Erotici Racconti

Una dark room

Scritto da , il 2017-04-20, genere gay

Mi trovo a Roma,precisamente all'Hangar,un locale gay molto frequentato e che conosco da molti anni. Nel locale esiste una dark room,dopo aver bevuto un drink, accedo alla stanza dei peccati...nel buio assoluto sento soltanto mani che cercano un contatto,ad un certo punto sento qualcuno che si avvicina alla bocca,vuole un bacio ,il suo profumo e' inconfondibile,lo stesso che uso io,Cartier deflorazion ,lo sconosciuto bacia molto appassionatamente,le sue mani cercano un varco nelle mie mutande fino ad arrivare al buchetto,io intanto porto la mia mano sul suo pacco,aveva gia' il cazzo fuori dai pantaloni....bello grosso e duro! intanto il tipo mi sbottona la camicia e inizia a leccarmi e mordicchiare i capezzoli,mi eccito da morire,subito mi viene voglia di farmi scopare,mi calo i pantaloni,sento penetrarmi con un dito e poi con due,l'eccitazione e' alle stelle,intanto stringo forte il suo cazzone duro,per fortuna non c'erano altre persone a rompere le scatole,poi sento appoggiare sul mio culetto il cazzone duro,lo piazza sul buco ormai allargato e bagnato di saliva,e con un colpo secco mi sfonda il culo facendomi urlare di dolore,per fortuna si fermo' per farmi riposare per poi continuare a scoparmi di brutto,doveva essere veramente grande,mi sentivo spaccare ma lo supplicavo di non fermarsi,sento un fiume di sborra calda innondarmi le budella,poi il tipo si ricompose e spari' come la nebbia,lasciandomi senza neanche salutarmi.
Esco per andare in bagno,per pulirmi un po',nel casino del locale non riesco a capire chi potesse essere,avvicinandomi per riconoscere il profumo,poi esco stanco e distrutto dal locale e cerco un taxi.
Neanche a farlo apposta,si ferma davanti al locale un taxi,gli chiedo se era libero,salgo per farmi portare a casa,ma risento l'odore del profumo Cartier!!!!!
Non poteva essere un caso,l'autista aveva lo stesso profumo del tipo della dark room,e poi era un caso che era poco lontano dal locale?
Mentre percorriamo la strada,mi rivolgo senza troppi fronzoli al tassista,e gli chiedo se gli era piaciuto.....
Cosa? mi risponde l'autista!
Poco fa' stavi nella dark room dell'hangar,e mi hai scopato per mezzora!!
Lui si volta ridendo,e mi risponde:
Ti e' piaciuto il mio cazzo eh! ma dimmi come cazzo hai fatto a riconoscermi?
Semplice,metti lo stesso profumo mio,il Cartier!!!
L'autista parcheggio' il taxi sotto casa mia e salimmo a scopare tutta la notte come matti!

Questo racconto di è stato letto 2 7 2 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.