Ricerca racconti

Risultati di ricerca per "schiavo" :

209 racconti trovati

Schiavo di mia SuoceraOggi insieme alle nostre Padrone abbiamo fatto la vacca e io un resoconto di quanto dobbiamo ancora migliorare e di quello che abbiamo raggiunto con la nostra sottomissione. Padrona Licia si.congratula con la vacca ma anche la rimprovera di non essersi sottomessa prima quando ancora era in casa di mia suocera e si ribellava agli ordini suoi. La vacca si scusa ma dice che purtroppo frequentando le femministe la avevano messa su una cattiva strada e invece doveva seguire ...genere Dominazionescritto il 2024-05-18di MarcelloLuigiSono uno schiavo, una larva devota a mia figlia Simona, dai piedi stupendi e non solo: ti amo, mia dea!Ho sentito la tua carne, il tuo corpo chiamarmi a gran voce, figlia mia. Ho scoperto la tua figa, calda e accogliente, una nudità dolce di giovane fanciulla decisa e appassionata, ma anche tenera e timida. Ma prima sono crollato ai tuoi piedi, ai tuoi santi piedi di fata, Simona, principessa del mio cuore, i tuoi piedi che mi hanno reso schiavo e continuano ad occupare la mia mente e i miei pensieri. Sono pazzo di loro, lo sai, come ...genere Feticismoscritto il 2024-05-07di papino maiale e schiavo della figlia Schiavo puttana a vitaOrmai ero una puttana masochista e mi piaceva ero stato usato frustato avevo il culo oscenamente aperto ormai non si chiudeva era elastico il cazzo in castità aveva perso il suo vigore era molliccio perennemente i capezzoli erano ingrossati i pircing ad anello erano eretto lo scroto era adorato dai pircing sino al canale uretrale si ormai ero una puttana masochista mi facevo sbattere e frustare e pregavo il padrone di farmi battere sino a che mi porto in un ...genere Dominazionescritto il 2024-04-23di Slavechain Schiavo in Cella pt10L’indomani il corpo doleva. Ma quello che faceva più male era lo spirito. Bruciava l’orgoglio e la coscienza. Non volevo uscire dal letto. Avevo il lenzuolo tirato sulla testa per non affrontare la realtà. Non volevo vedere Don Pietro, non volevo vedere Amal e soprattutto, non volevo incrociare lo sguardo di Antonio. Sapevo che avrebbe riso beffardo, orgoglioso della sua performance e del teatrino che aveva montano la notte precedente. Regista di un film che mi aveva lasciato ...genere Gayscritto il 2024-04-16di Giuserpe Schiavo in Cella pt9La mia mente era bloccata. Pensavo a Michele. Don Pietro non mi guardava e aveva una faccia totalmente scura. Amal era nella sua branda in silenzio, ance lui sapeva. Le luci si sarebbero spente a breve e il mio aguzzino sarebbe arrivato, Don Pietro si alzò e mi fece segno di fare lo stesso, mi mise le mani sulle spalle e disse "Marco, pensa che è per Michele, è l'ultima volta che succede. Ci sono io a tenere a bada quel coglione ...genere Gayscritto il 2024-04-10di Giuserpe Schiavo in Cella pt8La permanenza in quel carcere mi sembrava ormai quasi un'esperienza da programma tv, "sopravvivi in un vero carcere con degli sconosciuti senza smartphone e social"....e scopateli tutti per vincere! Tornando in cella dopo l'avventura con Michele, non sapevo cosa provare e cosa mi attendeva. Temevo Don Pietro, temevo per la complicità che si era creata o forse era tutto nella mia testa, forse aveva organizzato tutto lui, spingendo suo figlio ad approfittare di una sua proprietà, come farebbe un ...genere Gayscritto il 2024-04-10di Giuserpe Schiavo in Cella pt7 Mi svegliai presto e mi preparai come non avevo mai fatto da quando ero arrivato in quel