Slave di mia Suocera

Scritto da , il 2022-09-22, genere dominazione

Questa mattina , durante la colazione delle nostre Padrone e noi posizionati sotto il tavolo , ci dicono che in giornata ci porteranno dei regali per premiarci di come serviamo. Io e la vacca , sentite le intenzioni delle Padrone , iniziamo a leccare i piedi di Padrona Licia e Padrona Carmela per dimostrare la nostra gioia. Finita la colazione delle nostre Mistress , rimettiamo tutto a posto.Prima di uscire Padrona Licia e Padrona Carmela , ci attaccano alla catena , che sta fissata dal terrazzo e ci permette un relativo movimento . Le catene sono due , una per ciascuno , e posso cosi montare la vacca. Quando rientrano vediamo che portano al guinzaglio due magnifici Alani grandi, una femmina e un maschio. La vacca e io ci piaciono gli animali ma grazie alle nostre Padrone ci faranno sperimentare nuove sensazioni. Ci dicono che dora in poi ci dovremo occupare , oltre delle nostre Padrone , anche dei cani che saranno liberi di girare per casa e fare i bisogni dove vogliono. Appena fanno i bisogni , la vacca e io ci attiviamo a pulire. Gli Alani incominciano a fare conoscenza di noi e infilano il naso anche nei nostri genitali. Abbiamo l'ordine delle nostre Mistress di favorire i cani che potranno usarci anche sessualmente. Io ho sempre desiderato montare una cagna e ora ne avro la possibilita. La vacca , contentissima perchè gia montata nella fattoria dei pastori Calabresi dai loro animali , ora avrà un cane tutto suo che gli dara un godimenti che neanche io gli facevo raggiungere.

Questo racconto di è stato letto 2 0 9 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.