Il pescatore

Scritto da , il 2013-05-09, genere gay

Mario e' un simpatico signore di mezza eta',e'un pescatore,con la sua piccola barchetta esce dal porto la mattina presto per tornare quasi sempre con dell'ottimo pesce.Conosco mario da tempo,e' sempre stata una persona molto riservata,non e' sposato e vive sul porto a pochi metri dalla sua barca.
Scherzo spesso con mario,a volte ci vediamo al bar dove mi piace ascoltarlo quando parla del mare e delle sue avventure,beviamo qualche bicchiere di vino,poi ci salutiamo.
Da tempo,ogni volta che lo incontro mi dice sempre: un giorno prima ho poi ti do un bel pesce grosso.........
Spesso penso a questa frase e la interpetro in vari modi.......mi vorra' regalare un pesce grande,ho qualche altro pesce???
Io vivo solo,nessuno sa' al paese che sono gay,salvo un ragazzo che incontrai per sbaglio al mare nudo e siamo diventati amici,anche se non abbiamo mai fatto sesso.
Ma spesso vengono a trovarmi degli amici di roma,premetto che nessuno dei miei amici e' particolarmente ,ne io effemminato! quindi mario forse deve averlo pensato,ma non era sicuro!
Un bel giorno vedo mario,era una domenica mattina,molto presto.io stavo andando a fare una passeggiata al mare,alla vicina spiaggia,mi chiama e mi invita a casa sua a prendere un caffe'!
Parliamo del piu'e del meno,affrontando anche argomenti di sesso,mi fa' riflettere una cosa che mi disse,non vedo da tempo il tuo amico marco,e' un bel ragazzo,non lasciartelo scappare!!!cosa avra' voluto dire nessuno lo ha capito......
Pero' torna sul suo pescione che vuol darmi.......e mi invita a tornare per cena.
Torno alla mia passeggiata,penso sempre al mio amico marco,cosa avra' voluto dire mario?
La sera passo da mario,erano circa le 19.30,lui era intento alla griglia dove stava cucinando una bella orata.Rimani a cena con me? questa orata e' troppo bella per sprecarla! lo pescata stamani presto.
Ok mario,pero' vado a casa mia a prendere del buon vino bianco fresco,arrivo subito!
A casa intanto prendo il vino,ma mi do' una rinfrescatina,un bel bide' e una veloce pulizia alla parte posteriore,vedi mai che stasera mi tocca il pescione?
Torno da mario,ci mangiamo l' ottima orata,e ci beviamo una bella bottiglia di vermentino fresco.
Mario poi mi chiede se il pescione lo voglio sempre!
Bhe mario,ancora pesce?
Si,ma questa volta ti volevo dare questo pesce! e girandosi mi mostra il suo cazzo......un bel cazzo grosso e duro,anche molto spesso e fatto bene,pulito e profumato,lo presi subito in bocca per succhiarlo,mario godeva da matti!
Mi scopo'il culo alla grande,pensavo alle inculate perse fino a oggi......avevo mario a portata di mano e mi facevo le seghe!
Ancora oggi mi vedo spesso con mario,e con il suo super cazzone duro,e dopo tanto ho capito che il pescione di mario era molto meglio delle sue orate!

Questo racconto di è stato letto 5 5 1 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.