J

Tutti i racconti erotici in ordine alfabetico per J

In archivio sono presenti 172 racconti erotici per questa sezione

J'aiJ'ai laissé en moi un peu de vous Ho voglia di sentire di nuovo il fuoco della tua bocca sul mio cazzo. Ho voglia e desiderio di sentirti su di me. Ho voglia di lasciarti dentro tutti i mie silenzi. mon dieu Mon Dieu, laissez le moi en votre coeur.tempo di lettura 1 mingenere
Poesie
scritto il
2010-07-18
di
Ludovico
Jack e Carlo (Prima parte)Jack lanciò un'occhiata alle altre persone nell'ascensore ma non parlò con nessuno. Guardò il pavimento mentre faceva tintinnare le chiavi aspettando che l'ascensore giungesse al suo piano. Lui non guardava gli altri, ma gli altri lo guardavano sempre. Jack era uno splendido modello, non era estremamente alto, circa un metro e settantatre, ma il suoi capelli neri, la sua pelle senza difetti e gli occhi blu ed incredibili attiravano l’attenzione sia di ragazze che di ragazzi. Ma il diciannovenne ...tempo di lettura 11 mingenere
Gay
scritto il
2014-07-03
di
Aramis
Jack e Carlo (Quarta parte)Carlo era ancora sdraiato sul letto quando sentì un scoppio improvviso di musica; per un momento rimase confuso finché non comprese che si trattava del telefono. L'afferrò dal comodino di fianco al letto e l'aprì senza guardare di chi si trattasse. “Pronto?” Disse tirandosi addosso il piumino. “Ehi Carlo, sono io.” Rispose Max , la sua voce non mostrava alcuna emozione. Carlo non ebbe bisogno di chiedere chi era, lo riconosceva dalla voce. “Ciao. Te ne sei andato questa mattina?” “Doveva ...tempo di lettura 7 mingenere
Gay
scritto il
2014-07-16
di
Aramis
Jack e Carlo (Seconda parte)Carlo si lamentò leggermente nel sonno e si girò su di un fianco appoggiando un braccio alla vita di Max che sorrise e mise delicatamente un braccio intorno alle spalle dell’amico cercando di non svegliarlo. “Ohh...” Carlo si lamentò di nuovo accoccolandosi più vicino all’amico, le labbra si curvarono in un sorriso. “Oh Jack....” gemette e inarcò la schiena come se stesse sentendo del piacere intenso. Immediatamente Max si tese e lo spinse via con uno scoppio di ...tempo di lettura 7 mingenere
Gay
scritto il
2014-07-07
di
Aramis
Jack e Carlo (Sesta parte)La luce che filtrava dalle finestre svegliò Carlo e si girò realizzando che Jack non era più sdraiato al suo fianco. Si stirò le braccia sopra la testa ed arcuò la schiena ancora sonnolento. Sorrise tra di se pensando alla notte precedente, era stato meglio di quanto avesse immaginato. Il solo baciare Jack gli faceva accellerare il cuore a doppia velocità, la morbidezza delle sue labbra, la seta dei suoi capelli ed il suo modo di guardarlo con emozione non ...tempo di lettura 11 mingenere
Gay
scritto il
2014-09-03
di
Aramis
Jack e Carlo (Settima Parte)Jack sospirò e si mosse per allontanarsi ma Carlo non glielo permise e lo trattenne abbracciandolo più stretto. “Mi spiace, sono saltato a conclusioni sbagliate, io ti amo.” bisbigliò piano nel suo orecchio lasciando che le sue labbra strisciassero contro la pelle dell’amico. Jack sorrise e lasciò che le sue labbra pigiassero contro Carlo. “Anch’io ti amo.” Mormorò. “E tutto va bene, Carlo, non ho fatto niente di quello che pensavi.” Carlo continuò a stringerlo e gli seppellì ...tempo di lettura 16 mingenere
Gay
scritto il
2014-09-04
di
Aramis