posto. Tutto andava come al solito quella mattina, eppure si percepiva qualcosa nell'aria. Don Pietro nascondeva la sua emozione, ma solo ad un occhio poco attento. Michele sarebbe arrivato in tarda mattinata, Don Pietro era abituato a vederlo ma a distanza nella sala visite, per la gran parte della vita di suo figlio lui era stato carcerato. Il loro rapporto si basava su ...genere Gayscritto il 2024-04-08di Giuserpe Schiavo in cella pt 6Furono settimane di tensione. Don Pietro era nervoso, passava le giornate negli uffici della direttrice del carcere, confabulava coi secondini, Antonio la guardia era sempre con lui. Io lo osservavo in disparte. Lo aspettavo. Cercavo di donargli attimi di pace, ma era sempre più difficile, mi sentivo impotente e osservavo quel uomo distrutto dalla rabbia per suo figlio in carcere e la paura che potesse accadergli qualcosa. Aveva un nuovo nervo scoperto e non si fidava molto dei secondini nel ...genere Gayscritto il 2024-04-05di Giuserpe Confessioni di uno schiavo“Stavo pensando di restituirti la libertà...” Disse Valeria con aria come annoiata, rilassatamente immersa nella schiuma da bagno della sua Jacuzzi, sorseggiando prosecco da un flute, tra le note in sottofondo della Romanza di Beethoven, mentre il vapore acqueo, misto di aromi di mentolo e lavanda, salendo lento formava una tiepida piacevole fitta nebbia bianca che aveva avvolto l'intera stanza da bagno. Nebbia che, riaprendo gli occhi, non gli impedì di scorgere Publio, ai suoi piedi incrociati sul bordo della ...genere Dominazionescritto il 2024-04-05di Ottobre Rosso 66Schiavo in cella pt5Il nostro rapporto cambiò di poco, passavo diverse notti nel suo letto, gli diavo piacere in tutti i modi possibili e molto spesso includevamo Amal che era sempre pronto e instancabile. Soprattutto quando don Pietro era stanco o non in vena di acrobazie, chiedevo ad Amal di darmi piacere ma sempre e solo sotto lo sguardo di Don Pietro, col suo cazzo in gola o nelle mani. Qualche volta però trasgredimmo, nessuno dei due poteva fare la spia, entrambi ci ...genere Gayscritto il 2024-04-04di Giuserpe Schiavo in cella (la vera pt4)Passavo le giornate tra il cortile, per le ore che ci erano permesse, e la cella. Leggevo molto e c’era un’ottima libreria. Avevo tempo e decisi di leggere tutto quello che mi ero sempre ripromesso di leggere. Nessuna visita per me, i miei erano lontani e non li avrei mai sottoposti ai rigidi controlli di un carcere. Non dovevano vedermi in quella situazione. Sapevo di essere innocente e non volevo che ricordassero questo momento. Un giorno di visite ...genere Gayscritto il 2024-04-04di Giuserpe Schiavo in cella pt4Passavano i giorni ed io mi abituavo a quella vita, mi abituavo al carcere, alla mensa, alle docce comuni. Non avevo mai sentito così tanti occhi puntati addosso. Ho sempre frequentato palestre e da ragazzino i centri sportivi, gli spogliatoi, ma mai mi ero sentito così al centro delle attenzioni di tutti quegli uomini. I più adulti facevano di tutto per piazzarsi nel getto vicino al mio. I commenti non si sprecavano, molti allungavano le mani approfittando di momenti di ...genere Gayscritto il 2024-04-04di Giuserpe Schiavo in cella pt2Attesi il mio turno per il bagno. Don Pietro ci mise un po’ prima di uscire, capelli pettinati all’indietro, camicia e jeans. Era veramente un uomo fascinoso. Nonostante la spacconeria generale, lasciava intravedere modi eleganti e una certa cura del suo aspetto. Era il Daddy che tutti avrebbero guardato per