Gli occhi di una schiava

Scritto da , il 2018-07-23, genere dominazione

La prima cosa che guardo in una donna sono gli occhi, sono lo specchio dell'anima. Io amo le donne che hanno lo sguardo porco, e non parlo di un atteggiamento di circostanza, ma dell' essere di una persona.
Prima di stare insieme a te, mi sono innammorato del tuo sguardo. Hai lo sguardo attivo come te. Ho cercato uno sguardo simile al tuo in altre donne per strada, pur stando insieme a te, pur trattandosi di donne mature, ragazze universitarie, donne sposate, madri con bambini... le ho tutte guardate in profondo, anche se per poco, d'altronde è un lampo il tempo di uno sguardo.
Non ho trovato in nessuna il tuo sguardo attivo, tu sei attiva dentro, è la tua indole.
Ti ho ricercata, ti ho avuta, ti ho.
Pensavi di sottomettermi eh? Puttana.
Mi ci è voluto per sottometterti, era lo sfizio che volevo togliermi,
hai combattuto per non farti sottomettere, ma poi sfinita hai ceduto... e goduto come non mai.
Lei la dominatrice, la spezzacuori su un divano a pecora ad urlare "sono la tua puttana!"
Puttana! Lo so che mi stai leggendo.
Vieni maiala che oggi ho preso il divano nuovo e voglio la tua faccia stampata sulla pelle del divano.

******SEGUE*******

Questo racconto di è stato letto 3 4 5 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.