Jack e Carlo (Terza parte)Quando si svegliò Max si girò per controllare se Carlo era ancora addormentato. Scivolò silenziosamente fuori dali letto e cominciò a radunare i suoi vestiti. I jeans che indossava il giorno precedente erano sul pavimento insieme ai boxer. Li raccolse e bestemmiò sotto voce perché non trovava la giacca. La stanza era ancora scura così prese la prima t-shirt che trovò sul pavimento e se la infilò dalla testa. Lanciò un'occhiata a Carlo che ancora era addormentato con le lenzuola ...tempo di lettura 7 mingenere
Gay
scritto il
2014-07-09
di
Aramis
Jack ed io infineJack ed io eravamo amici da quando avevamo 12 anni e dal primo giorno che avevo posato gli occhi su di lui, lo avevo desiderato più di qualsiasi altra cosa al mondo. Lui era una delle cose più belle che dio avesse creato. La sua pelle era permanentemente abbronzata ed aveva il più sorprendente paio di occhi marrone scuro sempre brillanti anche al buio. Tutto in lui era perfetto, la sua faccia abbronzata e liscia, i capelli castani scuri e corti ...tempo di lettura 12 mingenere
Gay
scritto il
2012-07-28
di
Aramis
Jacopo e Gregorio si scoprono sotto una nuova vesteGregorio è un bodybuider di 50 anni. È il proprietario di una palestra e ha un figlio di nome Jacopo di 23 anni, nuotatore professionista con il classico fisico di chi fa nuoto da piccolo: spalle larghe, pettorale scolpito, dorsali sviluppati ventre piatto con leggeri addominali in evidenza e per il resto asciutto. Gregorio ha sempre avuto un corpo scolpito, e nonostante i suoi 50 anni, ha un fisico che neanche i ragazzi tra i 20 e i 30 anni che lavorano duramente in palestra riescono ad ...tempo di lettura 7 mingenere
Incesti
scritto il
2020-12-18
di
Greg&Jaco
JadeÈ andata così, uno sguardo fugace nella hall di un grande albergo romano, al rientro da una riunione fiume, incrocio lo sguardo bellissimo di Jade, bevo qualcosa in sua compagnia e dopo mezz’ora eravamo in camera mia e io succhiavo il bastone nero che le dondolava tra le gambe, era un meraviglioso trans. Per me era la prima volta che facevo un pompino a qualcuno e dopo una decina di minuti è stata anche la prima volta che lo prendevo nel ...tempo di lettura 1 mingenere
Trans
scritto il
2010-02-19
di
Ettore
JadeJADE L’amore consumato in fretta su 18 ruote, lungo la strada immersa nel buio. In una piazzola dell’autostrada rischiarata solo da un lampione che spande una luce giallognola, malata, liquida. Lei gli ha chiesto un passaggio quando si era fermato per un pieno e un paio di panini. Lei, femme fatale, avvolta in una pelliccia, seduta al bancone dell’autogrill, intenta a masticare una gomma. Labbra rosso fuoco, occhi neri come pece, curve da mozzare il fiato, con gambe ...tempo di lettura 6 mingenere
Pulp
scritto il
2021-07-23
di
Vandal
James Mi trovo a Milano per expo e per caso incontro un vecchio amico che abita a Monza,mi invita a casa sua,e dopo mi convince a rimanere suo ospite per un paio di giorni. La sera dopo sono a cena con Giorgio e alcuni suoi amici,uno di questi un ragazzo molto bello di nome James.Americano di colore,alto,un fisico da atleta,con lui da subito scatta una simpatia reciproca. Purtroppo devo ripartire per tornare nella mia ...tempo di lettura 4 mingenere
Gay
scritto il
2015-11-15
di
fellatio
JamesLa giornata si prospettava una delle migliori della vacanza. Il cielo sopra la spiaggia era terso, il sole già caldo alle nove di mattina e una leggera brezza estiva facilitava la permanenza al mare. Elettra osservava la folla che così presto riempiva ogni angolo di sabbia per posizionare ombrelloni e asciugamani. Non aveva certo intenzione di soffocare nella canicola in mezzo a tutta quella gente, così corse verso l’amica che si stava già bagnando i piedi sulla battigia. - ...tempo di lettura 9 mingenere
