Due ladri,molto dotati

Scritto da , il 2017-05-15, genere gay

Era un pomeriggio,un caldo pomeriggio estivo,finestre aperte per il gran caldo afoso.Io abito al piano terra,dal piccolo giardino facilmente scavalcabile,si puo' entrare in casa passando dalla finestra.Ero in camera mia per un riposino pomeridiano, ero sdraiato praticamente nudo nel letto,quando sento dei rumori,poi una voce.Si capisce bene la lingua,un linguaggio tipico Africano,e mentre sento aprire i cassetti di sala,prendendo una mazza da baseball,cerco di vedere chi c'era.Vedo due ragazzi,avranno avuto al massimo 24 anni,erano sicuramente Senegalesi,erano alti,uno si vedeva bene dato che era a petto nudo,aveva un bel fisico.
Penso,questi sono ladri,non c'e' nulla da poter portare via,non ho soldi ne oro in casa,al massimo il mio portafoglio ma lo avevo in camera mia,quindi mi viene un idea!
Tolgo tutti i soldi dal portafoglio lasciando solo 50 euro,nascondo bene dentro una scarpa vecchia sotto il letto,e mi sdraio a pancia sotto mettendo in bella vista il mio bel culetto.....
Faccio finta di dormire,ma intanto sento i due che sono arrabbiati perche' non hanno trovato nulla,ma ecco che sento i loro passi,stanno venendo verso la mia camera.
Entrano,uno ride e parlando nella loro lingua,sembra che i due sono divertiti di vedermi a culo all'aria......Sono vicinissimi,io mi volto e vedo i due davanti,faccio un grido,ma i due cercano di calmarmi....
Stai tranquillo amico,non vogliamo solo i tuoi soldi,non ti facciamo del male!
Io rispondo spaventato: Ma io non ho soldi guardate qui! ho soltanto 50 euro,vi prego non fatemi del male,e facendo finta di piangere,mi inginocchio davanti a loro pregandoli di lasciarmi stare.....faro' quello che volete,ma vi prego non fatevi del male,nooooo per pieta'!
I due si parlano,ridono,poi uno si abbassa la lampo dei pantaloni e tira fuori un cazzo moscio da paura!
Dai amico,succhia questo dai,non ti vogliamo fare del male,e mentre l'altro che gia' era a torso nudo si toglie i pantaloni rimanendo nudo.
Adesso sono a pecora con un cazzo in bocca e l'altro dietro che cerca di appoggiarmi il suo non ancora durissimo,ma quando il cazzo gli diventa duro,e mi volto,per poco non svengo,vedo un cazzo che senza esagerare era almeno doppio come una lattina di birra e lungo non meno di 26 cm!
Senza lubrificante,ma solo con la saliva,mi appoggia la grossa cappella e inizia a spingere,il dolore era atroce,mi sentivo spaccare,il dolore era troppo,mi tenevano fermo,non avevo piu' le forze,e mi sentivo svenire dal dolore,il ragazzo riesce a buttarmelo in culo,mi sembrava avere il fuoco,mentre per tenermi la bocca chiusa avevo il cazzo dell'altro che quasi mi soffocava,non vedevo l'ora che i due sborravano,prima lo fece quello che avevo in culo,e subito dopo l'altro,ero pieno del loro sperma,rimasi fermo nel letto,dolorante,i due presero i soldi e mi rubarono le scarpe,uscirono ridendo e divertiti,io pieno di sperma e sangue provai rabbia e pentito di aver permesso loro di fare quello che volevano,mi concessi un bel bide' freddo,e mi recai a sporgere denuncia,anche se mi piace il cazzo,quel pomeriggio ne avevo preso troppo e male!

Questo racconto di è stato letto 9 9 6 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.