Il mio amico Simone

Scritto da , il 2017-04-19, genere gay

Conosco Simone da almeno 20 anni,lui sposato e separato,un bambino di 9 anni,bellissimo di cui lui e' pazzo,Simone non ha mai saputo della mia omosessualita',lui e'un bel torello
rasato a zero,sui 45 anni,alto e ben piazzato,palestra e sport sono il suo pane!
Simone fa' il rappresentante e consegna la merce per una ditta,e ogni venerdi lo trovo nel mio bar a mangiare,ormai se un venerdi non viene,lo chiamo per sentire se ci sono problemi.
Il suo furgone bianco con le scritte della sua ditta,lo vedo spesso in giro,e qualche volta anche fermo in qualche piazzola,ma conoscendo la persona,pensavo la sua fosse una sosta per pisciare oppure per un veloce riposino.
Fino a ieri pomeriggio.....quando in una piazzola sull'Aurelia,sosta e ritrovo abituale di gay,mi fermo e scavalco il guardrail,dietro sembra fatto apposta per incontri di sesso,appartato dalla strada,con vari infratti per appostarsi.
Non c'e'nessuno,ne approfitto per pisciare,davanti a me un mare di fazzoletti sporchi e preserbativi......
Mentre mi sto' trastullando il cazzo fino a farlo diventare bello duro,nella speranza che qualche camionista e autista cercasse un attimo di relax,sento il rumore di un furgone che arriva,si ferma e scende qualcuno.
Io rimango leggermente nascosto con il cazzo in mano,vedo arrivare una persona,e appena lo vedo manca poco svengo! E' Simone,il mio amico rappresentante!
Che faccio? cerco di non farmi vedere nascondendomi piu' che posso,e vedo che anche lui sfodera il cazzo e piscia,un bel cazzo,lo avevo sempre sospettato che avesse un bel pacco,ma vederlo pisciare a pochi metri era eccitante oltre a carpire le sue dimensioni.
Simone si smanetta fino a far crescere e diventare duro il cazzo,adesso posso vedere ancora meglio le sue dimensioni,un bel cazzo di almeno 22 cm e bello doppio,pe rmia sfortuna mi squilla il cell. Simone si allontana,ma di poco rimettendosi il cazzo nei pantaloni,io esco e come cadere dalle nuvole,lo guardo negli occhi....ciao Simone come e' piccolo il mondo vero?
Eh si,molto piccolo......e che facevi nascosto qui?
Mi scappava la cacca,poi quando ti o visto arrivare mi sono vergognato e aspettavo che andassi via.
Quindi mi hai visto pisciare?
Si,ero a due metri......
Simone si tira fuori di nuovo il cazzone,adesso mezzo moscio,si avvicina a me e mi mormora,dai Giorgione prendimelo un po' in bocca dai!
Pensavo scherzasse,invece mi mette il cazzone in mano,i il suo invito a succhiarlo era insistente!
Mi inginocchiai e presi il suo cazzone in bocca,inizio a leccarlo e succhiarlo,Simone godeva e mi diceva che ero piu' bravo a succhiare cazzi che a far panini.....
Sborro' facendomi ingoiare tutta il suo sperma,leccai bene la cappella fino all'ultima goccia,poi Simone si ricompose e mi saluto' andandosene.
Oggi Simone e' tornato nel mio locale,non eravamo soli,ma con noi altri clienti e dei miei dipendenti,io tremavo dalla paura,ma Simone e' un amico,e credo che a lui sia piaciuto e penso che quando lo vorra' bastera' chiedermelo......

Questo racconto di è stato letto 4 7 8 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.