Etero
scritto il
2017-04-25
di
PietroR
JanaNon sapevo che la mulatta del centro Wellness fosse un’amante di Saffo. Mi recavo spesso li per per i massaggi ed avevo fatto caso ai suoi sguardi un po’ particolari che si soffermavano volentieri su alcune frequentatrici. A me i massaggi li faceva quasi sempre Frida, una vecchia amica, tra l’altro molto brava. Quel sabato avevo appuntamento nel tardo pomeriggio , ma Frida non c’era. Mi si presentò davanti lei, Jana,” Frida è dovuta andare via prima per un ...tempo di lettura 6 mingenere
Bisex
scritto il
2020-06-28
di
M L caselli
Jana cap.1 - Il professore di economiaEssere una donna nella Slovacchia Orientale negli anni Novanta, non era il massimo. Era appena caduto il muro di Berlino e l'Occidente con le sue mode ed i suoi costumi si era riversato come un oceano nelle nostre vite. Essere una donna come me, nella città di Bardejov, comunque non era facile. Cosa avevo di strano? Nulla. Ero una donna che voleva essere emancipata. Avevo meno di trent'anni, una laurea e non avevo accettato il matrimonio preconfezionato che mi aveva ...tempo di lettura 8 mingenere
Etero
scritto il
2020-01-24
di
FrancoT
Jane E di nuovo non riesco a trovare il genere adatto, ho scelto interviste solo così tanto per mettere qualcosa. Buona lettura!!! Faceva ferocemente caldo, il sole bruciava la terra. Giorno dopo giorno, la temperatura saliva a temperature da record. Proprio ieri, un meteorologo ha annunciato in televisione che questo sarà il mese più caldo dell'ultimo decennio. Gianni era disteso in pieno relax col torso nudo, sul suo divano in pelle color crema. Il ventilatore ronzava monotono dal soffitto. I box ...tempo di lettura 3 mingenere
Interviste
scritto il
2016-01-31
di
BlueMoon_1
Janet la brasilianaJanet la brasiliana Storia vera Storia di diversi anni fa, era il periodo che con la ex moglie non c'era più niente da salvare. io uscivo ad ogni occasione pur di non stare a casa..un giorno un amico mi dice che aveva conosciuto una brasiliana, mi racconta che è molto calda e che si diverte molto, mi dice che lei ha una amica da poco divorziata è  sola l'ex marito era un francese, è un po depressa e vorrebbe trovarle un ragazzo ...tempo di lettura 8 mingenere
Etero
scritto il
2019-06-07
di
max_regina_brasil
Janet la brasiliana 2 aperta tutta Janet la brasiliana 2 Aperta tutta. Storia vera Janet una brasiliana piccola carina fatta tutta in proporzione magra pelle liscia e senza cellulite. Era un po che la frequentavo ci vedevamo 2..3 volte la settimana Quel forellino chiuso del suo culo mi faceva riflettere sempre più, lo volevo.... cazzo ma è troppo piccolo.. ci metterei una vita ad entrare... ho provato con il gel.. è il dito... ma lei è chiusa... un giorno l'8 dicembre giorno dell'Immacolata,festivo,  decidiamo di vederci di pomeriggio subito dopo ...tempo di lettura 12 mingenere
Etero
scritto il
2019-06-09
di
max_regina_brasil
JanìMio marito osserva con cupidigia la piccola e promettente Janì che mi aiuta in casa. Lei viene da una famiglia molto povera e suo padre ha scelto di mandarla da me in cambio di un paio di pecore che ho acquistato per lui a un mercato. Sapeva che con me sarebbe stata bene e non le sarebbe mancato nulla. Pelle ambrata, capelli lunghi e neri, mani forti ma piccole, minute come lei. Mio marito ha cominciato da subito a fantasticare ...tempo di lettura 6 mingenere
