
Il cicalino suonava da un po' a suono fisso o intermittente, segno che la donna nella cassa era ancora viva e cercava di segnalarlo ai due che guidavano il furgone, ma questi continuavano a guidare senza dar segno di sentire il ronzio o di aver notata la luce rossa posta sulla cassa che stava lampeggiando. La tipa nella cassa, una signora di una...
genere: comici
scritto il 2021-10-18 | da Lucrezia
Godimento sublime
Due giorni a letto, un'eternità, alzarsi solo per prendere qualcosa da bere o mangiare, bisogni corporali, nient'altro. Due giorni di gemiti, lenzuola sfatte, ed i nostri corpi madidi di sudore. Il tuo odore, l'odore del sesso che riempie queste mura, il mio odore. Unione di odori, sapori, quel che è mio ora è tuo, è nostro, siamo un solo...
genere: saffico
scritto il 2021-10-17 | da Lucrezia
Runnin'
Scrivere un racconto in mezz'ora, sembrano tanti minuti, ma dipende dall'ispirazione. Se ti costringi a farlo poi, diventa quasi impossibile, un po' come quando a scuola la professoressa diceva: oggi compito d'italiano, tema! Su forza. Hai voglia a dirti Forza! il foglio rimaneva rigorosamente bianco, e non c'era nessuno sforzo mentale in grado...
genere: etero
scritto il 2021-10-14 | da Lucrezia
Marisa
Marisa grandi tette, l'ho conosciuta sulla scogliera nudista della Costa dei barbari. A lei piaceva rimorchiare i ragazzi, non andava tanto per il sole integrale o i bagni al mare, a lei piaceva scopare e lo faceva tranquillamente davanti a tutti. Sia chiaro che anche io se capitava non mi facevo di certo scappare un'occasione, ma Marisa era di...
genere: esibizionismo
scritto il 2021-10-12 | da Lucrezia
Pompini
Assaporarti. Ecco la parola che cercavo mentre guardavo i tuoi slip tesi dalla carne in piena erezione. Mi avvicino e ti guardo negli occhi, poi mi accuccio davanti a te e guardo quel ben di Dio che la natura benigna ti ha dato. Abbasso gli slip non senza difficoltà, è grande, è teso, è duro ed è mio. Soppeso le palle, liscio l'asta con la...
genere: etero
scritto il 2021-10-11 | da Lucrezia
Mamma mia
Mi hai tradita e non so da quanto, ci ho fatto mente locale e ora guardami, dobbiamo parlare. Questa storia deve finire, così non può continuare, eppure nonostante ciò mi fai sempre perdere il controllo. Mi basta un tuo sguardo e sento riaccendersi la fiamma in me, e allora ooh, non posso fermarmi. Mamma mia ricomincia, non posso fermarmi, ti...
genere: sentimentali
scritto il 2021-10-09 | da Lucrezia
Oh come sono scivolata in basso!
Eh sì, signori miei. Sono scivolata molto in basso, sarà perché sono innamorata di una donna, riamata per altro. Sarà perché scrivo racconti erotici, apprezzati devo dire. Sarà che piove da giorni e non accenna a smettere se non per poche ore. Sarà per tutti questi motivi e per altri che non conosco, che il buon Dio degli elfi mi ha...
genere: comici
scritto il 2021-10-07 | da Lucrezia
La biondina dell'autolavaggio
Mi annoio in quest'auto, fila discreta all'autolavaggio, mi guardo in giro, sbuffo, mi accendo una sigaretta, tiro giù il finestrino, giro la testa, ti vedo. Capelli biondi, tagliati a caschetto, viso giovane, pelle fresca e soda. Mi passi davanti, passo svelto quasi di corsa, gambe lunghe e muscolose, inguainate in pantacollant tipo superdry...
