masturbazione Autoerotismo o onanismo. Seghe per gli uomini, ditalini per le donne

Le ultime storie per adulti del genere masturbazione

Il genere Masturbazione raccoglie i racconti erotici che trattano l'autoerotismo o onanismo. Maschi o Femmine che stimolando il pene, la vulva, la clitoride o l'ano in vari modi, toccando i propri capezzoli e altre zone, e/o usano strumenti erotici come vibratori, dildi, palline Ben Wa, vagine artificiali e sostanze lubrificanti. Celebrare la gioia di darsi piacere da soli, in privato e non.

1 2 3 8 racconti erotici del genere masturbazione e sono stati letti 7 2 7 5 7 5 1 volte.

Una doccia bollente:
Sabato sera all’orario di chiusura del bar dove lavoro, dopo essermi cambiata nel retro del bar ed essermi data una sistemata, ho chiuso in fretta il bar e poi sono partita per andare in città. Mi dovevo trovare con alcune amiche per bere qualcosa e per divertirmi un pò. Loro stavano facendo serata già da alcune ore e quindi ci siamo...
scritto il 2021-07-11 | da Laura barista 01
Nervi (sogno di lei)
Nervi, scoiattoli mi affittano pelvi. Il mio piccolo nido è ricamo. Ricamo di piccoli muscoli ansanti, bramosi. Notti insonni, aneliti vaghi, e ancora scoiattoli frugano... C. 🌹
scritto il 2021-07-09 | da Conte Condrano
Sola 1
Tra un paio d'ore iniziava il weekend, avevo ancora una parte di lavoro da finire. Mi si era indurito il sedere stando seduta ma sentivo la voglia di ben altro di duro... Uscii alla fine dall'ufficio. Ero timida, non brutta ma neanche uno schianto. Mi guardavo intorno andando verso la metropolitana,guardavo gli uomini soprattutto: quello...
scritto il 2021-07-07 | da Conte Condrano
Nervi (sogno di lei)
Nervi scoiattoli mi affittano pelvi. Il mio piccolo nido è ricamo. Ricamo di piccoli muscoli ansanti, bramosi. Notti insonni, aneliti vaghi, e ancora scoiattoli frugano... C.
scritto il 2021-07-07 | da Conte Condrano
Sola 1
Tra un paio d'ore iniziava il weekend, avevo ancora una parte di lavoro da finire. Mi si era indurito il sedere stando seduta ma sentivo la voglia di ben altro di duro... Uscii alla fine dall'ufficio. Ero timida, non brutta ma neanche uno schianto. Mi guardavo intorno andando verso la metropolitana,guardavo gli uomini soprattutto: quello...
scritto il 2021-07-07 | da Conte Condrano
Storia di campagna
Non era facile vederla in giro tutta dedita com'era ai lavori di campagna, governo degli animali e lavori vari. Veniva raramente in paese e raramente si faceva notare. Ma non era una che passava inosservata. Fisico asciutto, muscoloso, gambe nervose, braccia che sapevano di lavoro e fatica, un viso spesso corrugato ma che sapeva aprirsi in...
scritto il 2021-07-06 | da Conte Condrano
Voglia
Vengo svegliata dai rumori di un cantiere poco lontano, sono nel mio letto con addosso solo un abitino largo che mi tiene scoperto il culo e la figa, la brezza fresca del mattino mi solletica ed ho già una gran voglia di masturbarmi. Le dita scorrono all'interno delle grandi labbra, sento il calore della figa sotto le dita, con la punta...
scritto il 2021-07-02 | da Illiade1
Il vizio
Non bevo,non fumo,sono una brava ragazza che fa una vita regolare, il mio unico capriccio è la masturbazione,compulsiva,selvaggia, senza freni. Per soddisfare la mia figa bollente dedico giornate intere a sfregamenti e penetrazione, il sesso mi piace moltissimo, sono una grande affamata di cazzo, ma non mi basta, se le dita non accarezzano il...