Masturbazione
scritto il
2023-03-04
di
Fenice
Janira: la braslianaStoria vera Chattando ho avuto una serie di avventure e di storie e quindi in fasi di stanca del lavoro mi sono messo a circolare sulle varie chat e ad un certo punto eccola li: Janira, brasilera di Rio con cui avevo scambiato più volte parole in chat e con cui potevo dire che ci si iniziava a conoscere. Le avevo inviato mie foto e lei sue, così avevamo continuato a parlare con me che spingevo sull’acceleratore. Avevo avuto ...tempo di lettura 16 mingenere
Etero
scritto il
2019-03-07
di
alybas
Jap possession[prosecuzione di 'Trapani a percussione'] Annalisa giace nuda sul letto, legata alle mani ed ai piedi, le cosce spalancate. 'Contenzioni morbide ai quattro arti' si direbbe, se fossimo in ospedale. Ma siamo in una camera qualsiasi, non sappiamo neanche dove ci hanno portato, ma conta poco. Non conta neanche che ci siano a guardarci i due manzi che fino a poco fa ci hanno trivellate in tutti i buchi che hanno trovato. Ormai fanno solo parte dell'arredamento e non ci ...tempo di lettura 9 mingenere
Dominazione
scritto il
2021-01-06
di
Yuko
Jap Story - Dancing on ketamine(ma leggete prima "Effetti collaterali" by Yuko) Una botta così mi sa che non l'ho mai presa. O forse sì, forse quella volta che io Stefy ci ritrovammo nel salottino di un club a fare a gara di pompini con quei tre ragazzi scozzesi. Però dopo mi sentivo peggio. Mal di testa, ricordo. No, macché whisky, nemmeno mi piace il whisky. Chissà che ci avevano rifilato. Adesso invece, beh, che cazzo vi devo dire? Sto proprio bene, mi sembra di ...tempo di lettura 23 mingenere
Etero
scritto il
2020-11-04
di
RunningRiot
Jap Story - Eyes wide open (ma leggete prima "L'attimo sospeso", by Yuko) E' vero, sto facendo una serie di idiozie a raffica. Ma non è che questo vi autorizzi a darmi dell’idiota. Anche perché so benissimo farlo da sola. Cioè, saprei farlo se fossi in grado di pensare lucidamente a cosa cazzo sto combinando. Tanto per dirne una: andare in giro conciata come una scolaretta giapponese con tanto di blusa bianca alla marinara, fiocco e gonna blu plissettata. Dite che somiglio tanto a un personaggio ...tempo di lettura 27 mingenere
Etero
scritto il
2020-12-23
di
RunningRiot
Jap Story - HentaiLa odio cazzo. Ma cosa le viene in mente di svegliarmi? Ma perché? Non lo capisce come sto? Non se lo immagina? Apro gli occhi e la guardo. Nonostante abbia la vista ancora annebbiata mi sembra fresca come una rosa, sta occhi a mandorla del cazzo. Ma lasciami, no? Vabbè, lo ammetto, se mi sorride in quel modo mi rende molto ben disposta nei suoi confronti, è chiaro. Che trucco del cazzo, come faccio ad arrabbiarmi ora? Come faccio a mandarla ...tempo di lettura 14 mingenere
Etero
scritto il
2020-12-15
di
RunningRiot
Jap Story - La tela di FontanaHo ancora il respiro affannato per la gran corsa. La cerco con gli occhi tra la gente seduta ai tavolini. Eccola lì, pantaloni etnici e camicetta bianca, che armeggia con l'iPhone. Mi starà mandando il centesimo WhatsApp, immagino. "Scusa Ludo, scusa-scusa-scusa". Alza gli occhi, mi sorride un leggero rimprovero. "Te le sei ricordate le chiavi, sì?". "Sì, sì... scusa ancora". "Non ti preoccupare... che ti è successo?". "Ma no, niente, ho incontrato una matta...". "Cioè?". "Una matta... come te la descrivo ...tempo di lettura 20 mingenere
Etero
scritto il
2020-09-29
di
RunningRiot
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.