Mamma mia

Scritto da , il 2021-10-09, genere sentimentali

Mi hai tradita e non so da quanto, ci ho fatto mente locale e ora guardami, dobbiamo parlare.

Questa storia deve finire, così non può continuare, eppure nonostante ciò mi fai sempre perdere il controllo.

Mi basta un tuo sguardo e sento riaccendersi la fiamma in me, e allora ooh, non posso fermarmi.

Mamma mia ricomincia, non posso fermarmi, ti chiamo tesoro anche se dovrei chiamarti stronzo.

Ma quanto mi sei mancato, avevo il cuore spezzato dai tuoi tradimenti ed ora sei qui, che fortunata che sono; ecco vedi cosa mi fai?

Ma sono stata triste da quel giorno che ci siamo separati, è stata dura rimanere senza te, ma ora sei qui e posso finalmente dirti che ti amo, che senza di te non c'è vita.

Adesso capisco amore mio, ma perché mai ti ho lasciato andare, tu sei la mia vita, ora lo capisco, ora l'ho capito, senza te non vivo; non ti lascerò mai più andare.

Ero arrabbiata con te per ciò che mi hai fatto, che hai fatto al nostro amore, non conto le volte che ho pensato che era finita, e quando te ne sei andato sbattendo la porta ho pensato che non ti avrei mai più rivisto.

Tu sai che non sono forte, solo uno sguardo e il mio cuore pulsa solo per te.

Tu sai che sta diventando un gioco questo mio allontanarti, questo tuo uscire dalla mia vita sbattendo la porta; un gioco sì perché so che tornerai. Un gioco sì perché sono folle e so che quando ti dico addio, in realtà è un arrivederci.

Oh mamma ho il cuore spezzato, ora capisco, non abbandonarmi, non ce la farei a stare lontana da te, non lasciarmi mai più.

========
Liberamente tratta da "Mamma mia" degli Abba. ( Tutta colpa di Samael )

Questo racconto di è stato letto 1 2 4 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.