scritto il 2021-07-01 | da Illiade
Voglia di stare sola 2/3
Sullo sfondo, prima della strada, un casolare mezzo diroccato e poi nessuno, nemmeno a lavorare i campi. Faccio un rapido confronto col mio Friuli, dove in un posto così trovi sempre qualcuno in giro o per divertimento o per lavoro. Qui nessuno, eppure siamo a due passi da Trebisacce, avrò percorso sì e no due chilometri. Deciso di alzarmi e...
scritto il 2021-07-01 | da LanA
Voglia di stare sola 1/3
Per quest'anno le vacanze le faccio da sola, e quindi ho pensato di andare in un luogo dove non sono mai stata. In un luogo dove nessuno mi conosce, e dove non potrò essere riconosciuta, se non per quel che sono, dove potrò essere me stessa con i miei pensieri. Ho scelto come destinazione la costa calabra, Trebisacce, costa ionica, mai stata....
scritto il 2021-06-30 | da LanA
Zia Cat ( Claudia e il guardone)
Durante il percorso per tornare a casa parlammo poco, ma ci tenemmo per mano, ancora un po’ storditi dal vino ma soprattutto dal pomeriggio di amore e sesso, ad ogni semaforo si guardavamo e ci scambiavamo un bacio . Preso il raccordo autostradale, Claudia mi lasciò la mano, pensavo volesse allungare il sedile invece iniziò a mimare con la...
scritto il 2021-06-29 | da marco 77
Visioni di un uomo comune (3)
“And tomorrow, and tomorrow and tomorrow” (W.Shakespeare) E domani arrivò, e dopo quel primo domani altri giunsero. Luigi cercò, ogni giorno, di rivedere la bella sconosciuta. Si fermava oltre l’orario di chiusura dello studio. Poteva permetterselo, in fondo il titolare era lui. Adduceva però, per precauzione, motivazioni credibili. Ora...
scritto il 2021-06-25 | da PabloN
Piacere allo specchio
è tardi ormai, spengo la televisione e mi infilo a letto. provo a dormire ma non ci riesco. penso a te, a quante volte sei stato in questo letto, nudo e soddisfatto. penso a quante volte questo letto è stato teatro del nostro sesso, dei miei pompini e dei tuoi ditalini. vorrei che tu fossi qui anche stanotte, vorrei concedermi a te ancora una...
scritto il 2021-06-25 | da emmaaaa
Casse automatiche
La voce semisintetica guida e agevola la procedura. “Selezionare la lingua!” Cominciamo bene, molto, ma molto bene! Non mi aspettavo che a Prato fossimo così spudorati ed espliciti. “Posso... qualunque lingua? Cioè, non ci sono limiti?” “......” “Giapponese!” Tentar non nuoce. Alla peggio mando in tilt il sistema. “Scusi,...
scritto il 2021-06-24 | da Yuko
Visioni di un uomo qualunque (2)
Tornato a casa Luigi Pandolfi, che per comodità di narrazione d’ora in poi chiameremo solo Luigi, estrasse dal frigo i piatti pronti che la domestica gli aveva lasciato. Mangiò senza appetito, quasi fosse un dovere di cortesia verso l’impegno profuso dalla signora che da anni si occupava di lui. Ma non ne provò piacere. Dopo cena finse di...
scritto il 2021-06-24 | da PabloN
La tua assenza
Scivolo dall’altro lato del letto, impreziosito dal tuo profumo… mi sembra che tu sia qui con me… Indosso le AirPods che mi hai regalato pochi giorni fa e scelgo una playlist a caso. A volte fatico a credere di essere la stessa bambolina che hai conosciuto… Tutto questo lusso a cui mi hai abituata mi infastidisce senza di te. Strappo via...
scritto il 2021-06-24 | da Harley
Bambola gonfiabile 4.0 (parte quarta)
La dottoressa arrivò puntuale, come già detto era molto bella, ma fortunatamente si presentò con un normale jeans e maglietta e delle ballerine ai piedi. Probabilmente avendomi "inquadrato" aveva ritenuto importante restare il meno ininfluente possibile. Anche se il suo bel viso, con un leggero trucco, gli occhiali neri ed un bel naso...