strada o al supermercato e fantasticato di avere nel proprio letto, inermi sotto il peso dei suoi colpi. Le regole di Don Pietro erano molto rigide; la cella doveva ...genere Gayscritto il 2024-04-02di Giuserpe Schiavo in cella Mi chiamo Marco, all’epoca di questo racconto avevo 23 anni. Sono entrato in carcere complice inconsapevole di una truffa fatta dalla società di vigilanza e sicurezza armata di cui ero socio minoritario. Il primo giorno fu durissimo, ero in uno stato misto di ansia, panico e totale smarrimento. Avevo lasciato la mia casa all’alba e scortato in un piccolo carcere in centro Italia. La struttura che mi avrebbe accolto per i successivi 3 anni della mia vita, era moderna, con ...genere Gayscritto il 2024-04-01di Giuserpe Come sono diventato il suo schiavo parte 3 Come sempre vorrei precisare che tutto quello che lèggerete è assolutamente vero, solo i nomi sono stati cambiati per ovvi motivi. Per contattarmi, domande, consigli e critiche scrivete a skylar2023@libero.it Il mio rapporto con Laura proseguiva tra alti e bassi, come raccontavo il rapporto reale, emotivo era uno sfacelo, mentre il sesso andava alla grande. Oramai in camera da letto ero il suo schiavo in tutto e per tutto, non c’era niente a cui mi tirassi indietro ...genere Dominazionescritto il 2024-03-25di SkylarCome sono diventato il suo schiavo parte 2La mia storia con Laura proseguiva, in realtà su due binari paralleli, quello relazionale che rasentava il disastroso, un giorno era la fidanzata affettuosa e dolce e il giorno dopo era completamente fuori di testa e cercava ogni scusa possibile per litigare furiosamente, quella sessuale invece che andava alla grande, e che, con il senno di poi, alla fine era l’elemento trascinante di tutto il nostro rapporto. Da quel punto di vista devo dire che era tutto assolutamente fantastico, ...genere Dominazionescritto il 2024-03-25di SkylarCome sono diventato il suo schiavo parte 1Premetto che tutto quello che leggerete è assolutamente reale. Oggi vi vorrei raccontare la mia storia, il mio rapporto con la mia ex, la storia di come sono diventato il suo schiavo cuckold, come mi ha umiliato e distrutto, e di tutto quello che ho fatto con lei. Dividerò il tutto in diversi capitoli perché sono successe tante cose, e non vorrei trascurarne nessuna, per la prima volta voglio buttare tutto fuori, non l’ho mai raccontato a nessuno prima e ...genere Dominazionescritto il 2024-03-25di SkylarSono la schiavo di Papà Tutto cominciato quando Mamma era dai nonni io solo con papà 18 anni mi ha beccato nudo sul mio letto che guardavo un film porno e mi accarezzavo le cosce allargavo e infilavo le dita nel solco mi bagnavo le dita e le infilavo e mi procuravo piacere ,Entrato e io ho fatto un salto vergogna rosso e cercato di coprirmi mi ha afferrato per i capelli Brutta Troia schifosa ti piace infilarti le dita nel culo e porco Bravo cosi ...genere Incestiscritto il 2024-03-23di sensualeLo schiavoResoconto : Nel tardo pomeriggio ho avuto il piacere di incontrare la Mia Padrona in azienda. Subito non le ho dato molta attenzione in quanto ero indaffarato con la moto, poi dopo circa dieci minuti mi sono rinfrescato il mio cazzetto ma in realtà sarebbe stato meglio fare una doccia, ma il tempo era tiranno. Siamo saliti al secondo piano e subito la Mia Padrona si è presa cura del mio cazzetto e delle mie palle, che in realtà son sue in ...genere Dominazionescritto il 2024-03-15di Ri.CaLo schiavo Isauro - Parte 5Il cavallo è pronto. Uno schiavo a testa