Il tecnico della lavatrice

Scritto da , il 2013-07-05, genere gay

Dopo quasi 10 anni,la mia lavatrice inizia a fare le bizze!
Ho cosi' cercato su internet un tecnico,trovo un tecnico che lavora per diverse marchi di lavatrici,lo chiamo e mi assicura che il giorno dopo sarebbe venuto a casa mia.
Erano le 11.20 di una calda mattina di giugno,stavo per casa mezzo nudo,e quando mi squilla il citofono,ero al mio pc a chattare con un bel negrone......
Lascio le immagini che il mio nero aveva mandato,era un bel cazzo duro in primo piano......
Vado ad aprire la porta,ricevo il tecnico,che era molto carino,piccoletto,ma simpatico e bello,con degli occhi azzurri che imbarazzava guardarlo fisso in viso.
Mi scuso per come ero vestito,ma stavo a casa mia e faceva caldo,lui sorrise e disse che per lui potevo stare anche nudo!
Mentre il giovane sistemava la mia lavatrice,preparo un caffe' e gli chiedo se gradirebbe una tazza anche lui.
Grazie,si. e poco dopo porto al giovane il caffe',mentre beviamo si parla della mia casa di quanto fosse rimasto affascinato dalla posizione,dalla vista mare! ma anche di come avevo arredato la casa.
Qua ci deve essere il tocco di una donna ehehehehehe,disse il tecnico!
No,le donne qui,a parte mia sorella non ne sono entrate .......meglio perderle che trovarle!
il ragazzo mi guarda stranito,mentre riprende a lavorare,poi mi domanda come mai?
perche' sono gay!!!!
Silenzio assoluto per qualche minuto,poi mi vede riflesso da uno specchio che sto' guardando le foto del negrone!
Forse la vista di quelle foto deve aver eccitato il ragazzo,che continuava a parlare e a farmi domande intime.......
Poi,a sorpresa lo vedo venire verso di me,aveva il cazzo fuori dalla patta e era bello duro.....
La lavatrice e' pronta,era solo una guarnizzione!
Io stavo a petto nudo in mutande,e appena mi volto per ringraziarlo e chiedergli quanto era la spesa,mi vedo arrivare a pochi centimetri dalla mia bocca il suo cazzone duro!
Dai succhia,fammi sentire come succhi i cazzi,per la riparazione nulla,ma devi farmi sborrare!
Presi in bocca quel bel cazzo duro,lo iniziai a spompinare di gusto,fino a farlo venire,bevvi tutta la sua sborra,gli feci una pompa con ingoio che se la ricorda per anni.....
Cazzo come sei bravo! nessuna donna mi a fatto un pompino del genere.
Dovresti vedere come e caldo e stretto il mio culetto!
Dai che te lo faccio tornare duro,poi mi inculi come dico io.
Subito il suo cazzo torno' bello duro e vigoroso,salii sul tavolo,mi metto a gambe alzate mostrandogli il mio buchetto lubrificato,,lo invito a appoggiare la sua dura cappella sopra la mia rosellina bella pulita e svuotato poco prima,mi ero fatto un piccolo clistere ,e il mio culo era pulitissimo,lui affondo il suo cazzone e inizio' a incularmi,godeva e urlava,diceva che ero una gran troia,che avevo un culo favoloso,poi venne riempendomi il culo di sperma,rimase per qualche minuto dentro di me,e inizio' a baciarmi il collo,disse che era stata la sua esperienza piu' bella della sua vita,e che avrebbe voluto rivedermi.
Per fortuna sua ,la mia lavatrice va' sostituita,e' vecchia e lui almeno una volta al mese viene a sistemare la mia vecchia candi,e il mio culetto voglioso!

Questo racconto di è stato letto 8 5 8 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.