James

Scritto da , il 2015-11-15, genere gay

Mi trovo a Milano per expo e per caso incontro un vecchio amico che abita a Monza,mi invita a casa sua,e dopo mi convince a rimanere suo ospite per un paio di giorni.
La sera dopo sono a cena con Giorgio e alcuni suoi amici,uno di questi un ragazzo molto bello di nome James.Americano di colore,alto,un fisico da atleta,con lui da subito scatta una simpatia reciproca.
Purtroppo devo ripartire per tornare nella mia casa al mare in Toscana,ma riesco a incontrare James per l'ultimo saluto,lui pero' sembra molto attratto da me,e parlando anche dalla Toscana,quindi decide di chiedermi se poteva approfittare e conoscere la mia terra......
Non potevo sperare di meglio,un compagno di viaggio simpatico e carino! il ritorno a casa fu molto meglio dell'andata.....
Con James ormai c'era una bella amicizia,iniziavamo a entrare nell'intimita' e nel personale parlando di tutto,lui mi fa' capire che ultimamente aveva avuto una grande delusione in amore,ma non capivo con chi......era molto vago,anche io raccontai alcune mie storie,a adesso preferivo rimanere single.
La mia casa non e' grande,oltre alla mia camera da letto,eventuali ospiti possono dormire nel comodo divano letto posto in sala,ma James mi fa' capire di non avere problemi a dividere il mio letto con lui,siamo amici e tra uomini!
Ok james,lo prendo come un ulteriore gesto di amicizia,e propongo di farci una doccia rinfrescante,poi lo avrei portato in giro per fargli scoprire le bellezze del mio paese.
Vedo James per la prima volta nudo! non mi colpisce solo il suo membro molto bello e grande,ma il suo fisico,scolpito muscoloso,ma non troppo,molto bello.
Lo guardo dai piedi alla testa,perfetto! lui sorride a un mio commento sul suo fisico.....
Complimenti James,hai un bel corpo,farai perdere la testa a un sacco di femmine!
Lui fa' una smorfia curiosa,e mi fa' capire che la testa non la perdono solo le donne......
Nel dubbio,cerco di studiare meglio James,il desiderio di toccarlo e di provarci era tanto,ma volevo fosse lui a fare la prima mossa!
Usciamo per fare una passeggiata,lui e' molto elegante,si vede che e' una persona di gusto,lo porto quindi nel migliore ristorante di pesce che conosco.
I suoi occhi sembrano parlare e chiedermi un bacio......appena a casa,James accenna a farlo,ci tocchiamo appena e scatta la molla! finalmente il bacio.....
Molto lungo e bello,ci spogliamo velocemente,in pochi secondi siamo nudi,abbracciati distesi sul mio letto,la sua pelle sembrava di velluto,lo avrei voluto tenere stretto a me per sempre,sentivo il mio cuore battere forte,e il suo cazzo ormai di marmo che mi premeva sul mio corpo.ci abbandonammo un 69 da favola,la sua bocca con labbra carnose avvolgevano la mia cappella,e succhiava il mio cazzo con grande maestria,ma anche io ero molto impegnato a prendermi tutto il suo grosso bastone nero,il massimo che avrei potuto chiedere,un uomo bellissimo e versatile,finalmente potevo avere un cazzo da prendere,ma anche un bel culo da leccare e da penetrare,una bocca carnosa e dei piedi da toccare e ammirare.
Ci svegliammo abbracciati,il buongiorno fu' un bacio tenero e amorevole,ero innamorato di James,ma nello stesso tempo terrorizzato di perderlo! sapevo che l'amara realta' presto avrebbe preso il sopravvento.
Cercammo di goderci al meglio quei bellissimi momenti,molto intensi e teneri,sperando di fermare il tempo!
Purtroppo James doveva partire,la nostra breve storia ormai destinata a essere un ricordo indelebile,la speranza di rivederlo e' sempre accesa,non posso fare a meno di pensare al mio James.

Questo racconto di è stato letto 5 0 0 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.