bassa lo sta tenendo per le briglie, mentre un altro è messo a quattro zampe a mo' di sgabello per far salire Donna Vima in sella. La padrona gli sale sulla schiena e si mette in sella, nel frattempo veloce arriva Isauro che gli bacia il piede nella staffa e gli dice: “Eccomi padrona...” La donna guarda l'orologio e gli risponde: “In tempo...un altro minuto e c'erano le altre frustate... (si rivolge allo ...genere Dominazionescritto il 2024-01-28di Ottobre Rosso 66Lo schiavo Isauro - Parte 4Lo schiavo è davanti la porta della camera di Daren. Bussa e dopo qualche secondo si sente dire: “Chi è? Avanti!” Isauro risponde: “Sono io padroncino...lo schiavo di vostra madre...”. Non ottiene nessuna risposta, quindi, con cautela, entra ugualmente. La stanza è in penombra e si sente ansimare. E' Daren. steso a letto a pancia in su che si sta masturbando. E' nudo con gli slip abbassati sulle ginocchia, con una mano tiene in mano il cellulare, da dove sta guardando un ...genere Dominazionescritto il 2024-01-28di Ottobre Rosso 66Lo schiavo Isauro - Parte 3Nella stanza da letto coniugale, marito e moglie sono già distesi a letto. Garson ha solo un paio di boxer addosso e Donna Vima una camiciola da notte corta e sotto completamente nuda. Isauro, intanto, esce dal bagno che ha appena finito di pulire e rassettare dopo che i suoi padroni hanno fatto i loro bisogni e la doccia. Quindi come se lo vedono davanti, i coniugi, da che s'ignorano, a che improvvisamente si guardano conaria di complicità e Vima, ...genere Dominazionescritto il 2024-01-28di Ottobre Rosso 66Lo schiavo Isauro - Parte 2Garson esce dal bagno. Ha solo le mutande addosso. Vede il ragazzo che sta sistemando la stanza. Gli si avvicina. Lo schiavo appena se lo vede vicino si mette subito sull'attenti a testa bassa. L'uomo, un sorriso beffardo in viso, con un dito gli alza la testa e gli dice: “Quindi non sei così frocetto come sembri?” Il ragazzo intimorito: “No...no...padrone...non lo sono” Garson, accarezzandogli una guancia, poi palpandogli il culo, gli dice: “Ah non lo sei?......genere Dominazionescritto il 2024-01-28di Ottobre Rosso 66Lo schiavo Isauro - Parte 1Isola di Muricio al largo dell'Oceano Indiano. Mercato settimanale nel piazzale centrale della capitale, Louise. La schiavitù in questo angolo remoto del mondo è assolutamente consentita e legale. Non solo: a nessuno verrebbe mai in mente di abolirla o semplicemente ritenerla immorale. Chiunque può essere venduto, comprato o affittato, che sia qualche autoctono caduto in disgrazia per debiti o povertà, ma soprattutto che sia uno straniero approdato nell'isola senza un valido motivo. Dunque accanto al reparto bestiame, c'è quello degli schiavi. ...genere Dominazionescritto il 2024-01-28di Ottobre Rosso 66Schiavo del nostro piacereQuesto racconto è stato scritto a 4 mani... insieme da una mia amica, una persona speciale, conosciuta in un modo particolare...... _____________________________________________________________________________________________ Wolf: Il sesso è un gioco, un gioco tra adulti, quante volte abbiamo letto o sentito questa frase e abbiamo dato poca importanza al senso di tutto questo, semplicemente perché forse ultimamente diamo poca importanza alle parole quando in realtà dovremmo prestare più attenzione. Provenienti da strade diverse ci siamo incontrati li nel punto stabilito, un caffè al volo quasi in silenzio, ...genere Dominazionescritto il 2024-01-25di Wolfman
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.