Slave di mia suocera

Scritto da , il 2020-05-22, genere dominazione

Licia ha sia il piatto doccia che la vasca da bagno. Sono entrambi spaziosi da permettere alla Padrona di avere noi insieme , la vacca e io , a occuparci con gioia dei lavaggi . Specialmente nella vasca da bagno le Padrone sono comodamente sedute e noi siamo posizionati uno davanti e l'altro dietro . Lo schiavo che sta davanti dovrà prima leccare i piedi della Padrona anche in mezzo le dita. Altro che sta dietro si dovrà occupare della schiena e leccare il culo prima di insaponarlo. Noi schiavi ormai lo facciamo con moltissima gioia e siamo anche eccitati nel farlo. Finito la doccia o il bagno , le Padrone ci concedono di fare sesso fra me e la vacca davanti alla Padrona. Alcune volte quando le Padrone fanno delle passeggiate in un boschetto vicino casa , ci portano anche noi per farci fare i bisogni che normalmente espletiamo in terrazzo nella lettiera. Ovviamente indossiamo una tuta e calziamo dei zoccoli. Appena siamo nascosti fra gli alberi alla vista delle persone , ci fanno mettere nudi a quattro zampe a fare i bisogni. Appena finito ci rimettiamo tutta e zoccoli per rientrare in casa . Alcuni giorni fa mi stava raccontando la mia vacca di quanto tempo aveva perso nel frequentare le femministe invece di accettare la sua natura di schiava. Ora che aveva superato questo ostacolo grazie all'ipnosi della Padrona Licia , era finalmente contenta del suo stato di schiava. Io gli dissi che ero felice che finalmente abbiamo formato una coppia di schiavi.

Questo racconto di è stato letto 2 8 9 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.