Su e giù

Scritto da , il 2020-12-11, genere masturbazione

Su e giù, su e giù, su e giù.
Questo è il movimento della mia mano destra che impugna il mio cazzo eretto.
Su e giù.
Non voglio smettere, mi piace troppo.
Su e giù, su e giù.
Dopo una giornata così va svuotata la testa.
Su e giù, su e giù.
Dopo una giornata così vanno svuotate le palle.
Su e giù.
Quella ragazza alla cassa del supermercato aveva un leggins attillato e il suo culo era perfetto!
Su e giù, su e giù.
La cassiera del bar aveva una maglia bianca che lascava intravedere i capezzoli della sua quarta di seno.
Su e giù, su e giù, su e giù.
La figlia del vicino si sta masturbando e si sente tutto, gode come una vacca.
Su e giù, su e giù.
Su e giù, su e giu.
Su e giù, su e giù

Questo racconto di è stato letto 2 9 0 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.