Erotici Racconti

Mohamed il Tunisino marito di mia figlia

Scritto da , il 2016-11-27, genere gay

A mia figlia e' sempre piaciuto frequentare il nord Africa,e aveva scelto la Tunisia per lavoro,e' una responsabile di una famosa multinazionale.
Come marito si e' presa un bel ragazzo del posto,Mohamed simpatico quanto affascinante e sexy.Lui lavora nel import export.
Quando vado in Tunisia da loro,spesso Mohamed mi porta in giro,mi guida nei posti piu' particolari e unici,dove solo loro possono farti conoscere,mentre Laura,mia figlia,la vedo sempre poco,lei e' super impegnata nella sua carriera di manager.
Lo scorso ottobre sono stato 15 giorni a casa loro,e salvo 4 giorni,mia figlia lo vista pochissimo,per fortuna mio genero era in ferie e mi a portato in giro.
In centro un tipo Italiano mi chiede un informazione,se conoscevo un bagnoturco,non pensavo che anche in Tunisia ci fosse una cultura del hamman,forse in Turchia,ma credo che deve piacere a tutti i nord Africani.
Mio genero mi spiega che molti turisti visitano queste saune,e mi invita a entrare in una che stava vicino.
Gli domando se era per soli uomini e se era il caso di star attenti....
Lui ridendo mi spiega che molti suoi connazionali non fanno molto caso a questo,anzi e' normale avere dei rapporti con altri uomini.
La cosa mi angoscia un attimo,ma appena dentro mi rendo conto della bellezza achittettonica di questo posto,dentro sembrava di essere in un film ,sembrava di stare in un altra dimensione,gli odori,i fumi,l'ambiente e l'aria erano particolarmente eccitanti.
CI spogliamo e ci avventuriamo nella grande sauna,non mollo un attimo Mohamed,vedo uomini farsi massaggiare da altri uomini,mio genero mi chiede se voglio provare,chiama un ragazzo e con olio profumato e altri odori strani,inizia a massaggiarmi,e' molto piacevole,sono come addormentato,e non mi accorgo che il tipo mi penetra il culo con un dito,in modo molto delicato,e complice l'olio,non mi ero accorto di avere un bel dito in culo che mi toccava la prostata,provai un enorme piacere,mio genero era accanto a guardare,mi diceva che tutto era tranquillo,e mi chiedeva se stavo bene,ero fuori di testa,non capivo piu' nulla,Mohamed prende il posto del giovane massaggiatore,e si mette dietro di me,sento appoggiare qualcosa di caldo sul mio buchetto,e qualcosa penetrarmi,ero ormai dilatato dalle dita del ragazzo,e con l'olio non mi ero accorto che mio genero me lo aveva messo in culo!!
realizzai il tutto,ma era troppo bello e lasciai finire di scoparmi,dopo una bella doccia fredda,mio genero cerco' di scusarsi,secondo lui era normale,e sempre secondo lui era convinto che a me era piaciuto,si e' vero,ma non credevo che proprio lui avesse fatto tutto questo
Usciamo,sono confuso,mi sentivo un po' dolorante ,il cazzo di mio genero non era certamente piccolo.
Non credevo che mi sarebbe piaciuto di ripetere la cosa,ma lo feci da solo,senza mio genero,tornai in sauna,e mi scoparono in tre! ormai ero diventato cazzo dipendente....
A mio genero dico che mi a fatto scoprire un nuovo mondo e lo ringrazio di cuore

Questo racconto di è stato letto 6 4 3 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.