Molti anni fa

Scritto da , il 2020-03-08, genere gay

Ero un ragazzino molto carino,biondo occhi verdi e con tanta voglia di cazzo! Già da piccolo sentivo che mi piacevano i maschi e iniziai a fare le seghe a i miei amici e compagni di scuola. Era un gioco che facevo con molto piacere, e durò qualche anno! Poi un giorno andai al porto con Giorgio , un mio amico e ci appartammo dietro una barca tirata in secco. Mentre stavo facendo la mia solita sega a Giorgio, passò un pescatore di 40 anni,Luigi che conoscevo di vista, appena fummo scoperti,Giorgio scappo di corsa mentre io fui preso dal pescatore.......
Ti conosco sai! Tu sei Marco figlio di Francesco! Adesso se non vuoi che lo dico a tuo padre devi farmi divertire un po’ anche a me!!!!
Il pescatore tiro’ fuori un cazzo che rispetto a quelli visti dei miei amici, era enorme......dai coraggio toccalo dai! Non riuscivo a contenerlo nella mano ma iniziai a segarlo. Era bellissimo.,duro e nodoso almeno 20 cm . Il pescatore mi chiese di leccarlo,era disgustoso non riuscivo a farlo anche perché puzzava di piscio,ma il pescatore mi prese con forza e urlo ordinandomi di aprire la bocca,lo presi in bocca e seguivo le istruzioni fi Luigi fino a che il pescatore non venne sborrandomi un mare di sperma, non avevo mai visto tanta sborra uscire da un cazzo! Mi ordino ‘di ingoiare tutto poi mi dette una carezza e mi lasciò andare via. Iniziò per me un tormento ,pensavo al pescatore e mi era piaciuto. Al punto che la sera andavo al porto con la speranza di rivederlo!
Una sera Luigi mi vide , mi chiamo’ e mi chiese di seguirlo. Andammo in un magazzino dove lui metteva le reti da pesca., mi fece spogliare,ti è piaciuto il mio cazzo e’..? Sei una puttanella sai.! Adesso mi fai un bel pompino come ti ho insegnato l’altro giorno........ mentre succhiavo quel cazzone, il pescatore con delicatezza inizio a penetrare il mio culetto con un dito, mi piaceva moltissimo e Luigi passò a mettermi due dita e allargare bene il mio buchetto. Poi mi fece mettere a pecorina e cominciò a leccarlo, sentivo la sua lingua entrare nel buco del culo , impazzivo dal piacere,poi comincio di nuovo a penetrarmi con le dita ormai era largo e lubrificato, sentivo le dita entrare e uscire senza fastidio, poi sento una cosa calda e grande che stava facendo forza sul mio buchetto vergine per entrare...... piano piano sentivo entrare il suo cazzo , Luigi si fermava per non farmi sentire dolore,e con delicatezza continuò a spingerlo In culo facendomi sentire dolore,ormai era tutto dentro e il pescatore mi aveva sverginato , continuo per 10 minuti fino a quando mi sborro dentro il culo un fiume di sperma calda. Ormai era fatta,avevo appena preso il mio primo cazzo nel culo! Mi rivestii e tornai a casa di corsa.
Mi lavai e mi accorsi che le mutandine erano sporche di sangue...... mi spaventai e tornai dal pescatore per chiedergli se mi dovevo preoccuparmi,ma arrivato al porto trovai Luigi parlare con altri pescatori....... sentivo che diceva di aver appena inculato un ragazzino,era fiero e rideva e raccontava agli altri pescatori la cosa! Fino a quando mi vide e diventò serio,mi venne incontro e mi chiese cosa volevo da lui..... gli raccontai del sangue e Luigi mi tranquillizzo,poi mi presento hai suoi amici, adesso lo appena sfondato e ancora è dolorante .ma una sera di queste potete farvi questa puttanella......
Per mesi diventai la puttana del porto......

Questo racconto di è stato letto 5 4 8 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.