Erotici Racconti

Voglia di cazzo nero

Scritto da , il 2016-12-02, genere gay

Da tempo mi era una venuta una sfrenata voglia di andare a cercare un uomo di colore,al pensiero di farmi sfondare il culo da un bel negrone,mi eccitavo da morire.
Dovevo solo trovare un bel tipo disponibile,e decisi di battere la zona della stazione termini.....
Di ragazzi di colore e' pieno,e tutti in cerca di lavoro e soldi,quindi trovai un bel tipo,mi avvicinai e gli chiesi se aveva un momento per me.....
Ciao amico,posso parlarti?
Dimmi cosa vuoi?
Sono alla ricerca di qualcuno di colore,magari giovane e ben dotato,disposto,pagando a togliermi la voglia di cazzo!,conosci qualcuno?
Il ragazzo mi guarda e sorride incredulo.....
w
E quanto saresti disposto a pagare?
50 euro volentieri,subito.....
Il giovane era del Camerun,non aveva una lira in tasca e guadagnare 50 euro senza fatica ,anzi godendo pure,era una grande occasione.
Bene amico,io sono disponibile,dove andiamo?
Ma sei dotato?
Vuoi vedere?
Noooo mi fido,senti per stare sicuri e puliti,direi di andare in sauna,qui vicino c'e' una molto bella!
Non sono mai stato in sauna,ok andiamo.
Giunti alla sauna gli pagai l'ingresso e la quota annuale,fatta la tessera entrammo.
Spiego al nero che si doveva spogliare nudo e usare l'apposito armadietto,poi coperti con il piccolo asciugamano,una bella doccia serviva per togliere eventuali odori strani....
Visto nudo aveva un bel fisico,il suo cazzo a riposo era notevole,non vedevo l'ora di farglielo diventare duro.
Breve giro della sauna e ci chiudiamo in un comodo camerino,presi in bocca il cazzo nero e iniziai a lavorarlo di lingua,sentivo il bastone nero crescere in bocca,mi trovai davanti un cazzo duro e doppio di almeno 26 cm.
Dopo essermi divertito a succhiarlo,invitai il ragazzo a mettersi un preserbativo che ci avevano consegnato all'ingresso e dopo essermi ben lubrificato mi feci inculare.
Sebbene grosso,il cazzo entro' senza problemi,in nero inizio' a stantuffarmi il culo,era bellissimo e venne dopo 20 minuti ,gli sfilai il preserbativo ,era pieno e mi versai addosso massaggiando......
Chiesi al ragazzo se gli era piaciuto,ci trovammo sotto la doccia,e poco dopo uscimmo dalla sauna,gli consegnai i 50 euro,e dissi al ragazzo che adesso che aveva la tessera poteva entrare pagando quando voleva,anche per lavarsi e magari cercando qualche marchetta,visto che in sauna qualcuno disposto a pagare lo trova sempre.
Era felice di avermi incontrato,e mi offri di farmi conoscere altri uomini di colore,ben cazzuti per farmi divertire,lo presi di parola,detti al lui il mio numero di cell. e da quel giorno ricevo molte chiamate per offrirmi tanti bei cazzoni neri e grossi!

Questo racconto di è stato letto 5 9 7 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.