genere: saffico
scritto il 2021-10-01 | da Lucrezia
Terrore
Mi costringi a stare su quel tappetino nel tuo garage. Nuda, imbavagliata e legata in modo che non possa muovermi. Il culo ben alzato, pronto ad ogni eccesso tu voglia concederti. Le caviglie legate fra loro, così che non possa aprire le gambe per facilitare una eventuale penetrazione. I polsi pure legati alle caviglie, così da costringermi in...
genere: pulp
scritto il 2021-09-26 | da Lucrezia
L'attraversamento della città
Esco dal portoni che sono le sette di sera, l'aria è elettrica presto ci sarà un temporale, fuori è già buio, fa fresco ed io indosso abiti leggeri, volutamente. Mi è stato ordinato di farlo, mi è stato ordinato di uscire così, di solcare la folla con questa minigonna leggera, un modello a tinta unica, plissettata, non mi arriva neppure a...
genere: dominazione
scritto il 2021-09-20 | da Lucrezia
Sin City 5
Dopo la serata pazza allo Slutbar avevamo proprio bisogno di riposo, due giorni a casa nostra a dormire, a leccarci le ferite, a leccarci e fare sesso ed anche a non fare assolutamente nulla. Al terzo giorno però mi ero resa conto che i soldi stavano terminando, tolti quelli per l'affitto dell'appartamento, rimaneva qualcosa per mangiare e...
genere: orge
scritto il 2021-08-23 | da Lucrezia
Budapest cafè.
Svegliarsi una mattina, guardare la luce che entra nella stanza attraverso le tende leggere. Cercare di comprendere dove si è, perché tutto è diverso, la posizione del letto rispetto alla finestra, una grande finestra che prende l'intera parete di fondo. Nessun armadio a rovinare l'armonia di un muro, solo quadri, un mobile basso che nasconde...
genere: sentimentali
scritto il 2021-08-22 | da Lucrezia
Sin City 4
Sono allo Slutbar di Sin City, dopo quello che è successo lungo la via e il panino troppo saporito ho sete. Non conoscevo questo posto ma la mia coinquilina, oramai compagna di giochi potrei aggiungere, pare avere una bella conoscenza dei luoghi, più di me che li bazzico da un bel po' ma forse è per via delle frequentazioni decisamente...
genere: orge
scritto il 2021-08-17 | da Lucrezia
La lingua batte dove il clito vuole
Tema: la lingua. Svolgimento La lingua batte dove il clito vuole, questo me l'ha insegnato la mia nonna quando avevo circa 15 anni. La mia mamma invece la lingua la usava per sgridarmi, perché ero moneLLLa, sì con tre L maiuscole signora maestra, perché sono molto monella. Già di per sé la parola monella, fa arrotolare la lingua in bocca...
genere: comici
scritto il 2021-08-16 | da Lucrezia
Consigli per un sabato sera alternativo
Sono in ginocchio su un divano, di una casa non mia, indosso un bel vestito rosso, normale non troppo corto e con una scollatura non troppo generosa, una cosa fatta per andare al lavoro se non fosse per il colore troppo acceso e davanti a me un uomo nudo mi sta scopando la bocca. Ci siamo conosciuti oggi pomeriggio in un bar, io mangiavo un...
genere: etero
scritto il 2021-08-14 | da Lucrezia
Sin City 1 3
Bisex perché... perché non so in che categoria metterlo. ============= Dopo la scorpacciata in auto con i quattro manzi, me ne torno a casa su un motorino sgangherato di un signore qualsiasi, non so la sua età, ma dato che per ripagarlo del passaggio ha voluto una sega, ho capito dallo stato del suo amico che aveva visto tempi migliori. In...
genere: bisex
scritto il 2021-08-13 | da Lucrezia
Scale di casa
Questa storia è vera, e probabilmente l'ho anche citata da qualche parte, la scrivo per gioco, per parlare di scale, qualcuna capirà e spero saprà apprezzare. Dunque che scale siano. ============ Era un qualche giorno d'estate lo ricordo bene, sia per i fatti che seguirono e sia per il fatto che non pioveva a Udine e faceva caldo. A quel...
