Io mia figlia e paolo.

di
genere
incesti

io mia figlia e paolo.
Mi chiamo Marco ho 50 anni, sono vedovo ed ho una figlia di 25 anni, lei si e' da poco laureata in medicina, lei mi ricorda molto mia moglie, e' una bella ragazza sul metro e settanta, formosa, con grandi tette, lei e' sempre stata molto disinibita, la vedo spesso in casa in mutande e reggiseno, mi sono spesso tirato seghe pensando a lei.
Un giorno e' domenica, la mattina mi sveglio e mi fa male la appendice, lei nota le mie smorfie, dai papi fatti vedere, io sono aletto in mutande, lei inizia a toccarmi, al tocco delle sue mani ho una erezione, lei se ne accorge, mi tocca e poi dice che secondo lei e' una lieve infiammazione, poi mi toglie le mutande, hai un cazzo piccolo papà mi dice, pensavo fossi più dotato e ride, sarà dieci centmetri, io arrossisco, poi lei inizia a farmi un pompino, dopo poco vengo e lei ingoia, sai vorrei giocare con te, mi manca la mamma, adesso ti fai il bagno e poi ti depilo e io sarò carina con te e si toglie il reggiseno, senti che belle tettone.
Entro in vasca e poi lei mi depila le gambe e il pube, ho un'altra erezione, mmm dai andiamo a letto e scopami, mmmm come sto bene sopra il suo corpo carnoso, la scopo e poi sto per venire, tesoro vengo dentro, si tanto prendo al pillola, io sborro felice, poi lei tira fuori alcuni vestiti di mamma, ora vestiti da donna, mi fa indossare calze autoreggenti, mutandine, reggiseno in cui mette dei fazzoletti e poi un vestito corto, poi mi trucca, sai mi piaci anche così, poi mi siede sul divano e inizia a spompinarmi, io non resisto e vengo subito, ma come duri poco papino mi dice.
Poi prende un dildo da un cassetto, ora ti allargo il culetto, mi infila il dildo, io sono stupito e sconvolto da quanto sia porca mia figlia, sai pomeriggio viene un mio amico, tu ci guarderai scopare lui si che ha un cazzo notevole, io sono venuto tre volte e il cazzino rimane moscio, poi pranziamo, lei nuda, dopo un pò arriva un suo amico egiziano, lei apre nuda e vanno in camera, dai vieni a guardare, lui ha un cazzo che sarà il doppio del mio, lei lo fa sdraiare e inizia un mozzacandela, mmm come mi piace, sai mammina, il suo amico mi prende per una donna, ma a tua mamma piace guardare, si moltissimo e' molto porca risponde lei.
Si fanno una bella scopata, lei viene tantissimo e poi si sdraiai e lui al scopa e le sborra dentro, poi si lavano e lui va via, lei si sdraia, dai vieni a leccarmi la figa, ma c'e' la sborra dico io, obbedisci e io obbedisco e lei mi prende la testa, io lecco e succhio, sento il suo sapore e il sapore della sborrata, succhia porca mi dice lei, io succhio succhio tanto e mi piace.
La sera come torno dall'ufficio lei mi veste da donna e mi allarga il culo, poi mi spompina, mi fa impazzire di piacere, perchè inizia a fermarsi per farmi durare di più e quando finalmente mi fa sborrare io impazzisco di piacere.

scritto il
2024-03-04
6 . 6 K
visite
2
voti
valutazione
6
il tuo voto
Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.