Niente pillola 15 - Test positivo! Gravida di mio figlio.

Scritto da , il 2020-12-28, genere incesti

I restanti giorni della nostra vacanza d'amore erano volati senza che neanche ce ne accorgessimo impegnati come eravamo stati con quella stupenda coppia con la quale avevamo visitato i luoghi più belli e suggestivi di quella zona del lago Maggiore e ad ogni tappa non avevamo mancato di fare sesso all'aperto sotto il vigile controllo del marito cornuto di Paola.

Alla nostra partenza Paola aveva voluto che ci scambiassimo i cellulari con l'impegno che ci saremmo certamente sentiti dopo l'sito del mio test di gravidanza e che sicuramente ci saremmo rivisti giacché "Siete la più bella ed interessante coppia che abbiamo mai incontrato" ci aveva detto Paola la quale tuttavia,non ci aveva mai rivelato in quale città vivessero e quale fosse l'azienda del marito.

Evidentemente il controllo della loro privacy era superiore ad ogni altro interesse.

Ero certa comunque,che ci saremmo rivisti presto in qualche occasione organizzata proprio da Paola la quale fremeva anche dal desiderio di farci conoscere la bambina che aveva avuto da suo figlio.

Al nostro rientro a casa,avevo trascorso l'ultima notte facendo l'amore con mio figlio sul lettone matrimoniale sino all'alba.

Mio marito era rientrato dal suo viaggio quella sera stessa e come sempre accadeva,non aveva mostrato alcun interesse per come avessi trascorso quella settimana.

La sera a letto,mi si era avvicinato per scopare ed al mio diniego,avevo dovuto mostrargli il mio sesso depilato per via di una infiammazione che mi ero procurata ad arte con una crema irritante.

Gli avevo anche inventato la storia che il ginecologo mi aveva anche prescritto di sospendere la pillola per almeno due settimane e comunque,sino al successivo controllo.

Naturalmente,lui aveva creduto alla balla e per tenerlo buono,avevo dovuto fargli un pompino.

Per i successivi 10 giorni,avevo incontrato mio figlio solo un paio di volte ed in una di queste,avevamo scopato nei cessi di un centro commerciale.

Non era la prima volta e sapevamo bene come fare!

Per tutto il tempo ero vissuta con l'ansia di sapere se in quella settimana ero rimasta incinta anche perché,prima o poi,avrei dovuto cedere alle insistenti richieste di mio marito.

Dopo dodici giorni dalla fine del fatidico week end,non avendo ancora avuto le mie cose,ero andata a comperare il kit per l'esame della gravidanza.

Esito positivo....positivo!

-Matteo...Matteo...amore mio,ho fatto il test e sono incinta...capisci amore sono incinta...sono gravida di tuo figlio!-

A quel punto mio figlio era corso a casa e incurante del fatto che il padre potesse rientrare da un momento all'altro,mi aveva stesa sul tappeto e rimanendo entrambi vestiti,mi aveva scopata con una foga ed una passione incredibile.

In mezz'ora mi era venuto dentro due volte regalandomi tre fantastici orgasmi.

Dopo l'amore,mi ero ricoperta la fica col lembo del perizoma che avevamo solo scostato e mi sono tenuta dentro il suo seme sino al ritorno di mio marito.

Il giorno dopo ero andata dal ginecologo il quale mi aveva confermato il mio stato.

Quella sera stessa mi ero fatta scopare da mio marito raccomandandogli di stare attento perché alla mia età non volevo un altro figlio.

Per la circostanza avevo dato fondo a tutta la mia troiaggine per far arrapare al massimo mio marito fingenda anche da parte mia una eccitazione fuori controllo.

A cena poi,gli avevo messo una pillolina nel bicchiere di vino che aveva fatto effetto subito dopo cena.

Mentre mio marito mi chiavava arrapato come una bestia,io lo tenevo legato a me con le gambe dietro la schiena e quando lui aveva cominciato a rantolare e farfugliare "Sto venendo...sto venendo...sborro...sborro..." io agitandomi come invasata,urlavo il mio piacere mostrandomi insensibile al suo avvertimento.

D'improvviso lui,in un lampo di lucidità,mi aveva spinta via nel preciso momento in cui aveva cominciato ad eiaculare e parte del suo seme era rimasto dentro di me.

-Oddio...oddio...mi sei venuto dentro!-

-No...no...ho sborrato fuori sul lenzuolo...-

-Che cazzo dici sul lenzuole e questo cos'è?-

Gli avevo gridato mostrandogli le dita bagnate di sperma che mi ero infilata nella fica.

-Cazzo...cazzo...scusami ma stasera eri veramente assatanata.

Mi ti eri stretta con le gambe dietro la schiena che quasi quasi non riuscuvo neanche a staccarmi....cazzo...cazzoooo,speriamo di non aver combinato qualche guaio.-

-Vabbé...se è fatta è fatta...domani vado dal mio ginecologo e mi faccio dare la pillola del giorno dopo.-

Il giorno successivo,avevo informato mio figlio e lui era venuto a prendermi e mi aveva portata in un snack bar per uno spuntino e prima di riportarmi a casa,avevamo fatto una sveltina in macchina..."Che meraviglia avere a mia disposizione uno stallone così,sempre voglioso della fica della mamma...che meraviglia!"

Quel giorno stesso dopo aver scopato e prima di tornare a casa,avevamo telefonato a Paola per darle la bella notizia e lei,rispondendo entusiasta,ci aveva proprosto di incontrarci per festeggiare in un albergo di Bologna per quel fine settimana stesso.

La sera avevo dato la notizia a mio marito che,a causa dell'infiammazione che non mi era passata,il ginecologo non aveva potuto darmi la pillola del giorno dopo ma mi aveva dato delle lavande vaginali che forse avrebbero potuto risolvere il problema e che comunque,in caso positivo,c'era sempre la possibilità dell'aborto.

-Mi sembra una buona idea quella.-

-Quale buona idea?-

Avevo risposto a mio marito.

-L'aborto,se quelle lavande non fanno effetto e davvero sei incinta,non rimane che abortire.-

-Tu sei matto!

Spero proprio di non esserci rimasta e che tutto si risolva ma se sono incinta,la gravidanza la porto avanti!

Non abortirò mai e poi mai!-

Della questione non si era più parlato con mio marito sino al momento in cui,dopo un paio di settimane gli avevo dato la notizia una sera a cena in presenza di mio figlio.

Prima di allora però,avevamo incontrato Paola a Bologna in un lussuoso albergo dove con lei,ci aspettava una sorpresa.

segue

Questo racconto di è stato letto 5 1 5 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.