Grazie mamma 2

Scritto da , il 2020-10-16, genere incesti

Una volta cacciate di casa, io e Mamma ci trovammo in difficoltà, senza soldo, e senza casa, e in più, ormai tutto il paese era a conoscenza, della mia natura, e di quanto mamma era troia.
Per un paio di settimane, fummo accolte da un amico, che chiaramente, prese la palla al balzo, ci ebbe tutte e due contemporaneamente, e per di più, ci fece scopare da loro amici, in cambio di vitto e alloggio, noi avevamo veramente bisogno di tutto, Papà ci allontanò, dandoci lo stretto necessario, non avevamo che poco intimo qualche paio di scarpe e pochi vestiti, così, dopo un paio di settimane, affrontai la situazione con Mamma.
Eravamo a casa sole, e dopo aver lavato le nostre poche cose, eravamo con solo il nostro intimo, stese nel nostro letto, abbracciate, senti mamma, iniziai,non possiamo continuare così, si scopano, ci danno un letto e del cibo, non siamo mica delle disperate, tu sei stupenda, e ancora giovane, io sono un ottimo bocconcino, alle prime armi, cosa ne dici, se andiamo a Milano, e lo facciamo come professione? le mi guardò, mi baciò e disse, ma sì, troie per troie, meglio in proprio.
Così, i giorni seguenti, cercammo un appartamentino a Milano, e una mattina andammo a visitarne un paio, e così, scartato il primo, visto che voleva un anticipo enorme, passammo al secondo.
Il proprietario, un vecchio di circa settant'anni, ce lo fa visitare, e devo dire che non è male, piccolo, un bagno una cucina, due camere, primo piano, entrata nascosta ottimo per il nostro lavoro, e poi discutiamo del prezzo, accordiamo, ma poi si parla della caparra, noi non abbiamo soldi, e così, lo diciamo al padrone di casa.
Mi avvicino a lui, sono giovane, troppo giovane, lui vecchio, ho tacchi gonna corta, Mamma è in autoreggenti, gonna corta, si siede accavalla le gambe, si vedono le sue coscie appena coperte dalle calze, sorride, vede inizio, non abbiamo nulla, possiamo solo pagarle il primo mese, appena lavoriamo, e mi creda, lavoreremo, molto io e Mamma, e se accetta, IN POCHI MESE LE RIPAGHEREMO LA CAPARRA, lo accarezzo, lui mi guarda, infila la mano sotto la gonna, cerca la mia fighetta, ma trova altro, mi guarda, però, la bimba ha la sorpresa, e la Mamma?, Mamma apre le gambe e senza slip mostra una figa depilata e lucida di umori, tu mi dice, succhiami, e io slaccio i pantaloni e una volta liberato, succhio il suo cazzo, notevole devo dire, e tù, dice a mia Madre, spogliati, lei esegue, e rimane nuda.
Appena il suo cazzo e duro a sufficienza, mette Mamma sul divano, le allarga le gambe e infila il suo cazzo in figa, lei geme, e inizia a montarla, poi dopo una decina di minuti, mi dice, bimba, mettiti dietro, e inculami, eccezionale, lo monto e insieme scopiamo mamma.
Lui riempie mamma, e io farcisco lui, stupendo, godiamo come pazze, e poi una volta riprese, il vecchio accetta, ma a condizione, di avere accesso al nostro corpo almeno due volte al mese, accettiamo, ci consegna le chiavi, e la sera stessa io e mamma ci amiamo nel nostro lettone.
Pochi giorni, e appaiono i nostri annunci sui vari siti, io di mattina vado a scuola, e di pomeriggio e di sera, mi dedico ai nostri clienti.
Dobbiamo rimanere attente io sono giovanissima, ma è proprio questo che porta un numero considerevole di maschi in casa nostra, il trucco è vestirsi da bimbe, e poi una volta impalata sul loro cazzo dire le paroline magiche, e loro impazziscono.
Mamma è ricercatissima, e così, in poco tempo possiamo onorare il nostro debito, sia monetario che carnale.
In trent'anni, abbiamo cambiato parecchie case, per motivi di lavoro, e la nostra vita privata ha avuto molte novità, io, mi sono sposata due volte, Mamma ha partorito un mio figlio, voluto da tutte due, e il secondo matrimonio è stato trà mè e lei, ora è mia moglie, io ho sessantadue anni, e lei ottantacinque.
Io sono donna, anche se ho conservato il mio pene, e continuo a lavorare, lei ha i suoi clienti, tutti giovanissimi, è una puttana d'eccellenza, quasi tutti i giorni facciamo sesso, adoro mia madre, la sua figa il suo culo, adoro riempirla di sperma, e nostro figlio, è sposato, con un meraviglioso uomo, è madre di due bambine stupende, avute con utero in affitto, e un paio di pomeriggi alla settimana viene a trovarci, e possiamo scoparci tutte e trè senza problemi, un sabato sì e uno nò, invitiamo mio genero, che adora Mamma, la scopa per ore, è stata lei il primo utero in affitto, io poi mi godo il suo culetto burroso, mio genero, ha un buchetto niente male, e io mi diverto a scoparmelo, mentre mio figlio mi scopa.
Grazie Mamma per avermi fatta così

Questo racconto di è stato letto 6 2 2 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.