Prime esperienze terza parte

Scritto da , il 2017-10-20, genere prime esperienze

Juli mi regala un collant bianco speciale, lascia il culo scoperto, è come avere il reggicalze...OK! mi preparo non vedo l'ora di uscire allo scoperto sono eccitata come una ragazzina.
Dunque indosso il collant (magnifico), mutandine nere di pizzo, niente reggiseno (tanto stanno su da sole), un miniabito rosa che lascia quasi scoperto il seno, e delle scarpe con un piccolo tacco diciamo 5 centimetri (sono alta di mio).
Juli mi aiuta a truccarmi e quando è soddisfatta mi presenta a Luigi che rimane basito.
Sembro proprio una donna e con accanto Juli non passo certo inosservata, difatti alcuni passanti mi lanciano sguardi vogliosi.
Al ristorante poi i camerieri sembra che siano li solo per me e Juli, e la cosa mi diverta e mi eccita da morire.
Dopo aver cenato rientriamo in albergo, io mi siedo nella hall, proprio difronte ad uno sbarbato niente male, che mi squadra e si vede che ha dei pensieri non proprio pudici visto che diventa rosso fuoco, con una scusa si avvicina e tenta un'approccio.E' eccitato e vorrebe scoparmi qui ed adesso ma siamo in una hall e quindi si ritira in camera penso a soddisfare i suoi bollenti spiriti.
Juli mi chiama in camera e mi dice "sei proprio stronzina", quel poverino stava incendiandosi dall'eccitazione "poverino"...
Si spoglia ed ammiro il suo bellissimo corpo, con le curve al posto giusto, a questo punto sono io che mi eccito e lei se ne accorge! "Allora non sei solo passivo, si vede che ti piaccio e vorresti scoparmi !!"
E' vero ho una voglia matta di saltargli addosso così vestito da femmina ma con il pene turgido che esce dalle mutandine, mi dice " tu non hai idea di quante vere donne vorrebbe essere al tuo posto, vieni a letto e fammi vedere cosa sei capace !!"
Mi spoglio velocemente rimango in collant e mutandine, mi metto a letto vicino a lei che comincia a baciarmi, mi toglie le mutandine ed ammira il mio sesso duro.
Lo incomincia a leccare come un cono gelato, mentre io le accarezzo il seno gonfio che mette in risalto l'aureola, non ci capisco più niente credevo di essere un trans e mi ritrovo ad essere un bisex!
"Dai vieni dentro non essere timido, non avrai un pisello enorme, sei nella media, se rimani un po' con me ti insegno tante cose, sia che farai sesso con uomini sia che siano donne". Sinceramente non aspettavo questo discorso ma mi piace un sacco, averne di donne come lei, la ammiro in tutto e per tutto e finalmente la penetro, sono impacciata e lei mi aiuta nella penetrazione la sento caldissima e bagnata e che la cosa non gli dispiace per niente, ma anzi! Pochi minuti e vengo dentro, lei me lo prende e lo pulisce per bene, "non ti preoccupare è normale in queste occasioni, andrà meglio la prossima volta.In quel mentre arriva Luigi che dice " che stronze che siete vi divertite senza di me!", e si spoglia velocemente entra nel letto e incomincia a toccarmi il culetto ed intanto masturba Juli che non ha bisogno di essere sollecitata, lei allora letteralmente si butta su Luigi e incomincia un pompino da favola, io sono in disparte ma tra il dito di Luigi che mi allarga il buco e lo spettacolo di Juli mi ritrovo di nuovo col pene duro! Tutto cambia velocemente, Juli si mette il membro di Luigi nel culo e vuole il mio davanti ormai è partita e non si accontenta di uno solo, ho idea che se ci fosse una terza persona vorrebbe anche quello (non so come ma lo farebbe).

Questo racconto di è stato letto 3 6 2 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.