genere: saffico
scritto il 2021-08-12 | da Lucrezia
Sin city 2
E così i soldi mi sono bastati giusto per una settimana, giusto per rimettermi. Me ne vado giù, urlo alla mia coinquilina, che tanto non sente strafatta com'è. Prendo giusto due birre dal frigo. Me ne bevo una mentre scendo le scale luride del mio palazzo, esco e vado alla fermata del bus, tre anni che non passa, ma che mi frega tanto non...
genere: pulp
scritto il 2021-08-11 | da Lucrezia
Sin city
Sbatto la testa sul bordo della tazza, le tette appoggiate al bordo, i capelli nell'acqua in fondo, oddio acqua. Non è proprio il posto dove poter mangiare, come diceva una vecchia pubblicità, fa schifo e la puzza è orrenda e se non avessi mal di testa per le botte, sicuramente vomiterei. Mi tengo con le mani al bordo, anzi mi tenevo, mi sono...
genere: pulp
scritto il 2021-08-10 | da Lucrezia
La mattina ha l'oro in bocca e non solo.
Sono in terrazza presto questo sabato mattina. Curo le mie piante, poche piante che innaffio regolarmente, tolgo le foglie morte e dopo spazzo la pavimentazione, mi piace tenere pulito. Sul tavolo una tazza di caffellatte, accanto un pacchetto di Benson e l'accendino. Termino l'opera con i vasi delle piante, riposto la scopa e svuoto la cassetta...
genere: sentimentali
scritto il 2021-08-07 | da Lucrezia
Angela e Gabriele al parco pubblico.
Angela guardò Gabriele seduto nella panchina di fronte a lei, lui le fece un cenno di intesa e lei prontamente portò i piedi sulla panchina, allargando le ginocchia e così facendo mise in nostra la mercanzia. Per l'occasione si era messa un vestito leggero e largo, gonna al ginocchio che ora ricadendo indietro sulle cosce verso l'inguine,...
genere: esibizionismo
scritto il 2021-08-03 | da Lucrezia
Ritorno a casa
Domenica mattina ci siamo preparate pigre al rientro; non c'era fretta, la stanza doveva essere libera per le dieci, ma noi essendo abituate ad alzarci presto, molto presto, di tempo ne avevamo. Fatta la valigia e scese per la colazione, paghiamo e carichiamo tutto in auto, poi visto il tempo incerto andiamo in spiaggia solo per un ultimo saluto...
genere: sentimentali
scritto il 2021-08-02 | da Lucrezia
6:48 boy band
Suona quella maledetta, Alberta si alza ma ha difficoltà a districare un piede dal lenzuolo attorcigliato alla caviglia. Carlo si stira gli occhi, tenta uno sbadiglio, due, c'è un braccio sul suo petto che gli impedisce di alzarsi. Chiara dorme ancora, oh sveglia le fa Carlo, fammi alzare cazzo. Marco è stravaccato in poltrona, nudo con un...
genere: orge
scritto il 2021-08-01 | da Lucrezia
Era solo una vacanza
Domani si torna, descrivere queste nostre vacanze è stato divertente quasi quanto viverle, bè forse un po' meno, ma sì ci siamo fatti tutti quattro risate e questo è ciò che conta. Oramai i miei racconti hanno preso la piega di un blog, ma presto tornerò a scrivere altro. In queste giornate devo dire che è stato bello anche guardare...
genere: sentimentali
scritto il 2021-07-31 | da Lucrezia
Zanzare come stukas
Giornata di tutto riposo, come se lo stare sdraiate in spiaggia tutto il giorno fosse pesante, ma sì insomma cosa c'è di meglio e rilassante di una passeggiata immerse nella natura intanto che la spiaggia si asciughi? E allora via, si parte; oddio si arriva anche subito eh, in bici mezz'ora in auto 5 minuti, però bello. Val Cavanata,...
genere: comici
scritto il 2021-07-29 | da Lucrezia
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.