Slave di mia suocera

Scritto da , il 2020-01-29, genere dominazione

Con mia suocera era iniziato un porno rapporto come io speravo. Non vedevo l'ora di passare a casa sua e spesso anche per rimanere per la notte. La mia Padrona ama molto avere molte calzature e per la loro manutenzione ovviamente ha incaricato me che eseguo con moltissimo piacere . Spesso mi porta in cantina dove mi rinchiude , sempre attaccato alla catena e nudo, dove io mi metto a pulire spesso utilizzando la lingua. A casa , la mia Padrona Suocera , si siede su una sedia con in mezzo un buco dove effettua i suoi bisogni. Sotto mi fa distendere con la mia faccia rivolta al suo magnifico culo. La Padrona appoggia i piedi sulla mia pancia e io rimango in attesa della sua pioggia dorata e della sua calda cioccolata. Per farmi stare sempre in erezione si veste in modo sexy. Indossa una maglietta attillata è una minigonna e spesso non indossa le mutandine.Porta le calze a rete e calza sandali con tacchi a spillo. Si fa mettere lo smalto alle unghie delle mani e dei piedi. Quando riceve le telefonate della figlia , io sono sempre sotto ai suoi piedi e mi eccita quando mi passa il telefono per rispondere a mia moglie che non immagina dove sono posizionato. Ogni giorno che passa si rafforza sempre più il nostro bellissimo rapporto . Io penso che dovrebbe essere normale che ogni genero si sottomette alla propria suocera.

Questo racconto di è stato letto 6 7 8 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.