Menage a trois -14 - perversamente perse nel vortice del sesso.

Scritto da , il 2021-07-07, genere saffico

Sento il sapore dello sperma dalla bocca di Serena, diluito con la saliva, mi rovescio sopra il suo viso e apro la bocca, dalla quale esce un volo biancastro e filamentoso che finisce dritto nella sua avida bocca.

Vedo che lo assaporo, poi mi fai cenno di spostarmi, mi rovescio sulla schiena, ti guardo e apro la bocca tirando fuori la lingua, i miei occhi ti guardano allegri mentre tu ti alzi e mi vieni sopra, le guance gonfie.

Apri la bocca e il bolo biancastro ora esce dalla tua per infilarsi nella mia.

È tanto e un po' finisce sulla guancia, tu avvicini le tue labbra e succhi rumorosamente ciò che è colato fuori dalle mie avide labbra, poi mi baci, io apro la bocca ma tossisco, parte del bolo mi è andato per traverso, un casino.

Ti ho sporcata, ora prendi con le mani dal tuo viso lo sperma e me lo spalmi in faccia per ripicca, poi fai una faccia strana, qualcuno lì dietro dev'essere rinvenuto e ed è affondato in te.

Ci stiamo proprio baciando ora, ma non è facile dato che la tua testa fa su e giù, più che altro sbattiamo una contro l'altra e non è piacevole.

Sono madida di sudore, la faccia sporca di sperma e saliva, sento le tue tette strusciare sulle mie, ora la tua testa si è alzata, un filo di bava unisce le nostre bocche, poi mi dici che il nostro Toy boy ti sta facendo il culo.

Ti guardo e vedo il momento in cui godi, mi sporgo in avanti e ti bacio per sentire il tuo orgasmo.

Questo racconto di è stato letto 2 4 1 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.