scritto il 2021-06-24 | da TripleH
Bambola gonfiabile 4.0 (parte terza)
Erano ormai diverse settimane che avevo acquistato "la bambola" ed ormai, faceva parte della famiglia ... infatti non la mettevo più nel finto frigo, ma la lasciavo in giro per casa, a volte seduta sul divano o su di una sedia, a volte sul letto, a volte in piedi da qualche parte. Ogni settimana le facevo un regalo: solitamente una gonnellina...
scritto il 2021-06-23 | da TripleH
Le seghe di Clemente
Clemente si era appena svegliato, bagnato come al solito. La moglie Ilaria dormiva ancora, a fianco, rintanata tra il cuscino e la coperta, avvolta da un doppio strato di lenzuola. Lui aveva provato a toccarle il culo ma si era ritratta subito, infastidita dalle mani del marito. Clemente aveva voglia di liberarsi le palle, gli stavano...
scritto il 2021-06-19 | da Razullo Ciarcella
Martina e il suo primo orgasmo
Finalmente nel lettone della casa al mare. La finestra della mia cameretta era spalancata, fuori un leggero rumore di vento tra le foglie ed in lontananza qualche gruppetto di ragazzi che ancora chiacchierava per strada. Mamma e papà probabilmente già dormivano nella loro stanza al piano terra ma io ancora faticavo a chiudere gli occhi. Il...
scritto il 2021-06-18 | da Caterina M.
Una lettrice che supera ogni mia limitazione 1
Una lettrice, intelligente . Buongiorno, Come tutti gli scrittori e le scrittici ben sanno, dopo aver scritto i loro racconti erotici, possono verificarsi diverse situazioni, E tutto nasce da una semplice mail, A volte sono complimenti sinceri ed educati, A volte complimenti con apprezzamenti poco delicati e fini da le varie tipologie di...
scritto il 2021-06-18 | da Il Gigante
Bambola gonfiabile 4.0 (parte seconda)
Mi svegliai molto presto e già con interessante erezione involontaria... o forse no, dato che avevo pensato tutta notte a cosa le avrei fatto. Mi alzai, la tolsi dal finto frigo e la misi sul letto; era completamente nuda, con le tettone che rimbalzavano in modo molto sexy. Le infilai i tacchi alti, quelli color oro, poi la misi di lato ed...
scritto il 2021-06-17 | da TripleH
Un w.e. intenso - terza parte
Mi sono svegliata presto. Questo sabato mattina in terra croata non merita di essere trascorso a letto. Roberta è ancora in camera sua che dorme. Mi butto in doccia. Mi sento viva! Quanto accaduto il giorno precedente mi ha rinvigorita. Strano come il tutto sia accaduto in modo tanto semplice e inaspettato. Forse se fosse stato in qualche modo...
scritto il 2021-06-16 | da Eva.me
Bambola gonfiabile 4.0 (parte uno)
Dopo due settimane che non scopavo e non vedevo nessuna donna iniziavo già ad impazzire ... sul tv 55 pollici mi sparavo dei gran porno e mi massacravo di pippe. Poi a forza di navigare su siti porno, erotici, ecc. arrivai su di un sito in cui si poteva acquistare una "bambola" che più che altro era un manichino super realistico, ma la cosa...
scritto il 2021-06-15 | da TripleH
Il piacere non ha eta'
Solo il sottile muro della camera divideva le due donne, che ignare una dell' altra avevano deciso di darsi piacere quella mattina. Era ancora buio e una sottile fresca brezza filtrava dalle persiane a rinfrescare i corpi ancora caldi della notte A pensarci .. ci si masturba molte piu volte di quanto si faccia sesso vero! Pensava la ragazza...
scritto il 2021-06-15 | da Emanuela
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.